Giulia Navarra
| Categoria Notizie Vino | 1032 letture

Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2016 è in arrivo

Serre Vino Italiano Bolgheri Ornellaia

Serre Ornellaia Bolgheri Vino Italiano


Temperature perfette e maturazione regolare, una grande annata, da manuale.
Ornellaia è felice di annunciare l’uscita sui mercati internazionali di Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2016 che, assieme alla 2015, è considerata tra le annate più attese in quanto rispecchia perfettamente tutti i canoni del carattere Mediterraneo del clima di Bolgheri.

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

 

Un’annata, la 2016, espressione del territorio, che arriva sulla scia di ciò che sembra essere diventata sempre più la normalità dell’inverno bolgherese caratterizzato da un clima insolitamente caldo con abbondanti piogge in febbraio. E questo ha portato a un perfetto germogliamento iniziato nell’ultima settimana di marzo e grazie all’abbondanza di acqua nel terreno e al clima caldo di aprile ad uno sviluppo vegetativo rapido e normale delle viti. Verso maggio, le temperature sono rientrate entro valori normali, rallentando la crescita e favorendo la fioritura, che ha avuto luogo l’ultima settimana di maggio, periodo caratterizzato da un clima secco e soleggiato, perfetto per una buona fase di allegagione. L’estate è stata per lo più caratterizzata da una scarsa piovosità, che ha causato un notevole stress idrico verso la fine della fase di maturazione. Anche i temporali che solitamente accompagnano il mese di agosto sono mancati, facendo sì che la siccità caratterizzasse la prima parte del periodo di raccolta. Fortunatamente le temperature, decisamente più fresche durante la notte, hanno permesso alle viti di riprendersi dal caldo del giorno. La maturazione è continuata regolarmente, conferendo all’uva uno straordinario potenziale fenolico e un rapporto zuccheri/acidità bilanciato.

La vendemmia è avvenuta in condizioni praticamente perfette, con un tempo soleggiato ma moderatamente caldo e con una quantità sufficiente di acqua nel terreno tale da impedire alle viti di bloccarsi.

Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2016 è il risultato di un’altra eccezionale annata che evidenzia tutte le virtù del clima di Bolgheri” – così Axel Heinz, Direttore ed enologo Ornellaia, che aggiunge – “caratterizzato da un colore intenso, al naso risalta il profumo di frutti rossi maturi e di spezie. Ricco e rotondo, con una struttura tannica vellutata che riveste il palato, questo vino combina un immediato piacere e una straordinaria capacità di invecchiamento”.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Le Serre Nuove dell’Ornellaia

Ottenuto prevalentemente dai vigneti più giovani dell’azienda e prodotto con la stessa passione e attenzione per i dettagli riservata a Ornellaia, Le Serre Nuove dell’Ornellaia è un autentico “secondo vino”. Questo blend unico di Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot si offre al palato generoso e intenso, rivelando al contempo una personalità coinvolgente e brillante.

 

 

INFO

Klaus Davi & Co. 02860542

Luca Bragadini l.bragadini@klausdavi.com
Alessandro Garavaglia media2@klausdavi.com
Adriano Ronconi a.ronconi@klausdavi.com

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vino Italiano Bolgheri Ornellaia Serre

Tags/Argomenti: , ,

ARTICOLI COLLEGATI:

Sidro superstar, pronta legge USA per il definitivo boom

14/02/2019 - Non solo birra artigianale. Nei piani dei produttori e soprattutto dei responsabili politici statunitensi è balzato all'occhio l'impatto che il sidro sta avendo sul merca...

Ômina Romana, i pionieri del vino della città eterna

11/02/2019 - Avrebbe potuto dedicarsi al vino nei territori più famosi e votati, coltivando uve già celebri. In principio sarebbe potuto rimanere legato agli ambienti imprenditoriali ...

Milano Wine Week, presentato il programma: “puntata zero” che fa già sognare

14/09/2018 - Il sipario è ormai a mezz'altezza, ed è tutto pronto. La prima edizione della Milano Wine Week, manifestazione ideata da Federico Gordini già patron della Milano Food Wee...

“Liberi di bere”, finalmente tradotto il libro che ha fatto la storia del vino

07/09/2018 - "Non date retta a chiunque cerchi di spiegarvi quale vino vi dovrebbe piacere e quale no. L'intenditore è chi si lascia guidare dal proprio gusto". È questo uno dei messa...

Villa Matilde: il vino dei Romani che sa di storia e magìa

30/08/2018 - Dal nord della Campania, al confine con il Lazio, si snoda una linea rossa solo all'apparenza netta e uniforme. Sono in realtà gocce, di un vino sanguigno non tanto per i...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

cinque × quattro =