Pinterest LinkedIn

Paulaner Brewery Group GmbH & Co. ha firmato un contratto per l’acquisto del birrificio Gotha, comprendente il sito di produzione della birra e delle sue aree di produzione, imbottigliamento, logistica e servizi centrali con circa 170 posti di lavoro.

 

Fatta salva l’approvazione delle autorità antitrust, il sito di Gotha sarà trasferito a Paulaner con effetto legale il 1° gennaio 2023. A giugno, Pia Kollmar, socio amministratore di Oettinger , ha annunciato la chiusura del birrificio da 1,8 milioni di ettolitri in Turingia, in vista del calo delle vendite e della capacità sottoutilizzata del gruppo.

 

 

L’accordo non risolve un problema solo per Oettinger ma anche per Paulaner. Nonostante abbia costruito un nuovo birrificio alla periferia di Monaco sette anni fa e lo abbia ampliato solo due anni, il sito del birrificio ha già raggiunto i limiti della sua capacità di 3,5 milioni di ettolitri. Tuttavia, il successo è dovuto solo in parte ai 17 tipi di birra attualmente prodotti nella sede di Monaco. Molto più importante è lo sviluppo del noto marchio di bibite bavaresi Spezi, prodotto da Paulaner in due versioni e che quest’anno dovrebbe superare il milione di ettolitri.

 

 

Per Paulaner, la notizia della scorsa settimana è stata molto probabilmente l’ultimo impulso per l’acquisto del birrificio di Gotha. O per dirla con le parole del Dr. Jörg Lehmann, CEO del Gruppo Paulaner Brewery: “Per tenere conto della popolarità in costante crescita della [nostra] gamma di prodotti e dei corrispondenti aumenti delle vendite negli ultimi anni e per consentire un’ulteriore crescita, abbiamo esaminato sedi di produzione e acquisizioni interessanti. L’abbiamo trovato a Gotha”. Pia Kollmar di Oettinger sottolinea: “Siamo molto lieti che i posti di lavoro del birrificio di Gotha vengano mantenuti con la vendita a Paulaner. Allo stesso tempo, per noi di Oettinger, questo è un passo importante nella nostra ristrutturazione aziendale con una buona soluzione per tutti i soggetti coinvolti”.

+info: www.inside.beer/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

14 − tredici =