Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Quante volte avreste voluto sorseggiare la vostra bottiglia di vino preferita, ma vi siete dimenticati di metterla preventivamente in frigo per servirla alla giusta temperatura? Ecco “Juno“, la soluzione targata Matrix Industries ai problemi e alle esigenze dei bevitori più pigri.

Un microonde al contrario che raffredda le bottiglie in appena un minuto: è questa la curiosa innovazione presentata a inizio mese a Las Vegas in occasione del CES 2020 (International Consumer Electronics Show), la celebre fiera dell’elettronica di consumo organizzata annualmente negli Stati Uniti dalla Consumer Technology Association.

Non solo vino, la nuova invenzione di Akram Boukai (CEO e Co-Founder) e Douglas Tham (CTO e Co-Founder) può rinfrescare anche birre, caffè e qualsiasi altro tipo di bevanda. Tutto questo, proprio grazie a un funzionamento simile a quello del forno a microonde: la tecnologia termoelettrica, che permette di abbassare sensibilmente – in un periodo brevissimo tra i 180 e i 60 secondi (a seconda della grandezza del contenuto) – la temperatura di una bottiglia, di una lattina, di un bicchiere o di una tazza inserita al suo interno.

Novità interessante e rivoluzionaria, figlia della scienza, con un design elegante ma anche comodo, facile da usare e consono a ogni tipo di recipiente, questo esperimento all’ultimo grido sarà prodotto in massa a partire dall’agosto 2020 per poi essere messo pubblicamente sul mercato nell’ottobre seguente. Intanto, la raccolta fondi online organizzata sulla piattaforma Indiegogo è già arrivata quasi a 200.000 euro e 732 backers! Un risultato strepitoso, aspettando di capire se “Juno” sarà commercializzato solamente negli USA o anche nel resto del mondo.

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due + sette =