Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Pizzium dal cuore grande, con un’iniziativa partita in maniera spontanea da Nanni Arbellini, imprenditore pizzaiolo che ha pensato di regalare le pizze ai medici e infermieri degli ospedali sotto assedio dall’emergenza Cornavirus. Un appello lanciato spontaneamente lunedi scorso dal suo profilo Facebook, in questi giorni ha sfornato centinaia e centinaia di pizze da offrire gratuitamente a chi si trovava in difficoltà tra turni massacranti e riposi mancati. In primis l’ormai celebre ospedale Sacco, che ha risposto subito all’appello di Nanni Arbellini, ma anche l’ospedale di Gallarate e altri presidi ospedalieri.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

“Leggevo di tanti infermieri che non stanno neanche mangiando, alle 14 in via Procaccini preparemo le pizza da portare agli ospedali coinvolti- il messaggio originario di lunedi scorso- taggatemi qui sotto tutti quelli che conoscete che lavorano negli ospedali coinvolti, in modo da poter lasciare loro le pizze. Chiedo aiuto per la distribuzione volontari raggiungetemi, dobbiamo essere forte come questo sole che splende oggi. Non cerco complimenti, solo volontari per portare le pizze, individuazione degli ospedali coinvolti e persone a cui consegnare le pizze”.

Chi lo conosce bene sa quanto sia sveglio e dinamico Nanni Arbellini, con questo gesto fatto con il cuore in mano come dicono i milanesi, ha testimoniato un impegno concreto per gli altri in una settimana dove molti imprenditori del food anziché farsi trovare pronti a una vera e propria emergenza, si sono fatti prendere letteralmente dal panico. Arbellini negli stessi giorni aveva fatto squadra cercando il dialogo con le istituzioni con la neo-natata Unione Brand Ristorazione, mentre l’intuizione della pizza gratis a medici e infermieri che continuava a generare energia positiva.

Non era certo da solo Nanni in questa missione, supportato dai suoi guerrieri, i ragazzi che lavorano con lui da Pizzium e dai soci Stefano Saturnino e Ilaria Puddu che ancora una volta dimostrano di essere degli imprenditori del food con vision. Una bella iniziativa da condividere che ha fatto rumore. Se ne è accorta anche Lorella Cuccarini che ha fatto un collegamento pomeridiano durante la Vita in Diretta su Rai 1, perché la gentilezza genera gentilezza e ca va sans dire anche un pizzico di ritorno di immagine, senza dubbio positivo in una settimana davvero difficile per tutto il settore della ristorazione.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

1 × tre =