0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Nonostante il colore viola sia nel cuore di ogni fiorentino, il vero vessillo araldico della città è il giglio rosso in campo bianco. Molti non sanno che inizialmente i colori erano al contrario. il giglio originale era bianco in campo rosso ma nel XIII secolo i Guelfi scelsero l’emblema con i colori invertiti per differenziarsi dai Ghibellini, e quando la guerra civile della Signoria terminò con la cacciata dei primi,  il simbolo di Firenze divenne quello che conosciamo oggi.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

Per rivedere un gonfalone a colori invertiti, pare che i Fiorentini attendessero solo l’arrivo del Mezzo e Mezzo, l’aperitivo Nardini che non solo  sa conquistare tutti i palati con le sue note dolci amare su cui spicca il rabarbaro, ma che si candida anche ad essere l’arma vincente nella guerra che gli autoctoni e i turisti ogni estate combattono con il caldo.

Da oggi per tutta la settimana infatti, le bandiere del’aperitivo rosso sventoleranno in giro per la città, coinvolgendo clienti e curiosi in un aperitivo divertente e ricco di sorprese.

Databank bevande bibite succhi acque Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Prima tappa (non a caso) è stata Manifattura, il primo cocktail bar 100% prodotti italiani, uno di quei posti dove Nardini è ormai di casa, ma nei prossimi giorni ce ne saranno molte altre.

 

Vi consigliamo di visitarle tutta, ma se non avete modo di partecipare a nessuna delle serate del tour non preoccupatevi, l’Estate e ancora lunga e ormai Nardini a Firenze è di casa. Insomma, parafrasando il più famoso dei Guelfi potremmo dire che l’aperitivo sta “nel Mezzo e Mezzo del cammin di nostra vita”!

© Riproduzione riservata

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

sette − sette =