Marco Bormolini
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 1500 letture

Mazzetti d’Altavilla: il racconto della grappa fra Store e Academy

Store Grappa Store Altavilla Grappa Grappa Academy Mazzetti Mazzetti Altavilla Academy Racconto

Store Altavilla Racconto Mazzetti Mazzetti Altavilla Grappa Academy Grappa Academy Grappa Store

a cura di Marco Bormolini

© Riproduzione riservata

Siete mai passati da via Marghera a Milano? E’ una via che brulica di insegne che la rendono una strada commercialmente viva, tra le più interessanti della zona. Dal novembre 2016 ha fatto la sua comparsa al civico n°14 il Grappa Store Mazzetti d’Altavilla. Un luogo che non passa di certo inosservato per gli amanti del buon bere. Decidiamo di entrare, in un pomeriggio caldo di fine primavera, forse non il periodo sulla carta più indicato per assaggiare grappa. Ad accoglierci la passione contagiosa di Fabio Marcantognini, che ci racconta la filosofia dietro questo progetto.

Abbiamo aperto nel novembre 2016, ancora oggi quando entrano i nostri clienti la prima volta  spesso c’è molta curiosità, che lascia spazio alla voglia di conoscere i prodotti di qualità di Mazzetti d’Altavilla. Questo deve essere il teatro dove gli appassionati di grappa devono venire per aggiornarsi, magari scoprendo anche degli utilizzi nuovi per la grappa. Questa sera ad esempio abbiamo voluto utilizzare la grappa in miscelazione per renderla ideale anche come aperitivo fresco per l’estate”. Oltre il Turchino o il Mulo 3.0, alcuni drink rivisitando i classici che ci fanno capire che questa può essere una strada per ridare lo spazio che merita il distillato italiano per eccellenza. “La grappa è tornata a esser un prodotto tradizionale, qualsiasi famiglia ha nell’armadio almeno una bottiglia di questo distillato nobile, quel coraggio liquido parte della nostra storia e del made in Italy, dobbiamo togliere magari un po’ di patina di polvere e farla tornare protagonista in tavola, non per forza solo dopo pasto ma anche come aperitivo o in altri momenti di consumo”.

7.0, Scacchiera, Brandy e Graspanera

 

Un legame molto forte quello di Mazzetti con la città di Milano. Il Grappa Store è nato da un’idea delle tre giovani sorelle Chiara, Silvia ed Elisa Belvedere Mazzetti, appartenenti alla settima generazione dei “Distillatori dal 1846”, che si sono suddivise i compiti in azienda tra amministrazione, marketing e comunicazione. Il motto dello Store è chiaro- “Ci vogliono 170 anni per diventare giovani”- una volta entrati si apre un mondo. A colpire prodotti curati con un packaging innovativo e al tempo stesso tradizionale. Ma quel che conta è il prodotto più che il contenuto, da questo punto di vista Mazzetti ha le spalle coperte, con una storia di oltre 170 anni. Non poteva mancare un richiamo al sette, allora nasce la 7.0 Grappa di Ruché, ma sono tante le storie di prodotti tutti da assaggiare e raccontare.

Una scacchiera reale con teca, realizzata con cristalli di Boemia, target alberghi di lusso, richiesta e ammirata dai più fortunati mecenati del pianeta, si lavora sulle pedine per questo piccolo gioiello, in un gioco tra meditazione e concentrazione con aromi della cristallina grappa di Grignolino. Pezzi unici, una di queste scacchiere è stato battuta in un’asta da Bolaffi. Il Brandy rappresenta un altro punto di forza, acquavite di vino invecchiata la bellezza di 27 anni, una vera e inimitabile poesia per i sensi. Solo la partita più pregiata di questo distillato di vino viene inserita nelle botti delle più preziose essenze lignee per favorire un’impareggiabile evoluzione sensoriale. Ma c’è anche il Graspanera, un liquore che mette insieme grappa e caffè per digerire forte come recitava un vecchio slogan pubblicitario e che in un periodo come quello odierno dove l’utilizzo del caffè è tornato alla ribalta e di grande attualità.

Mazzetti Grappa Academy

 

La formazione è importante per Mazzetti Altavilla, ecco perché dopo uno studio ragionato era giunto il momento di lanciare una Grappa Academy. I tempi ormai erano maturi per puntare su un progetto del genere, anche alla luce del recente Mixology Meeting, il primo seminario rivolto a professionisti e appassionati dedicato interamente all’uso miscelato dei distillati piemontesi avvenuto a inizio maggio a Mazzetti d’Altavilla. Un successo di pubblico e di critica, con la partecipazione tra gli altri del bartender piemontese Mirko Turconi e di Fulvio Piccinino, autore del libro “La Grappa nello Shaker”.

Mirko Turconi durante il Mixology Meeting

Un discorso non solo aziendale quello dell’Academy, ma di promozione di tutto il movimento. Mazzetti Grappa Academy 2018 è un ciclo di quattro incontri durante i quali Federico Mastellari, Giovanni Ceccarelli, Luigi Barberis e Agostino Galli, i primi ambasciatori di questo nuovo modo di intendere la grappa al bar, metteranno in luce il potenziale della grappa in miscelazione. La partecipazione è gratuita e riservata ai bartender, la prima edizione prima prenderà il via il 4 giugno con una visita in Distilleria Mazzetti D’Altavilla ad Altavilla Monferrato. Secondo appuntamento il 18 Giugno, con il seminario di Federico Mastellari e Giovanni Ceccarelli di DrinkFactory in Spazio Versatile a Milano. Terzo appuntamento il 15 Ottobre con un Educational sul brandy con Luigi Barberis del Caffè degli Artisti. Chiusura il 5 Novembre con il Seminario di Agostino Galli del locale Lacerba di Milano in Spazio Versatile. Al termine della Mazzetti Grappa Academy verranno selezionati 3 bartender che saranno gli ambassador in occasione del Berlin Bar Convent 2019.

INFO www.mazzetti.it

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Grappa Mazzetti Mazzetti Altavilla Grappa Academy Racconto Store Academy Altavilla Grappa Store

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

Castagner al top, la grappa invecchiata in barrique accettata come garanzia su crediti bancari

13/03/2019 - È avvenuto in passato con Parmigiano e prosciutti. Ora, per la prima volta, ad essere accettate come garanzia su crediti bancari sono barrique piene di pregiata grappa a ...

Grappagner: il primo caso di italian sounding nella grappa scalda la vigilia di ProWein per Castagner

12/03/2019 - Vigilia movimentata per la Distilleria Castagner in vista di ProWein, l’appuntamento fieristico per eccellenza in programma in Germania a Dusserdolf dal 17 al 19 marzo , ...

Distilleria Marzadro a ProWein: continua la sfida dell’export per la grappa

11/03/2019 - Lo dicono i numeri, lo confermano gli addetti ai lavori. ProWein, in programma a Düsseldorf in Germania dal 18 al 20 marzo 2019, è la fiera numero uno al mondo nel settor...

I liquori delle Forze Armate in un guscio di fondente

07/03/2019 - Enocordial, Elisir di China, Amaro delle Alpi, Grappa: nomi evocativi per chi ha passato qualche tempo sotto le Armi o ha avuto un parente o un amico di famiglia così gen...

La grappa in miscelazione secondo Nardini e Mauro Uva

12/02/2019 - Nell'area RPM (Riva Pianeta Mixology) di Expo Riva Hotel abbiamo incontrato Giacomo Chiarion Casoni, marketing manager di Nardini e il barman Mauro Uva. La storica distil...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciassette + sei =