Pinterest LinkedIn

L’azienda padovana, leader in Italia nella distribuzione di birre speciali, è in prima linea anche nella lotta all’inquinamento. Grazie ad investimenti mirati nelle nuove tecnologie, è in grado di risparmiare ben 170 tonnellate di Co2 all’anno. Non è poi così strano che un’azienda impegnata nel mondo della birra parli di Co2, penserete, ed in effetti è così. In questo caso però non ci riferiamo all’anidride carbonica presente nella birra in conseguenza al lavoro dei lieviti, che dona alla nostra bevanda preferita la sua naturale e proverbiale effervescenza.

interbrau

Stavolta ci riferiamo alla Co2 emessa nell’aria, uno dei maggiori problemi per l’ambiente. Una tematica molto sentita dal management di Interbrau, che ha deciso di dare il proprio contributo investendo in nuove tecnologie per diminuire sensibilmente il proprio impatto ambientale. Mediante l’installazione di due impianti fotovoltaici e di un impianto solare termico di nuova generazione, il gruppo Interbrau è riuscito a ridurre di ben 170 tonnellate all’anno la quantità di Co2 emessa. Si tratta di un numero di tutto rispetto: per fare una semplice e rapida comparazione, un’automobile produce mediamente 2 tonnellate di Co2 nell’arco dei 365 giorni [¹]. Significa che, grazie alla tecnologia utilizzata da Interbrau, è come se per Padova nel 2013 avessero circolato circa 85 automobili in meno, con ovvi benefici in termini di qualità dell’aria respirata. Non un punto di arrivo, ma un punto di partenza, come spiegano i fratelli Vecchiato, Sandro e Michele: “Padova ci ha dato molto, ci siamo nati, cresciuti e confidiamo di restarci per sempre. Proprio per questo, abbiamo visto con i nostri occhi il drastico aumento dell’inquinamento che, come in tutte le città, si è verificato negli ultimi anni. Siamo consapevoli che il nostro impegno è una goccia nel mare, ma vogliamo dare il nostro contributo e speriamo che come noi lo facciano tutti. Ed anticipiamo che non ci fermeremo qui, vogliamo rendere la nostra azienda sempre più rispettosa dell’ambiente”.

 +info: www.interbrau.itcomunicazioni@interbrau.it

 [¹] Dati ottenuti basandosi su automobili a benzina di media cilindrata, con percorrenza indicativa di 10.000 km/anno, dal sito web www.co2balance.it

interbrau_fly

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

sedici − 13 =