Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

In un panorama economico disastrato come quello italiano (e non solo) a causa della pandemia, c’è comunque chi decide di mettersi in gioco. Sono infatti 324 le startup innovative in più registrate al 1 aprile 2020 (secondo il rapporto del Ministero dello Sviluppo) rispetto al trimestre precedente, trend riconfermato positivo nel secondo trimestre dell’anno. Tra queste c’è Open.Ice.Enjoy, l’idea di Andrea Gallottini che dopo una vita nel settore del food&beverage ha deciso di schierarsi a supporto dei bar e di tutti gli appassionati del mondo cocktail.

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

La scia cavalcata è quella esplosa nei bar d’oltreoceano, con New York capitale, e da qualche tempo già recepita anche in Italia: il pre-batchovvero cocktail miscelati in anticipo e già pronti per la somministrazione. “Dare a tutti la possibilità di realizzare il cocktail perfetto” è l’obiettivo di Open.Ice.Enjoy, che punta a prodotti di qualità con ingredienti selezionati: una soluzione ottimale per ottimizzare il servizio senza dover mai rinunciare alla bontà del risultato finale, in ambito professionale, e la risposta a tutti gli amatori che cercano il gusto di un drink al bar, comodamente avvolti nel calore di casa.

Andrea Gallottini

“Vorrei far capire ai consumatori quanta passione si ritrova dietro la creazione della miscela pre-batch: ogni ingrediente è scelto con cura e attenzione. Ho inoltre scelto di puntare su contenitori esclusivamente in vetro per evitare contaminazioni e sposare una filosofia completamente sostenibile” sostiene Andrea Gallottini. Open.Ice.Enjoy si candida come strumento utile in un momento in cui il focus sui minimi dettagli è quanto mai importante, stanti le numerose misure richieste per poter continuare a lavorare. L’idea di  Gallottini mira quindi a dare una mano soprattutto a quelle attività che non hanno troppo spazio a disposizione, per le quali è fondamentale ottimizzare i tempi.

Open.Ice.Enjoy è disponibile in due versioni: la proposta pensata in vasetto, riutilizzabile direttamente come bicchiere e quella in bottiglia da 1 litro, per un consumo più durevole nel tempo e pensato per la condivisione. Due le varianti di preparazione: il Milano-Torino (Campari e vermouth dolce), da consumare liscio o con l’aggiunta di un gin per un Negroni, o un whiskey per un Boulevardier; e il Rum Sour, a base di distillato di canna da zucchero.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

otto − 2 =