Giulia Navarra
| Categoria Notizie Vino | 788 letture

OIV: evoluzione della produzione vitivinicola mondiale

Previsioni Mondiale Vitivinicola Oiv Produzione Vini Previsioni Mercato Evoluzione

Produzione Vini Previsioni Mercato Vitivinicola Evoluzione Mondiale Previsioni Oiv

Una produzione mondiale di vino molto elevata nel 2018, stimata in 282 Mio hl, dopo un raccolto 2017 particolarmente basso.

Con 282 milioni di ettolitri (Mio hl), la produzione vitivinicola 2018 è una delle più elevate dal 2000.
In Europa: Italia (48,5 Mio hl), Francia (46,4 Mio hl) e Spagna (40,9 Mio hl) fanno registrare livelli di produzione molto alti. Anche la Germania (9,8 Mio hl), la Romania (5,2 Mio hl), l’Ungheria (3,4 Mio hl) e l’Austria (3,0 Mio hl) prevedono raccolti superiori alle proprie medie quinquennali. Il Portogallo (5,3 Mio hl) e la Grecia (2,2 Mio hl) sono i soli paesi ad aver conosciuto un calo di produzione rispetto al 2017.
Il livello di produzione degli Stati Uniti d’America (23,9 Mio hl) si mantiene stabile da tre anni.

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

 

In Sud Africa, la siccità ha influenzato significativamente la produzione 2018 (9,5 Mio hl).  In America del Sud i livelli di produzione sono molto elevati. In Argentina (14,5 Mio hl) la produzione vinificata cresce del 23% rispetto all’anno precedente, mentre in Cile (12,9 Mio hl) cresce del 36%. Il Brasile (3,0 Mio hl) si attesta su un livello elevato, nonostante la sua produzione si sia ridotta rispetto a quella molto alta del 2017.

La produzione di vino australiana (12,5 Mio hl) diminuisce rispetto a quella dell’anno precedente, mentre la produzione neozelandese (3,0 Mio hl) si mantiene su un livello molto elevato.

La produzione mondiale di vino nel 2018, esclusi succhi e mosti, dovrebbe attestarsi sui 282 Mio hl, facendo registrare una crescita di 31 Mio hl rispetto alla produzione molto scarsa dell’anno precedente, secondo le prime stime dell’OIV.

Evoluzione della produzione mondiale di vino

Nell‘Unione europea (UE) la vendemmia sarà superiore del 19% rispetto ai livelli dello scorso anno. La produzione di vino, esclusi succhi e mosti, è stimata in 168,4 Mio hl, ossia in significativa crescita (+27,2 Mio hl) rispetto alla scarsa produzione 2017 (141,1 Mio hl).

Nei principali paesi produttori europei le stime del raccolto 2018 sono maggiori rispetto a quelle dell’anno passato. In Italia la produzione cresce del 14% rispetto al 2017 e si stabilisce a 48,5 Mio hl, in linea con la media quinquennale. In Francia (46,4 Mio hl) e in Spagna (40,9 Mio hl), con crescite rispetto al 2017 del 27 e del 26%, i livelli stimati sono superiori alla media degli ultimi cinque anni.

In Germania (9,8 Mio hl), la produzione aumenta di 2,3 Mio hl rispetto allo scorso anno. Questo livello di produzione sarebbe il più alto degli ultimi dieci anni. In Romania (5,2 Mio hl), dopo quattro anni di produzioni di livello medio, il livello di produzione 2018 potrebbe superare quello molto elevato del 2013. In Ungheria (3,4 Mio hl) e in Austria (3,0 Mio hl) le produzioni saranno anch’esse molto alte rispetto agli anni passati.

