Giulia Navarra
| Categoria Notizie Tecnologia e Packaging | 767 letture

Il Neuromarketing migliora il Packaging Design

Neuromarketing Iggesund Design Migliora Packaging Design & Packaging

Design & Packaging Packaging Neuromarketing Design Iggesund Migliora


Come può il neuromarketing, utilizzando tecniche biometriche di misurazione per analizzare i meccanismi cerebrali dei consumatori durante i processi di acquisto, rendere più efficiente la progettazione e lo sviluppo del packaging? Iggesund Paperboard e Tobii Pro, leader mondiale della tecnologia eye tracking, risponderanno a questa e ad altre domande nel corso di seminari rivolti ai clienti di entrambe le aziende.

 

La tecnologia eye tracking consente di misurare l’attenzione visiva del consumatore e di sperimentare nel packaging design. È possibile testare il prodotto prima di dare avvio alla produzione, avendo così la certezza di aver realizzato un packaging capace di catturare lo sguardo del consumatore all’interno dei punti vendita. Nella maggioranza dei casi è infatti proprio all’interno di questi che vengono prese le decisioni sul cosa acquistare: richiamare l’attenzione e l’interesse del cliente con un design d’effetto rappresenta pertanto la chiave per emergere in un mercato così fortemente competitivo” spiega Ali Farokhian, a capo del team di ricerca e consulenza di Tobii Pro, divisione di Tobii. “Commettere errori può rivelarsi assai costoso, sia in termini di costi veri e propri, dovendo realizzare un nuovo prodotto, che in termini di mancati ricavi.

 

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

 

Iggesund Paperboard è l’azienda produttrice dei cartoncini di alta qualità Invercote ed Incada, marche leader nel mercato europeo. Nel 2001 l’azienda Tobii Pro, divisione del gruppo Tobii, da inizio alla propria attività sviluppando eye tracking hardware per la ricerca. Dopo aver realizzato nuovi strumenti hardware – desktop e portatili -, e sviluppato software e cloud, la divisione prenderà il nome di Tobii Pro Insight, servizio di consulenza e ricerca e partner di Iggesund Paperboard in questo progetto. I suoi studi si rivolgono principalmente all’attenzione visiva per poter aiutare le imprese a comprendere al meglio il comportamento umano in ambiti e situazioni diverse, come durante i processi di acquisto.

Spesso il consumatore si lascia trasportare nelle proprie scelte dal pilota automatico. È quindi necessario realizzare un design in grado di interessarlo, di catturarne l’attenzione e di persuaderlo a provare qualcosa di nuovo, ad osare. Noi offriamo un potente strumento per trovare la giusta soluzione” continua Ali.

Iggesund Paperboard non solo fornisce il cartoncino ai propri clienti, ma lavora attivamente per offrire loro tutte le informazioni e conoscenze necessarie per sfruttarlo al meglio. Questo nuovo progetto in collaborazione con Tobii è un ulteriore passo avanti nella condivisione del proprio sapere nel campo del packaging e dei materiali disponibili.

Vogliamo che i nostri clienti siano consapevoli delle possibilità che il nostro cartoncino offre loro in modo da poter valutare le diverse alternative in fase di progettazione” spiega Jonas Adler, Director Business Development di Iggesund Paperboard.

Combinare misurazioni dell’impatto visivo con indagini sensoriali della percezione aptica del packaging – sperimentando in tal modo le sensazioni provocate dal contatto con un oggetto – è semplicemente geniale. Il concetto psicologico denominato “effetto dotazione,” secondo il quale abbiamo difficoltà a liberarci degli oggetti che ci appartengono, può in egual modo essere applicato a ciò che teniamo tra le mani. Quanto più l’esperienza è gradevole, tanto più vorremmo si prolungasse nel tempo.

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

Uno dei motivi per i quali i nostri clienti prediligono Invercote è la piacevole sensazione che il contatto con il packaging gli procura,” prosegue Jonas Adler. “Apprezziamo molto questa nuova opportunità che ci permette di misurarla, avendo fino ad ora ricevuto solo feedback  orali o scritti. D’ora in poi potremo invece calcolare le differenze tattili tra i diversi materiali.”

