Pinterest LinkedIn

Credere che il mercato dell’usato prosperi in tempi di crisi si è rivelato in molti casi un errore. Il rallentamento dell’ economía nei due anni scorsi ha profondamente influenzato il costo delle macchine nuove con un calo a volte anche del 30% rispetto al 2007. In contraddizione a questo calo, i prezzi dell’usato non sono scesi nella stessa misura chiudendo la forbice di prezzo tra i due tipi di macchina e rendendo l’usato molto meno appetibile. Il principale motivo di questa incongruenza tra mercato del nuovo e dell’usato è il fatto che il venditore nell’usato spesso basa il suo prezzo di mercato sul valore residuale nei libri contabili delle macchine comprate ai prezzi pre-crisi.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood 2008/09

Il prezzo delle macchine nuove come tutti sanno è dato dalla legge della domande e dell’offerta. Quando, infatti, la domanda è alta il prezzo cresce senza tenere conto dei libri contabili, stessa cosa succede nelle crisi economiche quando i prezzi scendono al scendere della domanda. Nell’usato il prezzo per la stessa macchina cambia da cliente a cliente appunto perchè cambia la sensibilitá dell’azienda venditrice nel capire il mercato e non solo le scritture contabili. Dall’altro lato, il compratore che spesso non appartiene alla Unione Europea incontra diversi fattori che determinano la crescita della domanda di macchinari: per esempio la presenza del servizio tecnico del fabbricante nel paese di installazione della macchina, le regolazioni legislative che bloccano o facilitano l’acquisto di usato, gli standard della regione in cui si vuole produrre e infine la mancanza di macchinari nuovi nella zona di produzione. Tutta questa serie di concause in primis creano l’interesse nell’usato ma è fondamentale che il prezzo dell’usato segua un fattore di deprezzamento logico e tangibile rispetto al nuovo nel momento di comprare una macchina: senza di quello la macchina perde molte delle sue potenzialitá. Il produttore che vuole vendere una macchina usata deve capire che il prezzo dell’usato puó essere anche il 75% inferiore a quello dei libri contabili a causa del rapporto percentuale tra il nuovo nel momento dell’offerta e il prezzo di svalutazione dopo un certo numero di anni.

Passo importante per determinare il prezzo finale dell’offerta è la visita con il cliente e successivamente la negoziazione del prezzo finale in cui si devono analizzare varie discriminanti come le condizioni della macchina, i costi di trasporto, installazione in situ e la disponibilitá economica del compratore. Il mondo delle macchine usate è molto variabile e ha bisogno di tante analisi per poter dargli una logica e una redditivitá. Poche aziende nel mondo hanno la capacitá e il tempo di analizzare in maniera globale questo mercato e lavorare come una vera multinazionale seria e fidata che possa dare un servizio eccellente e un ottima redditivitá ai clienti. MachinePoint è una di queste e speriamo che con loro il vostro prodotto possa essere venduto in maniera facile e redittizia.

+ info: MachinePoint Media Department Gema Alvarez galvarez@machinepoint.com Tel: + 34 983 54 99 00

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

due × 5 =