Pinterest LinkedIn

Cena della vigilia o pranzo di Natale? La sostanza non cambia per un menù ideale, con un abbinamento portata su portata per cercare di festeggiare comunque con gli affetti più cari un periodo difficile che volge al termine. Dalla super selezione del distributore Sagna arriva una proposte per essere insieme anche a Natale. Un omaggio alla tradizione abbinando alle ricette tipiche di questa festività i vini bandiera dei principali territori viticoli italiani e non. Chicche enologiche per stuzzicare le papille gustative, etichette dall’ottimo rapporto qualità prezzo per portarvi idealmente in quei luoghi dove nascono le eccellenze che Sagna si pregia di importare e distribuire in Italia.

Si inizia dagli antipasti, dove ovviamente non può mancare lo Spumante, qualche sorso gradevole e di grande personalità, del Metodo Classico 100% Pinot Noir di Castello di Neive, si può accompagnare a un cocktail di gamberi, a delle cozze marinate, a un baccalà mantecato o al salmone in crosta.

Si prosegue con i primi, che possono essere dei cannelloni con ricotta e spinaci o delle lasagne alla Bolognese da abbinare a un Baron de L di de Ladoucette o ad un Fiano di Avelino di Stefania Barbot oppure a un rosso meno corposo ma di struttura come il Pinot Nero Clos des Myglands del Domaine Faiveley.

Sui secondi si punta su vini più importanti capaci di accompagnare carni succulente e piatti ricchi di gusto che riempiono il palato, portandolo all’estasi quando il calore di un brodo o di un sugo sciolgono la fibra di un filetto o di un cappone ripieno. Ricerchiamo potenza e persistenza in un timbro succoso e sapido sempre per stimolare il palato e portarlo all’equilibrio. Per farlo, sono ottimi lo Sforzato della Valtellina Albareda di Mamete Prevostini o un Syrah affinato in botte di Maison Anselmet.

Con i formaggi, accompagnati a relative marmellate o mieli e frutta secca ci lasciamo deliziare dalla dolcezza e l’avvolgenza di un vino di Porto di 20 anni di Ramos Pinto.

Ma la vigilia di Natale è bella perché è lunga, e frattanto, aspettando di vedere il passaggio della cometa di Betlemme, si può iniziare a tagliare una fetta di panettone o di pandoro da concedersi con un dolcissimo, ma mai stucchevole, assaggio di Seren, un Moscato Passito prodotto in piccole quantità da Mario Sandri a Madonna di Como, Alba.

Davanti al camino o intorno all’albero o al presepe, la magia del Natale è tra noi. Gli ultimi momenti di condivisione si vivono scaldando con la mano un ballon riempito di una Grappa invecchiata, Ambrata o al Barolo, dell’iconica Distilleria Romano Levi di Neive o da un Cognac della storica Maison Delamain.

www.sagna.it/

Scheda e news: SAGNA S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattro + quattordici =