L’Università di Clemson in South Carolina, USA, offre un programma didattico nel settore packaging altamente qualificato. L’università ha costruito un laboratorio equipaggiato con strumenti di analisi eye tracking forniti da Tobii Pro nel quale è possibile testare le diverse tipologie di imballaggio.

L’utilizzo della tecnologia eye tracking porterà alla progettazione di packaging ancor più rispondenti alle esigenze dei consumatori,” spiega Andrew Hurley, Professore Associato alla Clemson University. “Il packaging faciliterà e renderà più rapida la scelta del prodotto desiderato, consentendoci così di acquistare ciò che realmente soddisfa le nostre necessità.

I seminari sul neuromarketing e sulla sua utilità nello sviluppo e nella valutazione del packaging verranno inizialmente tenuti a Parigi, Londra, Tokio e San Francisco.

 

gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS
gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS

 

Iggesund

Iggesund Paperboard è parte del gruppo forestale svedese Holmen, una delle cento società al mondo più sostenibili, inclusa nello United Nations Global Compact Index. Il fatturato di Iggesund è di poco superiore ai 500 milioni di Euro, ed il suo cartoncino di punta, Invercote, è venduto in più di cento paesi. L’azienda produce due famiglie di prodotti, Invercote ed Incada, entrambi ai vertici nei loro segmenti di mercato. A partire dal 2010 Iggesund ha investito più di 380 milioni di Euro per migliorare la sua efficienza energetica e per ridurre le emissioni di gas serra dalla sua produzione.

Iggesund ed il gruppo Holmen comunicano le loro emissioni di gas serra al Carbon Disclosure Project (CDP). I dati ambientali sono parte integrale di un rapporto annuale che si posiziona ai vertici del reporting di sostenibilità del Global Reporting Initiative (GRI). Iggesund, fondata nel 1685 come ferriera, si dedica ormai da oltre 50 anni alla produzione di cartoncino. I due stabilimenti, nella Svezia e nell’Inghilterra settentrionale, contano un organico complessivo di 1500 persone.

 

Per maggiori informazioni contattare:

Staffan Sjöberg
Public Relations Manager
staffan.sjoberg@iggesund.com

Iggesund Paperboard
SE-825 80 Svezia
Tel: +4665028256
www.iggesund.com

 

fonte: www.ins-news.com

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Design Packaging Neuromarketing Iggesund Design & Packaging Migliora

ARTICOLI COLLEGATI:

Un autunno ricco di novità per 32 Via dei Birrai che lancia due nuovi prodotti

12/09/2018 - Ironia, creatività e funzionalità sono gli elementi che accomunano i due nuovi packaging del birrificio di Pederobba. Solamente dai nomi si capisce che le due nuove pr...

Vitafit lancia “Grazia”, il gelato della Mongolia che si ispira all’italianità

21/06/2018 - Vitafit, azienda leader nel settore Dairy in Mongolia, ha deciso nel corso del 2017 di differenziare  la  propria  offerta  entrando  nel  mondo  del  gelato  confezionat...

Con Lavazza e Garage Italia la pausa caffè è disegnata su misura

08/06/2018 - In occasione di Venditalia 2018, il più importante evento della Distribuzione Automatica a livello mondiale in scena dal 6 al 9 giugno a Fieramilanocity, Lavazza presenta...

Euromonitor: i sette trend globali delle bevande nel 2018

05/06/2018 - Ci sono una miriade di prodotti interessanti che appaiono sugli scaffali dei supermercati di tutto il mondo. Questo eclettico elenco di prodotti, dalle bevande alcoliche ...

VD Glass: il neuromarketing protagonista di una vera experience a Enolitech Vinitaly

20/04/2018 - L’importanza del bicchiere è tanta quando pensiamo a un buon vino. VD Glass durante l’edizione 2018 di Enolitech, ha presentato una vera e propria experience con al centr...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 × 3 =