0
Pinterest LinkedIn

Secondo l’ultima versione di IWSR (dati 2016), il consumo globale di bevande alcoliche sta diminuendo ad un tasso sempre più rapido di quanto rilevato negli anni precedenti.

Per il 2016 l’IWSR riferisce che il mercato globale delle bevande alcoliche è diminuito del 1,3%, contro un tasso medio di appena 0,3% nei cinque anni precedenti. Le ragioni per l’accelerata tendenza al ribasso comprendono un brusco declino della birra, un’inversione delle tendenze per il sidro e il rallentamento della crescita per le bevande miste.

SIDRO: Il sidro è diminuito dell’ 1,5%, dopo anni di solida crescita. I mercati responsabili di questa inversione delle tendenze sono stati il ​​Sudafrica, che ha subito un calo dopo un periodo di crescita, e in particolare gli Stati Uniti, dove i volumi sono crollati del 15,2%, dopo anni di crescita a due cifre.

BIRRA: La diminuzione della birra si è accelerata nel 2016, con una diminuzione dell’ 1,8%, contro un tasso a cinque anni del -0,6%. La tendenza globale è un riflesso degli sviluppi in tre dei principali mercati della birra: la Cina, il Brasile e la Russia, che hanno registrato un calo più forte rispetto agli anni precedenti, in calo del 4,2%, 5,3% e 7,8% nel 2016.

SPIRITS: Gli spirits globalmente sono cresciuti dello 0,3%. La Vodka sta trascinando la performance complessiva degli alcolici, diminuendo del 4,3% lo scorso anno. I volumi sono stati aumentati dal gin (+3,7%), tequila (+5,2%) e whisky (+1,7%). La tendenza negativa della vodka è in gran parte dovuta a perdite di volume in Russia (-9,3%), che comunque è ancora il più grande mercato della vodka. I principali mercati di crescita per gli spirits l’anno scorso sono stati la Cina, gli Stati Uniti e il Messico.

VINO: Il vino è stato fermo in generale (-0,1%), con lo spumante cresciuto dell’ 1,8% e il vino diminuito dello 0,5%. Ciò è approssimativamente in linea con l’andamento dei cinque anni precedenti.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

PREVISIONI: Ampiamente considerata come la fonte più accurata delle tendenze del consumo di alcolici, l’IWSR prevede comunque un miglioramento per il mercato totale delle bevande mondiali, con una previsione del consumo che dovrebbe aumentare dello 0,8% fino al 2021. Il whisky sarà uno dei principali fattori di crescita in quanto i volumi dovrebbero crescere di 650 milioni di litri entro il 2021. Il consumo globale di bevande miste dovrebbe aumentare di oltre 400 milioni di litri nei prossimi cinque anni, mentre lo spumante è probabile che aumenti oltre i 220 milioni di litri. La birra si prevede inoltre che mostrerà una forte crescita in molti mercati asiatici e subsahariani dell’Africa.

IWSR

È una delle principali società internazionali di ricerca e consulenza nel mondo delle bevande alcoliche. Oltre alla pubblicazione di The IWSR  Magazine fornisce report, consulenza, database e altri servizi. Ha sede a Londra e New York.

+info:
info@theiwsr.comwww.theiwsr.com
Graziella Jeffery graziella@theiwsr.com
Brandy Rand (US companies)  brandy@theiwsr.com

Decline of Global Beverage Alcohol Consumption Accelerates

According to the IWSR’s latest data release (2016 data), the consumption of alcoholic drinks is declining at an increasingly faster rate than has been previously reported by other data companies. For 2016 the IWSR reports that the global market for alcoholic drinks shrunk by -1.3%, compared with an average rate of just -0.3% in the previous five years. The reasons for the accelerated downward trend include a faster decline in beer, a reversal of trends for cider and slowing growth for mixed drinks.

Cider declined by -1.5% after years of solid growth. The markets responsible for this reversal of trends were South Africa, which saw decline following a period of growth, and especially the US, where volumes collapsed by -15.2% after years of double-digit growth.

Beer declines accelerated in 2016, with the category down -1.8%, compared with a five-year rate of -0.6%. The global trend is a reflection of developments in three of beer’s largest markets: China, Brazil and Russia, which all saw steeper declines than in previous years, declining at -4.2%, -5.3% and -7.8% respectively in 2016.

Global spirits grew by 0.3%. Vodka is dragging down overall spirits performance, declining at -4.3% last year. Volumes were boosted by gin (+3.7%), tequila (+5.2%) and whisky (+1.7%).

The negative trend in vodka is largely due to steep volume losses in Russia (-9.3%), which nevertheless remains vodka’s largest market by far. Key growth markets for total spirits last year were China, the US and Mexico.

Wine was flat overall (-0.1%), with sparkling wine growing at 1.8% and still wine down by -0.5%. This is roughly in line with the trend of the previous five years.

Widely seen as the most accurate source of beverage alcohol consumption trends, the IWSR does however predict improving fortunes for the total global drinks market, with consumption forecast to increase by 0.8% until 2021. Whisky will be one of the main growth drivers as volumes are expected to grow by 650m litres by 2021. Global consumption of mixed drinks is expected to increase by more than 400m litres over the next five years, while sparkling wine is likely to add more than 220m litres. Beer is also forecast to show strong growth in many Asian and sub-Saharan Africa markets.

+info:
info@theiwsr.comwww.theiwsr.com
Graziella Jeffery graziella@theiwsr.com
Brandy Rand (US companies)  brandy@theiwsr.com

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

13 + otto =