beverfood
| Categoria Notizie Vino | 3140 letture

MINI è BELLO, quando nella bottiglia piccola c’è il vino buono. Il caso di MONTEVERRO

Buono Mini Bottiglie Piccola Vini Toscana Monteverro Vermentino Vino Bottiglia Merlot Chardonnay Mini Bello

Buono Piccola Vermentino Bottiglia Vini Toscana Merlot Mini Bello Chardonnay Monteverro Vino Mini Bottiglie


Monteverro presenta il formato 0,375 l delle sue 4 etichette principali: Monteverro, Terra di Monteverro, Chardonnay e Tinata.  Una proposta in linea con le richieste del mercato: sempre più numerosi i single che frequentano enoteche e ristoranti08-esterno-1DX_9841 L’eccellenza non è questione di “taglia”, nella moda come nel mondo del vino!  Ecco allora che Monteverro, azienda-gioiello sulla Costa d’Argento a metà strada tra lo storico paese di Capalbio e il mare, presenta le mini-size dei suoi 4 vini di punta – Monteverro, Terra di Monteverro, Chardonnay e Tinata -. Una versione in miniatura del classico formato da 0,75 l: packaging elegante e curato, con bottiglie avvolte nella carta velina e riposte in casse in legno da 12.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

13-esterno-1DX_9878Le mini-taglie sono la scelta perfetta per avvicendare i vini tra un piatto e l’altro, ideali per coppie che optano per menù differenti – terra o mare –  o se uno dei due non beve alcolici. E che dire dei menù importanti che richiedono abbinamenti diversi? I piccoli formati permettono di aprire in ogni occasione vini “notevoli” senza temere sprechi – sfoggiando così anche un’anima green – e al tempo stesso di non rinunciare al vino abbinato alla cena quando si ha la consapevolezza che poi ci si dovrà mettere al volante.

La richiesta maggiore del formato da 0, 375 l arriva dal mondo della ristorazione, che può così soddisfare le esigenze – sempre più differenziate –  della clientela. Ma con la bella stagione sono l’ideale anche per piccoli tasting all’aperto, gite in barca o pic-nic in campagna: coniugano una scelta economica alla curiosità enologica di chi vuole etichette di qualità in ogni occasione.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

COME NASCE MONTEVERRO

Fu tutta colpa di un Premier Grand Cru Classé di Bordeaux. Una sera con un amico in quel di Losanna si aprirono mondi nuovi a Georg Weber, giovane studente universitario: quel calice influenzò la sua vita e non solo quella privata. Fu il primo tassello di un progetto che nell’arco di qualche anno lo ha portato nel sud della Toscana, a Capalbio. Nasce così nel 2003 Monteverro, un’azienda gioiello situata in un territorio che sino ad allora non aveva registrato nessun successo particolare nel mondo enologico. Prima di acquistare quei 50 ettari a metà strada tra Capalbio e il mare, Georg Weber volle assicurarsi che ci fossero tutte le condizioni per produrre un grande vino, affidando a certezze agronomiche l’attrazione immediata per quelle dolci colline. La scelta dei vitigni impiantati riflette con tutta evidenza quali siano i vini del cuore della proprietà: Chardonnay e Vermentino per i bianchi, e poi Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Petit Verdot, insieme a Syrah e Grenache. Il 2008 ha visto la prima vendemmia e dal 2011 le bottiglie di Monteverro – declinate in cinque diverse etichette – hanno iniziato la loro strada nel mondo.

 

 

+INFO: UFF. STAMPA:  michela@zedcomm.it
www.monteverro.com
marketing: silvia.marchetto@monteverro.com

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vermentino Mini Bottiglie Mini Monteverro Piccola Vino Merlot Chardonnay Buono Bello Vini Toscana Bottiglia


ARTICOLI COLLEGATI:

chianti-wine-ENTHUSIASTIC

CHIANTI CLASSICO: nomination per il titolo di “Wine Region of the Year” di Wine Enthusiast

08/09/2014 - Ancora una volta il Chianti Classico è sotto i riflettori della stampa internazionale: è di questi giorni la notizia della “nomination” da parte della celebre rivista ame...

