Pinterest LinkedIn

Irreverence è un nuovo marchio di birra artigianale nato in Italia da un’idea di Stefano Allera. Il progetto Irreverence viene presentato ufficialmente oggi, ma la sua storia ha inizio qualche anno fa, quando la passione per la birra ha spinto Stefano a trasformare l’azienda di famiglia -già presente nella ristorazione- in qualcosa di più. Nel 2009 è nata infatti Behop, azienda di distribuzione di birre che pone al centro del proprio lavoro l’attenzione per la qualità e la ricerca continua di prodotti che soddisfino le nuove esigenze del mercato e che anticipino le tendenze del settore. Le birre che entrano a far parte del portafoglio di Behop nascono quindi da un vero e proprio processo di ricerca e individuazione di prodotti di qualità in Italia e all’estero. Oggi questa “selezione” ha compiuto un importante passo in avanti con la nascita di Irreverence. Irreverence individua, infatti, i birrai partner -su territorio italiano e non- e insieme a loro definisce la birra che vuole realizzare e che entrerà così a far parte della “selezionata” famiglia.

Guidaonline Guida Birre Birre Birre Beverfood

Si tratta di una vera e propria “beer selection” che parte dalla ricerca del birraio-partner e si concretizza in una famiglia di birre “irriverenti”. Irreverence, quindi, non è un birrificio (non ha un impianto di produzione) ma è una linea di birre che vengono prodotte nei birrifici partner che collaborano al progetto. Da dove nasce questa idea? Irreverence, prima ancora di essere un marchio, un progetto, una “selection” è un modo di essere e di vivere la birra. E’ irriverenza, quella “buona”, quella che porta a fare scelte non influenzate dagli altri e dal sistema, ma solo dettate da se stessi e dalla propria passione. Il tutto applicato alla birra si traduce nel piacere di berla e di gustarsela senza troppi pensieri , mentre per Irreverence significa realizzare prodotti di qualità, selezionando i migliori birrai e traendo da ognuno di loro il meglio delle loro capacità brassicole. Il logo Irreverence traduce graficamente questo spirito e “Drink it or leave it” è il claim che sintetizza la filosofia irriverente del progetto.

Databank excel xls Birrifici Birra

Parafrasando il “prendere o lasciare”, Irreverence invita il consumatore a godersi la birra nell’unico modo in cui è stata pensata dal birraio: bevendola! Ad oggi le birre Irreverence disponibili sono tre (solo in fusto), ma la selezione continua e a breve si aggiungeranno altri prodotti di birrai italiani e stranieri. L’intera brand identity del progetto è stata seguita da ByVolume, un’ altra realtà giovane che verrà presentata ufficialmente in autunno, ma che sta già lavorando dietro le quinte del mondo birrario artigianale. ByVolume, infatti, è un’agenzia di marketing e comunicazione specializzata nel settore birrario che vuole guidare le realtà artigianali verso il successo imprenditoriale di marca. ByVolume parte dalla semplice ma fondamentale constatazione che chi è artigiano, è anche imprenditore e in quanto tale deve valorizzare i suoi prodotti. Un progetto ambizioso, soprattutto in un mercato come quello della birra Besana Brianza, 04 Giugno 2012 artigianale italiana che, seppur in crescita in termini di numerica, deve ancora prendere consapevolezza delle sue potenzialità. La scelta dei nomi delle birre e la grafica dei bolli spina sono state studiate con cura e lavorano in maniera sinergica parlando in modo chiaro e diretto al consumatore.

VERNE
Verne viene definita una SESSION IPA (4,5% alc. vol), cioè una IPA da bere! La grafica rimanda al tema del viaggio, riferendosi in maniera duplice sia alla storia delle IPA, che attraversavano l’oceano per raggiungere l’India, sia ai romanzi di Verne che spesso descrivono viaggi avventurosi e straordinari. Verne viene prodotta a Fiorenzuola d’Arda (PC) dal Birrificio del Ducato.

BLACK SILENCE & WHITE NOISE
Black Silence e White Noise sono due birre strettamente legate l’una con l’altra: una STOUT (4,3% alc. vol) che si contrappone in maniera simmetrica e complementare a una BLANCHE (4,5% alc. vol). Questo loro legame è comunicato oltre che dalla scelta dei nomi anche dalla grafica che le accompagna. Entrambi i bolli spina sono, infatti, divisi in due parti che richiamano lo ying e yang, il bianco e il nero, le due metà complementari. Una parte è rappresentata dal luppolo e nell’altra il rimando è al “silenzio nero” del cosmo per la Stout e al “rumore bianco” dello spazio per la Blanche. Black Silence e White Noise sono prodotte a Grassobbio (BG) dal birrificio Endorama.

Databank excel xls grossisti

Dove assaggiarle? Le tre birre verranno presentate in alcuni pub italiani nelle prossime settimane (calendario allegato) secondo una formula un po’ “irriverente” e in linea con lo spirito del progetto.
Le 3 birre, infatti, saranno disponibili in fusto nel pub che ospiterà la serata, ma non ci sarà alcuna degustazione “guidata” né tantomeno una presentazione formale delle birre. Il consumatore, se vorrà, dovrà semplicemente bere le birre di Irreverence (che per l’occasione saranno presenti tutte e 3 in contemporanea nel locale) e se sarà interessato e vorrà saperne di più potrà parlare direttamente con Stefano Allera, che sarà presente a tutte le serate e sarà disponibile per chiacchierare, parlare del progetto o più semplicemente per bersi una birra insieme a chi vorrà!

Per informazioni su Irreverence: Stefano Allera 3294511250 – info@behop.it – Per informazioni su ByVolume www.byvolume.net – @byvolumetweets – hello@byvolume.net

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

tredici − 10 =