Pinterest LinkedIn

A Colmar, presso la sede della cooperativa Wolfberger, ACMI ha installato un fine linea con funzione multiliner che serve due linee d’imbottigliamento vino e spumante da 6.000 e 12.000 bottiglie all’ora. Il fine linea si sviluppa intorno al robot Condor e al sistema di formazione strato Twisterbox, due dei sistemi più flessibili della gamma ACMI. Nel caso di Wolfberger, il Twisterbox è attrezzato con un doppio ingresso e con due moduli di presa.

Foto1

Funzione “Multiliner”

La caratteristica principale di questa installazione è rappresentata dalla capacità del sistema Twisterbox di gestire simultaneamente la formazione dello strato di due prodotti differenti: ai due ingressi si presentano due formati di cartoni diversi che il Twisterbox lavora alternativamente in modo da trasferire al robot Condor uno strato completo e omogeneo alla volta. La selezione del prodotto avviene in automatico e dipende dalla disponibilità della linea: il Twisterbox multiliner può quindi alternare la formazione degli strati oppure concentrarsi di più su un prodotto nel caso in cui la linea dell’altro prodotto, ad esempio, presenti un livello di produttività inferiore.

Databank Birrifici Birra Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Aziende Produttori

Pinze di presa

Il Twisterbox di Wolfberger è attrezzato con due pinze di presa in fibra di carbonio montate su guide lineari e azionate da motori brushless. La grande precisione e la delicatezza nel trattare il prodotto sono le due principali caratteristiche che hanno convinto la famosa cantina alsaziana ad affidare il confezionamento dei propri prodotti al sistema di formazione strato di ACMI. Il Twisterbox, infatti, garantisce l’integrità del prodotto anche senza l’impiego di alveari all’interno dei cartoni. Sulla linea di Colmar, il fine linea installato da ACMI può gestire cartoni da sei e dodici bottiglie, anche coricate. Il formato delle bottiglie va dallo 0,375 al litro e mezzo “magnum”.

Robot Condor

Gli strati di prodotto preparati dal Twisterbox vengono trasferiti al cestello del robot Condor. Tutti i movimenti e i passaggi tra un nastro e l’altro sono “attivi”, cioè il prodotto non viene mai spinto da barre o spintori meccanici. Questo accorgimento è stato introdotto proprio per preservare l’integrità dei prodotti sensibili. Il robot Condor procede alla formazione delle palette in base al tipo di prodotto che arriva dal Twisterbox. In linea di massima le palette vengono lavorate alternativamente, ma tutto dipende dalla disponibilità del prodotto sulla linea e dal numero di strati programmati. Le due palette, infatti, possono anche essere configurate con un differente numero di strati.

 

+INFO: marketing@acmispa.comwww.acmispa.com

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO E ALTRE NEWS ACMI

 

THE ALSATIAN WINERY “WOLFBERGER” CHOOSES ACMI TECHNOLOGY

In Colmar, at the headquarters of the cooperative Wolfberger, ACMI installed an end of line with a multiliner function which serves two wine and sparkling wine bottling lines of 6,000 and 12,000 bottles per hour. The end of line revolves around the Condor robot and the Twisterbox® layer formation system. In the case of Wolfberger the Twisterbox is equipped with a double infeed and with two grippers.

Multiliner

The main feature of this installation is represented by the capacity of the Twisterbox system to handle simultaneously the layer formation of two different products: at the two infeeds there are two different formats of cartons that the Twisterbox works alternately so as to transfer to the Condor robot one complete and homogeneous layer at a time. The product selection is automatic and depends on the availability of the line: therefore, the multiliner Twisterbox can alternate the layer formation or focus more on one product in the case where the line of the other product, for example, temporarily presents a lower level of productivity.

Grippers

Both Twisterbox grippers can move crosswise and lengthwise as well as of course the vertical movement and the rotational movement of the packs. All movements take place on linear guides and are operated by brushless motors. The high precision and delicacy in handling the product are the two main elements that convinced the famous Alsatian winery to entrust the packaging of its products to the ACMI layer formation system. The Twisterbox, in fact, ensures the integrity of the product without the use of separators inside the cartons. On the Colmar line, the end of line installed by ACMI can handle cartons of six and twelve bottles, also horizontally. The format of the bottles ranges from 0.375 to the 1.5 L. “magnum”.

Condor Robot

The layers of product prepared by the Twisterbox are transferred to the openable platform of the Condor robot. All the movements and passages between one conveyor and the other are “active”, i.e., the product is never pushed by bars or mechanical pushers. This detail was introduced in order to preserve the integrity of sensitive products. The Condor robot forms the pallets according to the type of product that comes from the Twisterbox. In principle, the pallets are worked alternately, but everything depends on the availability of the product on the line and on the number of layers programmed. In fact, the two pallets can also be configured with a different number of layers.

MORE INFOS: marketing@acmispa.comwww.acmispa.com

WEB PAGE AND OTHER NEWS ACMI

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tre − 1 =