ROCCA DELLE MACIE: crescere in Italia per consolidare l’export

01/04/2014 - “Un lavoro continuo e un impegno coerente con la nostra filosofa aziendale, la convinzione nel valore della nostra terra e delle nostre scelte, la fiducia che avevamo pos...

Bollicine toscane in tavola con il Manzoni Metodo Classico di Conte Guicciardini

31/01/2018 - Solo 3.000 bottiglie per il nuovo nato di Castello di Poppiano: il nuovo raffinato spumante per aperitivo e tutto pasto che rende indimenticabili gli incontri più importa...

Ruffino, del gruppo Constellation Brands, chiude il 2017 con oltre 100 Mn/€ di fatturato

16/04/2018 - Nell’anno del suo centoquarantesimo anniversario, l’azienda vinicola Ruffino, fondata a Pontassieve nel 1877, ha festeggiato risultati particolarmente significativi. Infa...

Teruzzi: Scienza dal futuro e Arte dal passato, in vigna e nel bicchiere

23/06/2018 -   Mentre mi allontano dai vigneti di Teruzzi,  nei pressi della splendida San Gimignano, una frase continua a riecheggiarmi nelle orecchie. A dirmela poco prima e...

AVITO: nasce l’associazione di tutti i consorzi vinicoli toscani per promuovere unitariamente tutti i vini della regione

09/03/2016 - Questa mattina, a Firenze, alla presenza del notaio Rosanna Montano, si è costituita l’Associazione Vini Toscana DOP e IGP, il primo organismo unitario di rappresentanza ...

ROCCA DELLE MACIE: un’esperienza lunga 36 anni

19/03/2015 - La prima volta fu nel 1979 quando Rocca delle Macìe, giovane azienda del Chianti Classico, partecipò alla Fiera del vino più importante d’Italia. Un piccolo stand presenz...

La Cantina di Monteverro avvia il processo di conversione al biologico che si concluderà nel 2019

16/04/2017 - Un cammino iniziato sin dalle origini della tenuta – nel 2003 – alla ricerca di un equilibrio sostenibile tra terra e vite, un percorso ideale che oggi diventa anche form...

i viticoltori si tramandano: Dalle Nostre Mani e la riscoperta del vino toscano che fu

07/02/2017 - Si può fare vino senza vigneti? Si può essere giovani e fare le cose come una volta? Questa è stata la scommessa dell’azienda biologica Dalle Nostre Mani , che ha comi...

brunello_montalcino_logo_consorzio

Sequestrati 160 mila litri di vino di falso BRUNELLO

09/09/2014 - Per vendere modesto vino rosso come Brunello di Montalcino, l’enologo scoperto dalla Guardia di finanza di Siena inseriva dati falsi nella banca dati di Artea, agenzia de...

I vini di Toscana al top delle Guide trainati da denominazioni meno conosciute

20/01/2016 - Trionfano, anche nel 2016, i vini toscani nelle guide italiane e internazionali. Dal Brunello di Montalcino al Chianti Classico, da Bolgheri al Nobile di Montepulciano, p...

La secolare storia del vino più misterioso d’Italia finalmente è svelata

03/03/2017 - La storia di “X”, il vino più misterioso d’Italia comincia negli anni 50, quando le vigne di San Miniato vennero acquistate dalla famiglia che già da tempo ci lavorava so...

BENVENUTO BRUNELLO: con il 2010 Montalcino lancia una grandissima annata – Produzione 2014 a 13,2 Mn bottiglie

22/02/2015 - Apre oggi con grandi aspettative la nuova edizione di Benvenuto Brunello, durante la quale sarà presentata l’annata 2010, tra i vini più attesi del nuovo anno.  A giudica...

Il Borro presenta la nuova annata 2016 (100% Biologica) ad Anteprime di Toscana 2018

06/02/2018 -   Il Borro, azienda vitivinicola di proprietà di Ferruccio Ferragamo nel bacino del Val d’Arno Superiore, fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e dell’ecosi...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

19 + 9 =