Pinterest LinkedIn

Nel corso del 2001 il 65% degli italiani ha consumato almeno una bevanda alcolica, una percentuale sostanzialmente stabile rispetto al 2010. Questi consumi risultano saldamente ancorati ad una tradizione legata alla moderazione, alla buona tavola e alla convivialità: un valore e un modo di avvicinarsi e vivere il consumo degli alcolici che incarna lo “Stile Mediterraneo”. E’ quanto emerge dalla ricerca “I giovani, il consumo di bevande alcoliche e lo stile mediterraneo ” realizzata da Nielsen per Federvini, Federazione italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini, e presentata oggi a Milano. La ricerca – la 4^ di una serie storica cui Federvini ha dato avvio nel 2006 e che ha potuto contare su un panel di 9.000 famiglie e oltre 25.000 individui – ha voluto indagare il modello di consumo di bevande alcoliche da parte degli italiani, mettendo a fuoco in particolar modo la conoscenza di quello “Stile Mediterraneo” che da tempo Federvini sostiene come modello di consumo indispensabile per diffondere, anche e soprattutto nei giovani, la cultura del bere buono e moderato e prevenire fenomeni di abuso.

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Solo il 22,75% degli italiani consuma quotidianamente o quasi bevande alcoliche e, tra quanti consumano, il 62% si ferma ad un bicchiere ed un altro 25% non supera i due. Si conferma forte il binomio “buon vino-buon cibo”: l’86% degli italiani beve infatti in occasione dei pasti e tra le motivazioni per cui si consumano bevande alcoliche spiccano l’accompagnamento al cibo e l’apprezzare il sapore. Di riflesso, i principali luoghi dove vengono consumate le bevande alcoliche sono la propria casa (83%) e il ristorante (49%), seguiti da pub/bar (25%) e discoteche (6%). Il 36% degli intervistati ha consapevolezza dello “Stile Mediterraneo” come modello di consumo misurato, all’insegna della convivialità e del buon vivere; “bere con moderazione senza perdere il controllo per poterne apprezzare il gusto” è la caratteristica che lo contraddistingue per l’81% degli italiani che lo conoscono. Uno stile di consumo responsabile, la cui conoscenza è certamente più diffusa nelle fasce di età più mature (41% tra i 45-54, 38% tra i 55-64) e in contesti socio-economici più istruiti (46% tra i laureati, 41% tra i diplomati), ma che può contare su una discreta conoscenza anche dei più giovani (37% tra i 25-34, 31% tra i 17-20).

Guidaonline Guida Birre Birre Birre Beverfood

La maggior parte dei giovani italiani beve moderatamente, e lo fa sempre in compagnia. I giovani tra i 17 e i 20 anni consumano bevande alcoliche principalmente per gustarne il sapore (64%), per socializzare (41%) – essendo spesso il bere considerato un comportamento legato all’allegria, alla relazione e allo stare insieme – e per accompagnare il cibo (30%). Essendo legato prevalentemente ad un consumo sociale e non essendo radicata per i 17-20enni l’abitudine di cenare fuori casa, le bevande più consumate risultano essere i cocktail alcolici (21%), seguiti dalla birra (18%), dal vino (14%) e dagli spumanti/champagne (8%). I giovani che hanno avuto occasione di consumare bevande alcoliche nell’ultimo anno lo hanno fatto principalmente nei pub/bar (66%), seguiti dalle discoteche (44%) – all’interno delle quali meno di un giovane su due ha dichiarato di aver consumato alcolici – dai ristoranti (38%) e dalle proprie case (35%).

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Il primo assaggio degli italiani avviene mediamente a 15 anni ed è quasi sempre legato ad una occasione speciale e a contesti tradizionali e controllati (36% una ricorrenza, 22% una festa in casa, 14% a casa con genitori/parenti). Contesti che si confermano essere quelli in cui avviene il primo assaggio anche per oltre il 50% dei i giovani fra i 17 e i 20 anni. In generale, quello delle bevande alcoliche nel nostro Paese resta prevalentemente un consumo maschile (lieve diminuzione delle donne bevitrici, -2% vs 2010) e dell’età adulta: ha consumato almeno una bevanda alcolica nell’ultimo anno circa il 70% degli italiani sopra i 35 anni.

Nota: L’indagine è stata condotta da Nielsen fra Novembre e Dicembre 2011, con una metodologia quantitativa basata su un questionario cartaceo autocompilato somministrato a un campione di 25.000 uomini e donne con almeno 14 anni appartenenti al Panel Consumer Nielsen e rappresentativi della popolazione italiana. Fonte. Fonte. nielsenfeaturedinsight.mag-news.it

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

uno × tre =