Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Sabatini non è solo gin, ma è anche olio Sabatini. Un connubio forte quello della Toscana con l’olio extra vergine di oliva. Linfa ed essenza stessa della tipicità toscana, base della cucina mediterranea mondialmente riconosciuto per le sue caratteristiche di gusto e nutritive. In Toscana l’olio raggiunge  il vertice della qualità e ha trovato il suo habitat naturale nella proprietà della famiglia Sabatini. Correva l’anno 1910, quando a Teccognano sulle colline Cortonesi i Sabatini trovarono nella loro nuova proprietà 3.600 olivi già adulti e produttivi. Una convivenza amorevole attraverso il secolo più frenetico di sviluppo tecnologico, uno sviluppo che ha migliorato il sistema di produzione, lasciando invariata la tradizione e affinando la qualità.

Per noi l’olio è sempre stato un affare di famiglia non legato al business ma più che altro a una passione con un lavoro di qualità dove non vengono contate le ore in campagna- spiega Ugo Sabatini– ai nostri olivi non vengono fatte né concimazioni né irrorazioni, tenuti puliti con lavorazioni meccaniche”. Olive raccolte a mano al momento della giusta maturazione, frantoiate subito con procedimento a freddo, e ottenute senza l’uso di concimi e l’uso di fitofarmaci. Un olio che decanta naturalmente al buio, fino a primavera, epoca dell’imbottigliamento. L’olio Sabatini è un prodotto raro, dal sapore unico, non filtrato, dall’acidità bassissima, ricco di polifenoli antiossidanti, una vera spremuta di olive dal gusto pieno e potente. “Abbiamo deciso di puntare alla vendita dell’olio Sabatini per far conoscere le sue caratteristiche uniche a tutti gli appassionati anche fuori dai confini della Toscana dove ci sono ancora molte famiglie che vengono a rifornirsi da noi perché sanno di poter contare su qualche cosa di unico da utilizzare sia per cucinare che come condimento per esaltare i piatti- continua Ugo Sabatini- Una scelta fatta insieme al nostro distributore Ghilardi Selezioni, con cui c’è un grandissimo affiatamento, è stato proprio Pietro Ghilardi a chiedermi di vendere il nostro olio per poter posizionare l’olio Sabatini nella fascia alta del settore horeca”.

Ugo Sabatini

Non parliamo di grandi produzioni, visto che l’olio Sabatini è prodotto in quantità limitata e proviene unicamente da oliveti secolari delle proprietà Sabatini a Teccognano sulle colline Cortonesi, su terreni sassosi dell’alta collina danno origine ad un olio di altissima qualità, adatto alla conservazione, con acidità bassissima e dal sapore assolutamente unico. Una ventina la tipologia di cultivar tra cui alcune sconosciute e altre tipiche della regione Toscana come Pendolino, Frantoio e Leccino, sempre lavorate in maniera artigianale per non essere mischiate con blend industriali. Una pianta simbolo del bacino mediterraneo, ricca di storia e di utilizzi, che in Toscana trova uno degli ambienti più propizi alla sua crescita, inserita anche nella formula del Sabatini Gin, dell’olivo viene utilizzato l’estratto secco delle foglie come una delle botaniche. “Il fenomeno del gin in cui Sabatini è diventato un brand di riferimento potrà servire a fare da traino al nostro olio, anche se l’obiettivo non è quello di fare grandi numeri piuttosto quello di continuare a fare grande qualità per il rinascimento dell’olio”.

INFO: www.sabatinigin.comwww.ghilardiselezioni.com

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Ghilardi Selezioni Srl

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

undici + otto =