0
Pinterest LinkedIn

Le due più grandi multinazionali del beverage, Coca-Cola e Pepsi, ed altri giganti delle bibite gassate Made in Usa, hanno deciso di tagliare del 20% le calorie dei propri prodotti. Evidentemente le pressioni dell’opinione pubblica e dei consumatori stanno mettendo in cattiva luce i produttori delle bibite gassate più note. Dunque le aziende stanno agendo di conseguenza per mostrare di poter migliorare. Ecco allora la svolta, almeno apparente, che vede Coca Cola e Pepsi protagoniste di una campagna contro l’obesità e a favore della sensibilizzazione dei consumatori verso l’adozione di stili di vita alimentari più salutari.

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
L’abitudine, che prende il via fin dall’infanzia, di consumare bibite gassate zuccherate in abbinamento al fast food e a qualsiasi altro pasto ha conseguenze sulla salute evidentemente negative. Un ente apposito si occuperà di valutare i progressi per quanto riguarda la riduzione dell’obesità a partire dal taglio delle calorie delle bibite gassate. Anche se pare non sia molto chiaro quale sia l’effettivo ammontare di calorie a cui il taglio del 20% corrisponde. Secondo la Clinton Global Initiative per la riduzione dell’obesità e l’adozione di stili di vita sostenibili, l’obiettivo del -20% delle calorie nelle bibite gassate sarà raggiunto entro i prossimi 10 anni. Le multinazionali continueranno comunque a vendere le famose bevande e nello stesso tempo punteranno ad accrescere il proprio fatturato con l’acqua in bottiglia, pubblicizzata come arma contro l’obesità.

 

+info: www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/14375-coca-cola-pepsi-obesita-zuccheri-calorie

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

11 − quattro =