Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Un’oasi verde dedicata alla miscelazione di livello. Nel giardino del ristorante “Il Castagno”, a Bassiano in provincia di Latina, neanche questo periodo d’emergenza è riuscito a mettere i bastoni tra le ruote al progetto del cocktail bar “Signor Barrie”.

Guida Guidaonline Bibite e Succhi Beverfood bevande analcoliche energy sport drink thè caffè freddi succhi nettari
GuidaOnline Bibite e Succhi Beverfood.com Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

La firma, per quanto riguarda la parte drink, è quella di Giuseppe Tenore, giovane bartender appena rientrato da una lunga esperienza a Firenze, che nella sua Latina ha visto concretizzarsi un autentico sogno: gestire un locale creato (anche) a sua immagine e somiglianza. Abbiamo avuto il piacere di visitarlo e di farci raccontare proprio la sua nuova sfida, portata avanti insieme ai titolari del ristorante Giorgio e Fabrizio Maronna: “Amo il bartending dalla tenera età di 17 anni. Sono nato e cresciuto a Latina, dove ho mosso i primissimi passi in questo mondo e lavorato poi per i cinque anni successivi in diversi tipi di contesti. Nel 2019 è arrivata l’avventura fiorentina, sotto le veci dell’ammiratissimo sceriffo Luca Manni. Un’esperienza indimenticabile, che mi ha formato come uomo e come barman”, si presenta ai microfoni di Beverfood.com Giuseppe Tenore.

 

Quando e perché hai scelto di tornare a casa?
“Sono tornato a casa – come tanti – a causa del Covid, a fine 2020. Ma fortunatamente ho avuto fin da subito l’opportunità di collaborare con Giorgio e Fabrizio Maronna, i titolari de Il Castagno, storico ristorante della nostra provincia. Sono orgoglioso del fatto che entrambi abbiano deciso di accogliere, ospitare e supportare con entusiasmo la mia idea di bar, un po’ fuori dagli schemi magari, ma che siamo fieri tutti insieme di aver potuto portare avanti”.

Qual è la filosofia alla base del vostro “Signor Barrie”?
“Signor Barrie è un bar dove il rispetto della natura è il tema portante. Le nostre parole d’ordine sono quindi plastic free, prodotti a km zero o di nostra produzione, minimizzare al massimo gli sprechi superflui… E quale luogo migliore per realizzare questo sogno se non un grande giardino circondato dal meraviglioso verde dei boschi che ricoprono i Monti Lepini? Proprio così, ispirato all’omonimo scrittore, è nato il nostro Signor Barrie. Per chi non lo conoscesse, Barrie è stato uno scrittore che ha saputo fare della creatività e dell’immaginazione il suo stile di vita. Non vi dirò qual è il suo racconto più celebre, giusto perché lo capirete sicuramente quando verrete a trovarci! Così come ce lo siamo immaginato noi la prima volta che ne abbiamo parlato, in una sera di lockdown quando abbiamo cominciato a tirar fuori idee e progetti, sogniamo che la nostra creatività venga apprezzata e sostenuta dai nostri ospiti. Partendo dal servizio fino ad arrivare all’arredamento”.

Che tipo di drink proponi nella tua cocktail list?
“La nostra drink list è particolare ma non troppo. Sapori e gusti variano molto, così possiamo trovarci diversi tipi di cocktail mirati ad abbracciare più tipi di palato possibili. Un tratto che ci contraddistingue, anche grazie alla location tutta verde, è senza alcun dubbio rappresentato dalle erbe aromatiche, che insieme ai frutti di bosco di nostra produzione sono comprensibilmente il punto cardine del menù. Ora però basta spoiler: vi aspettiamo e vi assicuro che, in qualche modo, qua da noi riuscirete per qualche ora a tornare bambini!”.

Per tutte le info visita: SignorBarrie

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

3 × quattro =