Pinterest LinkedIn

“Na tazzulella e cafè” come cantava il compianto Pino Daniele, è un piacere che fa parte dell’Italian way of life, e che negli ultimi anni è stato esportato in ogni dove. Spesso “scippato” da multinazionali estere quali Starbucks, Costa e Nestlè.

Come spiega Maurizio Giuli, Marketing & Communication Director di Nuova Simonelli nonché Presidente di UCIMAC (la componente di ASSOFOODTEC che rappresenta i costruttori italiani di macchine per caffè espresso ed attrezzature per bar) ed esperto del settore, che ha pubblicato per i tipi di FrancoAngeli, insieme con Federica Pascucci, un libro sul tema “Il ritorno alla competitività dell’espresso italiano”. “Negli ultimi 25 anni il caffè espresso si è tradotto da prodotto etnico in prodotto globale. Le imprese italiane, grazie alla loro lunga tradizione e cultura, erano le predestinate ad avvantaggiarsi di questa evoluzione. E invece sono rimaste fuori dai grandi giochi”.

Ma in fatto di macchinari, l’Italia ancora fa tendenza. Lo conferma Giorgio Rancilio, Presidente di Rancilio Group, azienda che da 87 anni realizza macchine per caffè: “L’Italia rimane il riferimento mondiale per le tendenze. Sul piano industriale invece è un asset che possiamo valorizzare meglio. Noi investiamo molto in innovazione e i risultati si vedono. Inoltre, puntiamo su una politica di acquisizioni: per espanderci nel segmento delle superautomatiche, abbiamo acquisito il marchio svizzero Egro, sulle cui macchine abbiamo trasferito la nostra tecnologia automatica brevettata iSteam per la creazione del vapore”.

Non c‘è dubbio che i migliori player del settore saranno tutti a Host.

“Per noi la fiera biennale è un’opportunità di coinvolgere e relazionarsi con la ‘coffee community’, oltre a presentare al pubblico italiano ed estero le novità di prodotto – spiega Mary Diamond, Marketing & Communications di La Marzocco -. In questo momento l’azienda sta investendo nell’innovazione dei macinadosatori. La tendenza più significativa che sta emergendo nel settore del caffè è infatti la micro-torrefazione, passata dall’essere una pratica di nicchia al diventare una tendenza globale nella metodologia di torrefazione. Il fresh roasting, la tostatura del caffè verde, sta diventando una pratica sempre più diffusa”.

Tra le tendenze continuerà ad esserci il risparmio energetico. A Host ci sarà anche la macchina ibrida… per caffè come rivela Stefano Stecca, Commercial Director di Astoria, “La nuova HYbrid associa all’elevata produttività numerose novità tecniche, tra cui l’inserimento ergonomico del portafiltro con sistema di bloccaggio automatico e il sistema di on-demand grinding. Simbolo dell’eccellenza tecnologica e della green philosophy di Astoria è poi la macchina per espresso Plus4You, capofila della Green Line, serie di macchine per caffè espresso a risparmio energetico”.

Sensori hi-tech e connessioni wi-fi entreranno anche nel mondo delle macchine per caffè secondo l’Ad Wega Paolo Nadalet “Tra le maggiori tendenze che interessano le macchine per caffè ‘evolute’ c’è lo scambio di dati in rete attraverso la presenza di sensori intelligenti, non solo per monitorare i parametri di funzionamento e consumo della macchina, ma anche, potenzialmente, per georeferenziare il prodotto, permettendo di localizzarlo. La capacità del prodotto di ‘comunicare’ in modo efficace – anche con il consumatore finale – sarà sempre più centrale, andando a intrecciarsi con il crescente desiderio di ‘customizzazione’: ossia la possibilità di personalizzare finiture, design, consumi e così via. Wega è poi sempre attenta al design: la nostra gamma offre tante soluzioni, dall’illuminazione led – la New Polaris a sette diverse colorazioni disponibili regolabili a tempo di musica – alle finiture speciali, modellate sulle necessità del cliente o destinate a eventi particolari. Le macchine Wega sono gioielli tecnologici e insieme autentici pezzi d’arredamento, in dialogo costante con le diverse tendenze del mercato: ispirazione futuristica e gusto vintage, rete globale e identità di nicchia”.

+info: www.host.fieramilano.it

Ufficio Stampa Fiera Milano

Rosy Mazzanti – Simone Zavettieri press.host@fieramilano.it

Flaviana Facchini Relazioni Pubbliche press.host@fieramilano.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Nino Negri Vigna Francia - Valtellina Superiore - Vite di Roccia - Segui su Instagram

Scrivi un commento

17 − 10 =