Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Folta presenza della Toscana al prossimo Concorso Nazionale di A.B.I. Professional (31 marzo-3 aprile). Tra i protagonisti della finalissima in programma al “Park Hotel ai Cappuccini” di Gubbio, ci sarà infatti anche la Barmaid Alice Simonetti. L’abbiamo intervistata per ripercorrere il cocktail con con cui ha stupito tutti all’ultimo Concorso Interregionale Centro Italia e raccontare le sue ambizioni in vista del futuro.

 

 

Simonetti, partiamo subito col suo ultimo cocktail: “DI’ VINO” di nome e di fatto.
“Grazie (ride, ndr). Il cocktail che ho presentato all’ultimo Concorso Interregionale, anche grazie ai suoi ingredienti, mi ha permesso di giocare con le parole. L’ho preparato con 45 ml di Dì Wine, 15 ml di Bitter Campari, 15 ml di succo di lime fresco, più zucchero, albume d’uovo e noce moscata per finire. Devo dire che ha avuto un buon successo”.

 

 

Dalla Toscana all’Umbria, che aspettative ha in vista del Nazionale?
“Come in tutti i concorsi cercherò di confrontarmi con dei professionisti di livello dai quali posso sempre imparare qualcosa. Nel nostro lavoro, nella vita in generale, non possiamo mai sentirci arrivati. Credo che sia importante mantenere sempre la giusta dose di umiltà per continuare a crescere come persona e come professionista del mondo del bar”.

Valori che permeano sicuramente fin dalla sua nascita un’associazione come A.B.I. Professional.
“A.B.I. riassume tutto ciò che per me rappresenta questo lavoro: il rispetto per il mestiere, per tutto ciò che ancora viene creato con dedizione e passione, cose che ormai piano piano si stanno perdendo. Ma anche il rispetto per la tradizione, pur cercando sempre la creatività, l’eleganza, la cura del particolare, la competizione, che non guasta mai, l’unione e il confronto”.

 

 

Il futuro professionale, invece, dove la porterà?
“Attualmente sto collaborando alla creazione di un Lounge Bar nelle mie zone, a San Vincenzo in provincia di Livorno, insieme a Gianluca Pontilunghi. Il locale si chiama ‘Il Paradisino’ e credo molto in questo progetto. Non vedo l’ora di rimettermi in gioco e far parte di un gruppo nuovo per creare qualcosa di bello”.

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro × uno =