 

gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS
gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS

 

Il Portogallo e la Grecia sono i soli paesi a far registrare un calo del raccolto in confronto ai rispettivi volumi del 2017. In Portogallo (5,3 Mio hl) le condizioni metereologiche favorevoli agli attacchi di peronospora e oidio hanno avuto un forte impatto sulla produzione 2018, con un calo del 22% rispetto al 2017. La produzione 2018 potrebbe far segnare il minimo degli ultimi sei anni. In Grecia, con una produzione vinificata di 2,2 Mio hl, si dovrebbe registrare un calo del 15% rispetto al 2017. Questa produzione, se confermata, si iscriverebbe nella tendenza negativa osservata dal 2003.

Nei principali paesi produttori al di fuori dell’UE il livello di produzione vinificata 2018 è superiore alla media degli ultimi cinque anni.

Gli Stati Uniti d’America, con 23,9 Mio hl vinificati (-2% rispetto al 2017), registrano per il terzo anno consecutivo un livello di produzione elevato, confermandosi nella loro posizione di quarto produttore mondiale.

 

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

 

Nell’emisfero australe, la produzione 2018 del Cile si attesta a 12,9 Mio hl, ossia in crescita del 36% rispetto al 2017. L’Argentina, dopo due anni di produzione molto scarsa, ritrova nel 2018 un livello elevato a 14,5 Mio hl (+23% rispetto al 2017). In Brasile, sebbene il livello di produzione sia in calo rispetto al 2017 (-17%), la produzione 2018 pare mantenersi elevata (3,0 Mio hl).

In Sud Africa la siccità ha influenzato significativamente la produzione 2018 (9,5 Mio hl), in calo dell’12% rispetto al 2017. Il Sud Africa registra quindi il suo livello di produzione più basso dal 2012.

In Australia, dopo due raccolti molto consistenti nel 2016 (13,1 Mio hl) e nel 2017 (13,7 Mio hl), la produzione 2018 (12,5 Mio hl) fa segnare un calo del 9%. Malgrado questo calo, il livello vinificato si mantiene alto rispetto alla media quinquennale. In Nuova Zelanda la produzione aumenta rispetto all’anno precedente e si attesta a un livello elevato di 3,0 Mio hl, ossia la terza produzione più alta mai registrata nel paese.

 

Per maggiori informazioni, i giornalisti sono invitati a rivolgersi al dipartimento di
comunicazione dell’OIV all’indirizzo email press@oiv.int,
o al numero di telefono +33 (0)1 44 94 80 92.

Organizzazione internazionale della vigna e del vino
rue d’Aguesseau, 18
75008 Parigi, Francia
www.oiv.int

+ COMMENTI (0)

Sogedim trasporti a temperatura controllata

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Mondiale Evoluzione Previsioni Vitivinicola Previsioni Mercato Produzione Vini Oiv


ARTICOLI COLLEGATI:

Zenith Global, Londra: determinare il futuro delle bevande

22/01/2019 - C'è scompiglio nei mercati, nel marketing e in quello che è il panorama del Beverage. Indetta la conferenza Global Beverage Insights il 16 maggio a Londra per aiutare imp...

Caffè: re dell’e-commerce alimentare. In testa alle vendite online

19/01/2019 - Secondo quanto pubblicato da Food navigator-usa, le vendite di cibo e bevande su Amazon nel 2018 hanno superato i 4,75 miliardi di dollari americani, rendendo il segmento...

Cantina di Soave: 70 milioni di euro distribuiti ai soci

10/12/2018 - Soave - Unanime approvazione del bilancio d’esercizio 2017/2018 nel corso dell’ultima assemblea dei soci che si è tenuta a Rocca Sveva venerdì 9 novembre, durante la qual...

Situazione vitivinicola mondiale: il bilancio dell’OIV

08/12/2018 - In occasione del 41º Congresso mondiale della vigna e del vino, il direttore generale dell'OIV, Jean-Marie Aurand, ha presentato un bilancio complessivo del settore vitiv...

La Svizzera occupa il quarto posto della classifica mondiale per consumo pro capite di vino

06/12/2018 - Ogni anno, in media, gli svizzeri bevono 37,0 litri di vino, indica un rapporto dell'Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV)  Il totale del consumo nel...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

12 + 19 =