Pinterest LinkedIn

L’industria delle bevande analcoliche, rappresentata dalla European Fruit Juice Association (AIJN), Natural Mineral Waters Europe (NMWE) e UNESDA Soft Drinks Europe, chiede alla Commissione Europea un “accesso prioritario” al suo materiale di plastica riciclata (PET), o un meccanismo simile che garantisca il “diritto di prelazione”, da incorporare nella prossima revisione della Direttiva UE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Poiché l’industria delle bevande continua a investire nella circolarità e a immettere sul mercato PET altamente riciclabile, deve avere accesso prioritario al proprio materiale di imballaggio riciclato. Ciò aiuterà l’industria delle bevande a produrre nuovi imballaggi con PET riciclato di qualità alimentare conforme agli standard di sicurezza alimentare dell’UE, raggiungere i suoi obiettivi di riciclaggio e impedire che il suo PET riciclato venga riciclato in prodotti diversi dalle bottiglie per i quali non è più assicurato il successivo riciclo. La chiusura del ciclo delle bottiglie è necessaria per garantire che l’industria delle bevande soddisfi gli obiettivi della direttiva sulle materie plastiche monouso (SUPD) e contribuisca a costruire un’economia più circolare per l’imballaggio delle bevande. Riportiamo di seguito le osservazioni della Natural Mineral Waters Europe (NMWE)

 

PET RICICLATO (R-PET): TUTTI LO VOGLIONO

Il PET è un materiale plastico estremamente versatile che può essere riciclato più e più volte. Questo lo rende uno dei materiali di imballaggio più sostenibili oggi. La domanda sul mercato di PET riciclato (R-PET) di alta qualità adatto all’industria alimentare è quindi molto alta. Un numero crescente di industrie non alimentari utilizza PET riciclato per uso alimentare proveniente da bottiglie per bevande e lo sta trasformando in altri prodotti. I consumatori potrebbero non essere consapevoli, ma nei centri commerciali trovano spesso vestiti, zaini, tappeti, giocattoli, altoparlanti e molto altro ancora prodotto da PET (poliestere). Ma cosa accadrà a quella giacca invernale che è fatta di bottiglie in PET dopo che è stata indossata per un paio d’anni? Non verrà riciclato in una nuova giacca invernale, ma molto probabilmente verrà buttato via e probabilmente finirà in una discarica o in un inceneritore. Ciò significa che il materiale è stato riciclato e il ciclo di riciclaggio di alta qualità è stato interrotto, rendendolo un prodotto non circolare. Il passaggio a prodotti e imballaggi veramente circolari dovrebbe essere equo. Un maggiore utilizzo di contenuto riciclato da parte di un settore non dovrebbe essere ottenuto a scapito dell’interruzione del ciclo chiuso di un altro settore.

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

 

NON ROMPERE IL CICLO DELLE BOTTIGLIE RICILATE

Sebbene gli sforzi per la sostenibilità di altre industrie non alimentari siano lodevoli, il loro uso di bottiglie in PET riciclate non rende automaticamente i loro prodotti più circolari e porta a una significativa carenza di plastica riciclata per alimenti per l’industria delle bevande analcoliche. Ciò a sua volta ha creato molta incertezza per il nostro settore, nonostante i nostri costanti investimenti nel passaggio a imballaggi circolari e nella scelta di materiali altamente riciclabili come il PET. Inoltre, garantire l’accesso illimitato e incondizionato ai nostri contenuti riciclabili di alta qualità ad altri settori non li incentiva a investire ulteriormente nel riciclaggio dei propri materiali, danneggiando quindi gli obiettivi stessi delle ambizioni circolari dell’UE.

Pertanto, abbiamo urgente bisogno di un quadro giuridico che garantisca ai produttori di bevande un accesso equo e necessario al proprio materiale di imballaggio riciclato per il quale stanno già finanziando la raccolta in tutta Europa. Lo stesso dovrebbe valere per qualsiasi altra industria che è obbligata a utilizzare plastica riciclata in circuito chiuso. Garantire l’accesso al PET riciclato è l’unico modo per ottenere un riciclaggio efficace da bottiglia a bottiglia. L’eurodeputata Maria Spyraki, co-presidente dell’intergruppo sui cambiamenti climatici, la biodiversità e lo sviluppo sostenibile, fa eco alle preoccupazioni del settore:

“Per l’industria, il riutilizzo del materiale di imballaggio riciclato in un ciclo chiuso è chiaramente la strada da percorrere”, afferma l’eurodeputata Maria Spyraki. “Ciò contribuirà in modo sostanziale all’efficienza delle risorse. Pertanto, devono essere incoraggiate misure per facilitare l’accesso dei produttori al loro materiale riciclato. La circolarità è una componente chiave del Green Deal che sostiene il viaggio dell’Europa verso la neutralità del carbonio”.

GuidaOnline Bibite e Succhi Beverfood.com Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

LE RICHIESTE ALLA COMMISSIONE EUROPEA:

È indubbio che la politica e il contesto aziendale in cui operiamo sono molto impegnativi. Da un lato, dobbiamo soddisfare gli obiettivi di raccolta obbligatoria e di contenuto riciclato dell’UE, mentre aspiriamo ad andare ben oltre tali requisiti dell’UE. D’altra parte, affrontiamo una crescente domanda per il nostro materiale plastico riciclato da applicazioni non alimentari, rompendo l’intero spirito di circolarità.

Alla luce di ciò, chiediamo urgentemente alla Commissione europea di introdurre un meccanismo di diritto di prelazione nella revisione della Direttiva UE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio (PPWD). Ciò dovrebbe garantire ai produttori di bevande un accesso equo e necessario ai materiali riciclati provenienti dagli imballaggi che hanno immesso sul mercato e che è stato raccolto con successo. Questo mandato legale aprirà la strada ai produttori europei di bevande per produrre nuovi imballaggi conformi agli standard di sicurezza alimentare dell’UE, supportare l’industria nel raggiungimento degli obiettivi dell’UE e impedire che il proprio PET riciclato venga riciclato in applicazioni non alimentari.

Fonti: naturalmineralwaterseurope.org/    www.unesda.eu/  

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina