Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Distribuzione - Ristorazione | 1664 letture

“Io, maestro del bancone da bar di A.B.I. Professional”: intervista a Sandro Laugelli

Maestro Sandro Laugelli Abi Professional Bancone Intervista Barman Laugelli Mixology Calabria Professional Cocktail Sandro

Barman Bancone Maestro Cocktail Sandro Sandro Laugelli Calabria Intervista Mixology Professional Laugelli Abi Professional

© Riproduzione riservata

Consigliere Nazionale di A.B.I. Professional (Associazione Barmen Italiani), nonché tra i più riconosciuti bartender del Sud Italia, Sandro Laugelli ha sicuramente una storia che merita di essere raccontata. Oggi responsabile eventi presso il “Casale della Rocca”, location esclusiva per eventi situata nel borgo medievale di Gerace (RC), alle spalle di questo “maestro del bancone da bar” c’è infatti una carriera lunga e importante che Beverfood.com ha avuto il piacere di ascoltare in anteprima. Dai primi passi nel mondo della miscelazione all’attualità, fino ai progetti futuri…

Quando è sbocciata la sua passione per la mixology?
“Le mie prime esperienze dietro un bancone sono iniziate nel 1988, nei villaggi turistici. Il primo cocktail ha rappresentato senza alcun dubbio la scintilla che ha fatto accendere la fiammella dentro di me… Come tanti colleghi ho portato avanti poi il mio percorso di studi presso le scuole alberghiere, prima quella di Camigliatello Silano e dopo quella di Soverato, proseguendo con master e seminari”.

All’interno di questo percorso formativo ha fatto un incontro che – possiamo dirlo – le ha cambiato la vita.
“Assolutamente sì. Ancora giovanissimo ho avuto il piacere di conoscere il grande Gianmario Artosi, all’epoca segretario di I.B.A.. Era il mio Capo Barman in un villaggio turistico in Calabria, il ‘Triton Villas’ per l’esattezza. Proprio Gianmario, attraverso il suo modus operandi, mi ha trasmesso tanta passione. Rapportarmi con lui è stato il primo passo per diventare un maestro del bancone da bar, proprio come amo definirmi oggi. Durante la mia carriera ho fatto diverse esperienze in strutture ricettive italiane: Stresa, Milano, Corvara, San Martino di Castrozza, solo per citare le più importanti, per poi tornare sulle coste calabresi dove mi sono specializzato nella gestione bar di locali notturni, discoteche e disco club. Penso per esempio a ‘Il Castello’ di S. Gineto Lido o il ‘Caligula’ di Pietragrande”.

Esperienze che le hanno dato il là per entrare nel mondo imprenditoriale.
“È vero. Nel 1999 ho diretto un pub da 450 posti, ‘L’Orso Cattivo’ di Messina. Questa esperienza mi ha fatto maturare molto fino a farmi decidere di avviare una mia attività insieme ad altri soci. È così che, nel 2002, è nato ‘Zaracafè’ a Catanzaro Lido, un locale trend che per oltre tre anni è stato l’indiscusso tempio del bere bene dei giovani catanzaresi. Poi sono seguite altre avventure imprenditoriali: penso a ‘Z-One’, aperitif cafè club che nel 2007 è stato premiato da Bar Giornale come miglior lounge bar d’Italia, e sempre nel 2007, nella splendida baia di Caminia, il ‘Villablanca’, diventato fin da subito il locale più trendy della night life della costa ionica. Negli ultimi anni mi sono dedicato invece alla formazione e alla selezione del personale, collaborando con diverse strutture prestigiose come Bar Manager e anche con la start-up del locale ‘Room 21 Speakeasy’ di Soverato”.

Ci racconta la sua scuola di miscelazione?
“Devo dire subito che io arrivo dalla scuola classica, quella dei grandi Martini Cocktail e degli straordinari Manhattan, però non mi dispiace trasgredire. In una ricetta che nel 2007 ho portato in una competizione a Olbia, per esempio, tra gli ingredienti c’erano infatti un infuso di peperoncino e del tabacco toscano vaporizzato. La mixology appartiene ai grandi padri della miscelazione mondiale quali Jerry Thomas e Harry Johnson, ma forse – volendo andare ancora più lontano nel tempo – ai monaci benedettini che sperimentarono per primi mix di infusi di erbe, fiori e bacche, insieme ad alcolati di ogni genere, per tentare di scoprire l’elisir di lunga vita”.

Quanto e perché è importante per lei far parte del mondo A.B.I.?
“A.B.I. Professional è una bellissima nuova esperienza, se si può dire nuova visto che faccio parte di un gruppo dell’esecutivo con colleghi che conosco da oltre 20 anni. Per me rappresentarla è davvero importante a livello nazionale, ma soprattutto nella mia regione che, credetemi, ha bisogno di tanto associazionismo e aggregazione. A.B.I. è motivo di scambio di idee e iniziative concrete che possono servire a far crescere l’interesse per un mestiere che sempre più sta diventando una professione ambita e di successo. Credo che organizzazioni come A.B.I. Professional vadano considerate il polmone di questo sviluppo”.

