Federico Bellanca
| Categoria Notizie Vino | 5430 letture

Il Marocco nuova frontiera del Vino? una storia antica che risorge

Brahim Zniber Côteaux-de-l'atlas Vinexpo Africa Antica Vino Storia Risorge Bernard Magrez Frontiera Marocco

Bernard Magrez Marocco Africa Brahim Zniber Risorge Storia Vino Frontiera Antica Côteaux-de-l'atlas Vinexpo

© Riproduzione riservata


In Marocco, dimenticate i vini francesi e provate i vini marocchini, ne vale la pena! In effetti, il regno nord africano  è un eccellente produttore di vini, soprattutto rosè e grigi, ma anche bianco e rosso.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Una gamma abbastanza ampia, perché il Marocco produce ogni anno 35 milioni di bottiglie di vino, e ciò ne fa il secondo più grande esportatore di vino in Africa, subito dopo il Sudafrica.

La tradizione vinicola del Marocco risale all’antichità e i Romani sono stati lieti dei vini prodotti a Volubilis, nei pressi di Meknes.

Ad oggi non sono molto famosi, se ne parla solo quando c’è qualche piccolo scandalo, ad esempio l’export senza etichetta per essere mischiati in Francia a Bordeaux, Borgogna o Côtes du Rhône.

In ogni caso, fino al 1955, il Marocco ha coltivato 100 000 ettari di viti e prodotto più di 5 milioni di ettolitri di vino.

Databank grossisti Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Cash & Carry Ingrosso Bevande Gruppi

La fine del Protettorato Francese e dei viticoltori coloni, la nazionalizzazione della terra e il ritorno ai principi dell’Islam hanno frenato questi impulsi promettenti.

E ‘stato con Hassan II, nei primi anni Novanta, che l’attività ripresa. Grazie a condizioni interessanti, alcuni dei grandi nomi del settore si sono stabiliti in Marocco e hanno rilanciato la produzione (Castel, Bernard Magrez, ecc …). Ed è un marocchino, Brahim Zniber, che con i Celliers di Meknes ha davvero rivitalizzato il settore. Oggi, con quasi l’80% della produzione, è l’attore principale della viticoltura marocchina e produce l’unico DOC marocchino, Côteaux-de-l’Atlas.

Anche se il vino marocchino soffre ancora un po ‘dalla sua immagine di “vino etnico”, comincia a scavarsi una piccola reputazione. Sono varie le aree da scoprire e testare,  Roslane, Domaine Sahari Reserve, S Siroua, Eclipse, Ithaca, Terra rossa e Terres Blanches o Epicuria Volubilia.

Lumire Vino

E perché non provare il Lumière, il cuvee di lusso nato dalla collaborazione dell’attore Gerard Depardieu con il distributore Bernard Magrez.

All’edizione 2015 di Vinexpo, una delle fiere più importanti del mondo, la rivista Sommellerie Internationale ha prodotto un numero speciale del Marocco per 50.000 copie. Di recente, è un sito americano specializzato in spirits, Vinepair, che ha classificato il Marocco tra i 7 paesi produttori di vino “inattesi” da scoprire, gli altri sono il Libano, Brasile, Inghilterra, Uruguay, Messico, Macedonia.

Quindi non sorprende che il Marocco sarà l’ospite d’onore della 41esimao salone internazionale del vino, che si terrà dal 21 al 22 aprile a Bordeaux.

Organizzato sotto forma di degustazione, è la più grande competizione internazionale del vino in Francia. Il Marocco parteciperà con non meno di 33 vini da 5 produttori nazionali. Una bella rappresentazione e, forse, una consacrazione per uno o due vini marocchini… In ogni caso, una grande opportunità per abbattere i pregiudizi sui vini del Regno collocandoli sul fronte della scena internazionale. Questo potrebbe favorire un settore che già impiega più di 20.000 persone in Marocco.

© Riproduzione riservata

Sogedim trasporti a temperatura controllata

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Brahim Zniber Marocco Vinexpo Africa Frontiera Storia Côteaux-de-l'atlas Vino Antica Bernard Magrez Risorge


ARTICOLI COLLEGATI:

La Germania supererà l’Italia nel CONSUMO TOTALE DI VINO entro il 2018, secondo Vinexpo

27/01/2015 - Secondo uno studio effettuato da “The IWSR” e commissionato da Winexpo, nel giro di 4 anni La Germania diventerà la terza nazione con il maggior consumo di vino totale (d...

Auchan crede nei vini del mondo, e in Francia lancia una gamma intercontinentale

13/09/2017 - Il colosso della distribuzione francese Auchan a deciso di guardare lontano, anzi... lontanissimo! Alla faccia dell’orgoglio nazionale e dei regionalismi locali, la ca...

L’ingrediente segreto? Il Viagra! Scandalo per l’energy drink dello Zambia

24/02/2019 - 144 milligrammi di Viagra: l'ingrediente di sorpresa trovato in una bevanda energetica prodotta nello Zambia ed esportata in diversi paesi in tutto il mondo. Letto così p...

CAFFÈ CORSINI: campagna “I Love Lions”  per combattere il drammatico declino del leone in Africa

03/05/2016 -   Gli esemplari di leone sono passati da 200 mila a 30 mila in circa 40 anni, si teme per la scomparsa (ultimi dati diffusi da IUNC);“I love lions” nasce da un’id...

Suau 15 Brandy Solera Reserva premiato alla Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles

18/09/2017 - Suau 15, Brandy Solera Reserva, esclusiva per l’Italia di Mavi Drink, trionfa al concorso Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles. Il concorso, che vant...

Etiopia, il Gruppo Sacmi, già leader tecnologico nel Paese, punta sul light weight

07/03/2018 - Leader sul mercato etiope nella fornitura di tecnologie per la produzione di tappi  e preforme in PET per il settore beverage, Sacmi partecipa a Food + Bev Tec 2018, la f...

VINEXPO/IWSR: le tendenze del mercato vinicolo mondiale fino al 2016

17/08/2013 - Per l’11 ° anno consecutivo, Vinexpo, ha affidato all’agenzia IWSR (The International Wine and Spirit Research) che uno studio dettagliato sul consumo globale, la produzi...

Nicolas Feuillatte presenta a VinExpo tutta la sua gamma e l’annata 2008

12/06/2017 - Nicolas Feuillatte, il terzo champagne più bevuto al mondo, sarà presente a Vinexpo di Bordeaux che si terrà dal 18 al 21 Giugno. Il brand presenta tutta la sua gamma e l...

AIE AL VINEXPO: il made in italy alla conquista dei mercati cinesi e anglofoni

08/06/2015 - Obiettivo Cina e mercati anglofoni per il vino made in Italy. Novantotto etichette della collettiva organizzata dall’Associazione Italiana Export - AIE si presentano a Vi...

La CINA diventa il primo consumatore mondiale di vino rosso

30/01/2014 - La Cina supera la Francia. E' diventata il primo consumatore mondiale di vino rosso. Lo rivela uno studio di settore sul prodotto presentato a Vinexpo. Con più di 155 mil...

VINEXPO/IWSR: tendenze nel mercato mondiale dei distillati fino al 2016

24/08/2013 - Vinexpo ha affidato all’agenzia Iwsr (International Wine and Spirit Research) uno studio sul consumo mondiale, la produzione e gli scambi internazionali di vini e distill...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 × 3 =