Pinterest LinkedIn

Il primo giro di birra è offerto dalla casa, ma a condizione che i clienti mostrino una bolletta di luce o gas aumentata almeno del 50% rispetto allo scorso anno: è la simpatica (e generosa) iniziativa di due fratelli, Nicola e Alfonso Ferraioli, co-proprietari del pub “Targato Na” situato nel quartiere Vomero di Napoli.

 

“Non è un concorso, ma è solo un modo simpatico per berci su insieme, fare squadra e andare avanti” hanno spiegato i fratelli Ferraioli, i quali non si aspettavano certo che la loro proposta suscitasse un tale clamore mediatico.

In risposta alle bollette mostrare dagli altri imprenditori, per giustificare ai clienti gli aumenti di prezzo dovuti al caro energia, hanno aggiunto: “Non sarà facendo sfoggio di bollette e facendo a gara su chi ha subito il danno maggiore che usciremo da questa situazione. Piuttosto che cavalcare l’onda in cerca di facile visibilità abbiamo deciso di metterci anche dall’altra parte, dalla parte del nostro cliente, che stretto nella morsa dei rincari decide comunque di accordarci la sua fiducia anche per una spesa marginale come un panino a casa o nel nostro locale di via II Malatesta.”

“Altro che maggiorazione dei prezzi per le bollette, il minimo che possiamo fare è ribaltare il tavolo e far sì che il nostro problema non diventi il problema del nostro cliente che, tra l’altro, i suoi problemi ce li ha già” hanno concluso i Ferraioli.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

8 + quindici =