Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Sogedim, realtà attiva nel trasporto e nella logistica con esperienza trentennale, da circa un anno ha deciso di entrare nel settore del fresco, la cosiddetta distribuzione a temperatura controllata.

“La nostra è stata una decisione dettata dal fatto che anche se siamo presenti da ormai trent’anni nel trasporto tradizionale, non avevamo ancora esperienze in un settore strategico come quello della logistica a temperatura controllata– spiega Emanuele Codazzi, fondatore e Amministratore Unico di Sogedim L’ingresso nel comparto del fresco è avvenuto in maniera quasi casuale dopo un incontro con Tommaso Torri, grazie a competenze consolidate nel campo mi ha presentato un business plan molto dettagliato in cui abbiamo visto possibilità di crescita in linea con i nostri obiettivi di sviluppo”. A un anno dall’entrata di Tommaso Torri in Sogedim, come Food & Beverage Logistics Manager, i risultati non sono tardati ad arrivare e ci sono ancora spazi di crescita. “In Sogedim ho portato il mio bagaglio di esperienze decennali in un settore molto specialistico come quello delle spedizioni a temperatura controllata. Di fatto si parla di un comparto a parte della logistica, abbiamo sfruttato la solidità e il know how di Sogedim in termini di magazzino e di supporto, ma per certi versi è stato come creare una start-up ex novo visto che non c’erano mai state esperienza dirette sul settore del fresco”.

Tommaso Torri – Food & Beverage Logistics Manager di Sogedim

 

GROUPAGE E GRANDI SPEDIZIONI

Sogedim può offrire un servizio groupage, riunendo e raggruppando anche chi deve effettuare delle piccole spedizioni di qualche bancale, ma anche soluzioni per realtà più strutturate, fornendo un’offerta diversificata a seconda della clientela. “Il nostro è un servizio trasversale, possiamo offrire soluzioni sia per piccoli colli sino ad arrivare anche a grandi spedizioni per clienti che possono contare su tariffe speciali per grandi volumi– precisa Tommaso TorriPer una piccola realtà che vuole esportare i suoi prodotti ci occupiamo direttamente noi di tutta la parte amministrativa, mettendole in alcuni casi anche in contatto con dei distributori esteri che conoscono i mercati di riferimento. Per i grandi gruppi invece che sanno bene come si lavora nel settore delle spedizioni, il nostro approccio prevede tariffe vantaggiose e soprattutto un approccio customizzato secondo le differenti esigenze”. Positivi i risultati raggiunti in questo periodo di apertura di attività nel fresco, grazie anche a una politica di prezzi molto competitiva e una logica costruttiva nei confronti della clientela. “Prima di tutto il nostro cliente è un partner con cui costruire delle relazioni stabili e di medio lungo termine, ci siamo resi conto che applicando delle tariffe concorrenziali possiamo aumentare il nostro volume di affari reciprocamente in una logica win win. Il nostro partner peraltro può sempre contare sul team di Sogedim a disposizione per sapere in ogni istante a che punto è la sua spedizione, grazie a una personalizzazione del servizio che siamo in grado di offrire h24”.

 

ROTTE VERSO L’EUROPA E Il MONDO

La partenza dell’attività nel 2016 ha visto Sogedim, forte di un’esperienza nel comparto della logistica tradizionale con oltre 50 destinazioni giornaliere in Italia e oltre 100 destinazioni settimanali in Europa, rivolgere la sua attenzione inizialmente verso i mercati meglio conosciuti. Spagna, Portogallo, Francia e Germania le prime rotte battute, iniziando ad allargare il raggio di azione verso destinazioni dove la concorrenza è alta come l’Inghilterra e spostando anche l’orizzonte verso l’Est Europa. In cantiere il prossimo passo è quello di utilizzare l’esperienza di oltre trent’anni di spedizioni, con oltre 300 destinazioni via aerea e via mare in tutto il mondo, per offrire un servizio completo a una clientela sempre più internazionale. “Abbiamo la fortuna di essere italiani, il nostro cibo e i prodotti del beverage stanno tirando sempre più– dichiarano da Sogedim- per questo motivo dopo aver dato una copertura sui mercati che conosciamo meglio vorremmo nel prossimo futuro sfruttare anche altre modalità di trasporto per arrivare anche oltreoceano, in paesi storicamente consumatori di prodotti italiani come Usa o Giappone per esempio”.

Contatti email Aziende Beverage And Food Distribuzione Ingrosso Alimentari Banchedati CSV Excel

 

LOGISTICA FOOD & BEVERAGE

Come vettore nel settore del fresco, Sogedim può fare una panoramica sui trends in atto nei mercati internazionali dei prodotti italiani. “Il vino italiano sta crescendo moltissimo all’estero a ritmi esponenziali, stiamo continuando a esportare denominazioni importanti come Lugana e Primitivo di Manduria solo per fare qualche nome, ma in generale ci rendiamo conto di quanto sia apprezzata la varietà dei vitigni italiani- conclude Torri- Per quanto riguarda il cibo invece c’è una grandissima attenzione a classici prodotti del made in Italy come pasta, pizza, che fungono da traino anche per tutta la filiera dei derivati come passata di pomodoro, mozzarella e latticini, prodotti sempre più ricercati da una ristorazione italiana che si sta imponendo come cucina leader nel mondo”. Il tutto fornendo un servizio delicato come quello della temperatura controllata, da +4° a -20°, dove è fondamentale il mantenimento della catena del fresco per non rischiare di deperire la merce. Un lavoro che specialmente d’estate ha il suo picco di attività, ma anche la stagione invernale all’orizzonte si prospetta calda nel terminal di Mesero dove dal gennaio 2015 si è trasferita tutta l’attività di cross-docking di Sogedim in 20.000 mq di magazzini attrezzati di proprietà.

 

 

So.ge.di.m srl

Corso Europa 44
20010 Inveruno (MI)

Tel 02-97207301
www.sogedim.it
info@sogedim.it

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

18 + 9 =