Come giudica il percorso della mixology in Calabria e, più in generale, nel Sud Italia?
“Il Sud Italia è sempre stato fanalino di coda per tendenze e novità in genere, ma questo vale per tutto. Si dice che la capitale della moda sia Milano e che tutto parta da lì, ma dopo aver avuto modo di bere a Napoli, Catania, Cosenza e altre città del Sud posso garantirvi che le proposte che ho ricevuto non hanno nulla da invidiare a quelle dei migliori locali della Lombardia. Penso quindi che siamo sulla strada giusta, ma anche che si possa fare ancora meglio. Inoltre vorrei ricordare che lo scorso anno il nostro coordinatore Calabria di A.B.I. Professional Nicolò Bolognino ha rappresentato l’Italia nella competition ‘Flor De Caña Rum Frontiers’ aggiudicandosi il gradino più alto del mondo, cosa che deve sicuramente servire d’ispirazione a tutti i bartender più giovani. Chiudo con una battuta: è vero che anche le mode della mixology partono da Milano, ma i bartender più bravi nascono tutti al Sud Italia”.

Il suo curriculum parla da solo, qual è però il traguardo ancora da raggiungere?
“La mia esperienza mi dice che non bisogna mai fermarsi, quindi tenete attaccata la spina e seguitemi. L’idea del mio prossimo traguardo è al plurale, uno degli obiettivi è l’apertura di un nuovo locale con un concept dove lo spazio diventa come il salone di casa dei clienti, nel quale racconti e storie su cosa si beve diventano abitudini. Questo, secondo me, è il miglior modo per fare cultura sul buon bere e il bere bene”.

Scheda e news: A.B.I. Professional | Associazione Barmen Italiani


© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Nardini 240 anni - 1779 Bortolo Nardini Distilleria a Vapore

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Abi Professional Professional Sandro Laugelli Maestro Intervista Laugelli Sandro Calabria Cocktail Mixology Barman Bancone

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

I protagonisti del Concorso Nazionale di A.B.I. Professional – Mario Lovreglio tra Puglia e Dolomiti

12/02/2019 - Prosegue la rubrica di Beverfood.com dedicata ai venti concorrenti che il prossimo 2 aprile si esibiranno in una sfida all'ultimo cocktail al "Park Hotel ai Cappuccini" d...

I protagonisti del Concorso Nazionale di A.B.I. Professional – Matrimonio italo-francese con S. Bruni

08/03/2019 - Un solo rappresentante, ma di qualità assoluta. Simone Bruni si prepara a onorare la sua Liguria nel prossimo Concorso Nazionale di A.B.I. Professional, in programma tra ...

“Wellness cocktail”: Alex Siliberto lancia una nuova linea healthy per DìWine

12/01/2019 - Alex Siliberto, professionista di successo che non ha certo bisogno di presentazioni, disegna una linea “Wellness Cocktail" per DìWine. Il campione di mixology, socio di ...

Sempre più in alto: la grande ascesa di Alex Siliberto e le sue towers, tra mixology e architettura 

08/10/2018 - Big della mixology italiana e pluricampione di A.B.I. Professional (Associazione barmen italiani). Alex Siliberto è un professionista che esce dal branco, non segue nessu...

ABI Professional e Gentlemen’s Cafè insieme per il 1° Arluno Cocktail Festival

24/07/2018 - L’estate è per sua stessa natura il momento perfetto per rilassarsi, lasciare le preoccupazioni di ogni giorno da parte, e godersi un buon cocktail e un po' di musica div...

A.B.I. Professional protagonista a Cefalù per Vigen: quando il vino incontra la mixology

01/04/2019 - Dalla mixology all'enologia, fino all'alta gastronomia. Gli scorsi 22, 23 e 24 marzo, A.B.I. Professional (Associazione Barmen Italiani) è stata protagonista insieme ad A...

Il barman Franco Cruder si racconta: i miei successi, i miei Mojito e il mondo A.B.I. Professional

20/12/2018 - Prosegue la rubrica di Beverfood.com dedicata ai volti illustri di A.B.I. Professional, l'Associazione con la "A" maiuscola dei Barmen Italiani. Oggi voliamo in Friuli-Ve...

A.B.I. Professional: Domenico Randazzo presenta il Concorso Interregionale Sud Italia

07/11/2018 - Dopo i grandi successi delle edizioni di Nord e Centro Italia, la prossima settimana toccherà al Concorso Interregionale Sud essere protagonista di un'altra grande giorna...

Varnelli e Luxardo, focus sulle eccellenze italiane al Concorso Nazionale di A.B.I. Professional

13/02/2019 - Non solo la finalissima del Concorso Nazionale, durante la quattro giorni organizzata da A.B.I. Professional al "Park Hotel ai Cappuccini" di Gubbio (31 marzo-3 aprile) s...

Quando il bartending abbatte le barriere: diversamente formid… abile dietro al bancone

10/04/2019 - A.B.I. Professional al fianco dei diversamente abili. Merita sicuramente un approfondimento il curioso caso di Alberto Dal Prete, giovane barman che da bambino ha soffert...

A.B.I. Professional: Cristian Russo vince il Concorso Interregionale Sud Italia

19/11/2018 - Dopo Nord e Centro, si è tenuto lo scorso 13 novembre anche il "Concorso Interregionale Sud Italia" di A.B.I. Professional (Associazione Barmen italiani). Nella splendida...

ABI Professional, ecco il nuovo corso di formazione per barmen

11/09/2018 - "Divulgare e approfondire la cultura del buon bere, del bere miscelato e del bere responsabile. E riunire in un solo logo le eccellenze del bar italiano". Si legge così n...

I protagonisti del Concorso Nazionale di A.B.I. Professional – Christian Olivari e la cucina liquida

30/01/2019 - Il Concorso Nazionale di A.B.I. Professional si avvicina e su Beverfood.com inizia proprio quest'oggi una rubrica dedicata ai suoi venti protagonisti. Su queste colonne, ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

tre × quattro =