Zarmalana
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Food | 1351 letture

Tutte le sfumature del Negroni al Camparino in una dinner experience

Negroni Tommaso Cecca Matteo Baronetto Giancarlo Morelli Camparino Campari Mattia Pastori Davide Caranchini Dinner Experience Negroni Week Sfumature

Davide Caranchini Giancarlo Morelli Negroni Week Tommaso Cecca Experience Dinner Campari Matteo Baronetto Mattia Pastori Negroni Sfumature Camparino

© Riproduzione riservata


Cosa vuol dire quando scatta l’ora Campari per un “camparista”? Sarebbe troppo facile pensare al rito dell’aperitivo e portare le lancette dell’orologio all’orario consueto nel salotto buono dei milanesi. Ma non tutti sanno che si può anche cenare a base di Campari, in una vera Negroni Dinner Experience. Una bella esperienza che ha allietato le serate dei fortunati che si sono seduti ai tavoli del Camparino in occasione della Negroni Week, andata in scena dal 4 al 10 giugno. La ricorrenza era di quelle che vale la pena di festeggiare, specialmente per tastare il polso dei camparisti alla vigilia del 2019 che coinciderà con il centenario della nascita del Negroni. Ci siamo stati anche noi di Beverfood.com, non si poteva mancare, serate così non si dimenticano facilmente e vale la pena di raccontarle.

All’arrivo ad accoglierci un Hibiscus Negroni e bevenuto del Camparino. Un locale che ha fatto la storia di Milano e della Galleria Vittorio Emanuele dalla sua apertura nel 1915, ma che è destinato a diventare ancor di più un simbolo del futuro all’ombra della Madonnina. Un cult nella scena della miscelazione milanese grazie all’arrivo qui di due fenomeni del bartending come Mattia Pastori e Tommaso Cecca. Due professionisti che hanno deciso di seguire il progetto di Campari di riportare a casa il Camparino, che è ritornato di proprietà della casa madre. La mission è quella di rivisitare i classici, twistare e viaggiare nel tempo, con le tante sfaccettature per esempio del Negroni in versione gastronomica in un food pairing indimenticabile. Si parla anche di ristrutturazione degli spazi al Camparino, anche se di fatto la formula funziona alla grande anche così e si intravedono delle potenzialità sul versante cucina, al primo piano con vista diretta in galleria. Chiaramente tutto diventa più facile in una settimana in cui si sono alternati in cucina personaggi del calibro di Giancarlo Morelli del Pomiroeu, Matteo Baronetto Del Cambio e Davide Caranchini di Materia.

Abbinamenti azzeccati, con un protagonista indiscusso, il Negroni, declinato in varie sfumature. Dal Frozen Negroni insieme alla Capasanta al tartufo nero e crema all’aglio dolce, in sala a spiegarlo chef Morelli che ha messo l’accento sull’equlibrio della portata tra semplicità e sapidità. Come primo piatto non poteva mancare un classico della milanesità, risotto allo zafferano con l’aggiunta di limone, variazione al tema concessa al torinese Matteo Baronetto, in abbinamento a un Barrel Aged Negroni, invecchiato in una botte dove c’era dell’aceto balsamico. Affascinante versatilità del Negroni, in grado di passare da un invecchiamento in botte sino ad arrivare alla versione Smoked Negroni. Si potrebbe scomodare anche i Deep Purple ripensando alle sensazioni cinestesiche di quella coda di bue brasata all’aceto di kombucha d’orzo, con rape marinate, grano saraceno e erbe aromatiche. Giù il cappello per lo chef Davide Caranchini del ristorante Materia di Como, classe 1990, inserito nella lista degli chef under 30 più influenti da Forbes.

La serata è di quelle piacevoli, ci si può concedere anche il lusso di un teagroni, un rito del thè pagano nel santuario dell’aperitivo senza voler essere blasfemi, accompagnato da una tortina filostrata con vaniglia bourbon, caramello e frutto della passione del pasticcere veneto Luigi Biasetto. Le cose belle purtroppo finiscono sempre troppo in fretta, è già l’ora del caffè, manco a dirlo al Negroni.

© Riproduzione riservata

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Negroni Week Giancarlo Morelli Sfumature Tommaso Cecca Experience Campari Davide Caranchini Matteo Baronetto Negroni Mattia Pastori Dinner Camparino

ARTICOLI COLLEGATI:

Campari e ALMA reinventano il food pairing, tra piatti semplici, Negroni e Spritz

06/06/2018 - Qual è la miglior cucina del mondo? La domanda, nonostante possa avere interessanti risposte etniche, trova in occidente soltanto due scuole di pensiero realmente credibi...

CAMPARI: primo semestre 2012 in crescita di fatturato e di utili

03/08/2012 - I risultati del Gruppo nel primo semestre del 2012 sono stati positivi e in linea con le aspettative, evidenziando un’accelerazione nel secondo trimestre dell’ann...

BILANCIO 2015 GRUPPO CAMPARI: in aumento le vendite (€ 1.657 Mn) e l’utile netto (E 175 Mn)

01/03/2016 - Il bilancio chiude con risultati positivi per tutti i principali indicatori di performance nell’anno 2015. Le vendite hanno avuto una crescita totale +6,2% e una crescita...

GRUPPO CAMPARI primi 9 mesi 2015: continua la crescita del fatturato e della profittabilità

27/11/2015 - Vendite: € 1.144,7 milioni (+7,9%, variazione organica +2,5%) - Margine di contribuzione: € 439,9 milioni (+12,3%, variazione organica +4,2%, 38,4% delle vendite) - EBITD...

BILANCIO GRUPPO CAMPARI 2010: VENDITE IN CRESCITA A 1163 MILIONI DI EURO E UTILE NETTO A 156 MILIONI

22/03/2011 - Il Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2010. Nel 2010 ...

The Legend of red hand_Campari

Campari, The Legend of Red Hand. Zoe Saldana è la protagonista dello short movie di Stefano Sollima

25/10/2017 - Dopo il successo internazionale dell’edizione 2017, Campari annuncia il ritorno di Campari Red Diaries con “The Legend of Red Hand”, un nuovo short movie all’insegna dell...

Negroni Week 2018: Campari tra Milano e Firenze per la più giusta delle cause

01/06/2018 - Campari, il celebre aperitivo rosso italiano, presenta con Imbibe Magazine per il sesto anno, la Negroni Week 2018, la settimana dedicata all’omonimo cocktail a base di C...

Solaika Marrocco Chef Del Primo Restaurant Di Lecce vince Il Premio Birra Moretti Grand Cru 2017

07/11/2017 - Solaika Marrocco, chef del Primo Restaurant di Lecce, con il piatto Turcinieddhi glassati alla birra con marmellata di cipolla all’arancia, critmi in tempura e infuso di ...

LUCANO acquista Limoncetta di Sorrento da Campari

07/01/2015 - Lucano 1894 S.r.l. chiude il 2014 siglando l’accordo per l’acquisizione del business Limoncetta di Sorrento dal Gruppo Campari, colosso italiano nel settore del beverage ...

Crodino-twist

Bilancio CAMPARI primo semestre 2014: vendite in diminuzione a a € 686 m.ni e utili netti a € 57 milioni

07/08/2014 - Nel primo semestre 2014, le vendite nette del Gruppo sono state pari a € 686,1 milioni, in diminuzione del -1,8%, attribuibile a una variazione organica positiva pari a +...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciannove − 6 =