0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Loira&Co, la più importante manifestazione italiana dedicata ai vini e distillati della Loira, Alsazia e Francia del Nord si è conclusa lunedì 21 maggio a Modena superando ogni aspettativa del Club Excellence. Il direttore d’orchestra degli Eventi Club X, Lorenzo Righi, si ritiene soddisfatto del pubblico selezionato e competente arrivato da più parti del Bel Paese che ha ben apprezzato anche la parte più tecnologica della manifestazione, Memorvino.

Gli oltre 900 addetti al settore, previa registrazione, ad ogni tavolo dei 76 produttori presenti, potevano grazie ad un bicchiere intelligente indicare gli assaggi effettuati cosi da lasciare una traccia e contribuire alla realizzazione di una statistica quantitativa e sulle preferenze circa i numeri di etichette maggiormente degustate.

Ad impreziosire l’evento anche tre Masterclass condotte dagli abili giornalisti e Sommelier PierLuigi Gorgoni, Francesco Falcone e Luca Gardini.

Luca Gardini

Quest’ultimo è stato lo speaker di un laboratorio dedicato ai vini tardivi d’Alsazia raccontando gli andamenti delle annate e le incredibili sfumature che i Gewürztraminer raggiungono nel tempo.

Ma “andiamo direttamente nei bicchieri” come ama dire Gardini:

Domaine V. Zusslin, Gewürztraminer Bollemberg, 2012
“Annata immediata, longeva e di densità”. Camomilla e cioccolato bianco al naso che al palato diventano un sorso cremoso, fitto e compatto.

Domaine Zind-Humbrecht, Gewürztraminer Goldert, 2013
“Annata della bocca”. Naso carico che ricorda la mela cotogna, note di piante selvatiche e zenzero. Al palato c’è una trama più sapida che scalda e sostiene il sorso.

Domaine Rémy Gresser, Moenchberg Grand Cru Gewürztraminer, 2015
“Annata fine ed elegante di poca quantità ma di qualità”. Pompelmo, melone e note di cappero al naso. Che al palato si fanno taglienti con granelli di sale a contrapporsi ad una grande freschezza.

Domaines Schlumberger, Gewürztraminer Grand Cru Kessler, 2014
“Annata che nasce e muore tal quale”. Eucalipto e sentori più tropicali emozionano al naso concedendo in bocca un sorso sensuale e pieno. Distribuito da Sagna S.p.A.

Domaine Muré, Gewürztraminer Signature, 2015
È tutto su note sgrumate, noci e magnolia. Sapido, potente e dai tratti amari. Riparte poi con slancio ed aromi più dolci nel finale.

Domaine Kuentz-Bas, Gewürztraminer Trois Châteaux Grand Cru Pfersigberg, 2012
“Annata memorabile per il Gewürztraminer ’’. Piccante ma anche amaro, con note di acacia e caramello. Il sorso è compatto ed ampissimo con una griglia sapida e densa.

Domaine Fernand Engel, Gewürztraminer Grand Cru Altenberg, 2014
Tantissimi agrumi bianchi e pesca bianca si trasformano in un sorso di grande piacevolezza con un nucleo cremoso sostenuto da una vivace freschezza.

Domaine Paul Blanck, Kientzheim Gewürztraminer Furstentum Vieilles Vignes, 2012
Mandarino, chinotto, rabarbaro e liquirizia. In bocca è di grande impatto minerale e di buon volume. Note aromatiche con kiwi, ananas e note floreali e ancora una punta di cumino. Potente in tutte le sue sfaccettature.

Domaine Gruss&Fils, Gewürztraminer Vendanges Tardives, 2011
“Annata della bevibilità e poca concentrazione”. Grande la parte aromatica con confetti, miele di zagara e mandorla dolce. Netto e deciso si amplifica nel palato con una punta amara nel finale.

 

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

tre × cinque =