beverfood
| Categoria Notizie Vino | 2647 letture

Si rafforza il primato dell’export vinicolo italiano sul mercato USA

Esportazione Vini Italiani Italian Wine & Food Institute Mercato Vinicolo Usa Primato Export Vinicolo Italiano Mercato

Italiano Esportazione Vini Italiani Mercato Vinicolo Usa Vinicolo Export Italian Wine & Food Institute Primato Mercato

Secondo i dati rilasciati dall’ Italian Wine & Food Institute, l’Italia continua a mantenere il primo posto, sul mercato vinicolo statunitense, dove nei primi otto mesi dell’anno in corso i vini italiani hanno registrando un piccolo incremento in quantità (1%) ed un più consistente incremento in valore (7,7%), essenzialmente determinato da un aumento dei prezzi. Questi dati appaiono ancor più significativi se si considera che le importazioni vinicole statunitensi si sono ridotte del 6,7% nello stesso periodo.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

Più precisamente nei primi 8 mesi del 2013 l’Italia ha esportato 1.697.810 hl (contro i 1.683.000 hl dello stesso periodo del 2012) per un valore di $869.520.000 (contro $807.519.000 dei primi 8 mesi del 2012). A conferma che ad avere successo sul mercato USA siano essenzialmente i vini di qualità vi è la continua flessione delle esportazioni di vini sfusi. Nei primi otto mesi dell’anno questi si sono infatti ulteriormente ridotti del 19,7% in quantità e del 6,4% in valore. Le importazioni statunitensi totali, da gennaio ad agosto 2013, sono complessivamente ammontate a 6.250.770 hl per un valore di $2.637.195, contro i 6.701.950 hl e i $2.512.740, del corrispondente periodo dell’anno precedente, facendo così registrare una flessione in quantità del 6,7%, controbilanciata da un incremento in valore del 5%.

 Le importazioni di vino australiano sono ammontate a 1.153.310 hl, per un valore di $297.417.000, contro i 1.246.200 hl e i $304.534.000, dello stesso periodo nel 2012. Le importazioni dal Cile, terzo paese esportare verso gli Stati Uniti in quantità e quarto in valore, hanno fatto registrare un aumento in quantità del 5,3% ed in valore del 5,7%, passando così da 998.110 hl, per un valore di $199.816.000, a 1.051.470 hl e $211.163.000. Le esportazioni argentine, nel periodo da gennaio ad agosto dell’anno in corso, hanno subito una flessione del 35,2% in quantità e del 10,6% in valore, passando da 1.025.680 hl, per un valore di $214.939.000, a 664.870 hl, per un valore di $192.152.000.

 Le importazioni dalla Francia, secondo paese esportatore in termini di valore e quarto in quantità, hanno fatto registrare un aumento sia in quantità che in valore, rispettivamente dello 0,9% e del 7,3%, passando da 598.820 hl, per un valore di $520.486.000, a 604.130 hl, per un valore di $558.319.000. Sempre negli stessi primi otto mesi dell’anno corrente le importazioni dalla Spagna, sesto paese fornitore del mercato statunitense, sono ammontate a 325.350 hl, per un valore di $143.533.000, contro i 432.970 hl, per un valore di $138.126.000, del corrispondente periodo l’anno precedente, facendo registrare una contrazione del 24,9% in quantità ed un aumento del 3,9% in valore.

 +info: http://www.italianwineandfoodinstitute.com

 

 

+ COMMENTI (0)

Nardini 240 anni - 1779 Bortolo Nardini Distilleria a Vapore

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Italiano Esportazione Vini Italiani Export Vinicolo Mercato Vinicolo Usa Mercato Primato Italian Wine & Food Institute


ARTICOLI COLLEGATI:

Il mercato del vino nel mondo cresce grazie al processo di premiumization

20/04/2019 - Il mercato mondiale del vino resta sostanzialmente stabile sul piano dei volumi, ma cresce a valore grazie al processo di premiumization che si sta sviluppando su tutti i...

Perlino a Vinitaly: focus sull’export nei mercati mondiali con l’Asti Spumante

15/04/2019 - Perlino, realtà storica fondata nel 1905 attiva nel settore spumanti e vermouth, di recente con una sinergia con Dilmoor si è affacciata anche al comparto degli spirits. ...

Successo confermato dai dati 2018 per il Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG 

10/04/2019 - Oggi a Vinitaly, presso lo spazio della Regione Veneto, sono stati presentati i dati economici della Denominazione Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore per l’anno ...

“Il mistero giallo” dell’export in Asia. Calano i volumi esportati, trend da valutare a lungo termine

08/04/2019 - La Cina sembrava il nuovo Eldorado, ma quest’anno dopo la crescita a due cifre dello scorso anno, si è registrata una battuta d’arresto. Non crescono neanche le vendite d...

In attesa della Brexit, l’Italia segna il record nell’export di food & beverage in UK

08/04/2019 - La paura della Brexit fa segnare il record di sempre nelle esportazioni alimentari italiani che fanno registrare un balzo del 17,3% in Gran Bretagna dove è corsa agli acq...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 + tre =