Maria Sofia Tarana
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 551 letture

La sottovalutata storia dei mignon, le mini-bottigliette di liquori

Storia Usa - Stati Uniti Collezionismo Sottovalutata Bottigliette Mini Liquori Mignon

Mini Collezionismo Usa - Stati Uniti Sottovalutata Bottigliette Mignon Storia Liquori

A cura di – beverfood.com Edizioni

© Riproduzione riservata


Più note come mignon, le mini-bottiglie di distillati e liquori non sono solo oggetto di custodia degli uomini americani più introversi o complemento da mini-bar.

 

 

Le prime comparse delle bottigliette sembrano risalire ai primi del 1900 sui voli aerei negli Stati Uniti. Nate quasi probabilmente come “assaggi”, cioè piccoli campioni diffusi dai venditori di liquori, erano in packaging di vetro.

In uso occasionale quindi inizialmente, si diffondono maggiormente dopo l’abrogazione del proibizionismo, proprio quando c’era necessità di riavvicinare le persone agli alcolici, un piccolo campione alla volta. Le mignon, tendevano ad essere meno costose per il consumatore, dal momento che erano esenti tasse per un certo periodo.

Anche dopo la tassazione, le mignon hanno continuato ad essere apprezzate per il loro amabile formato, un po’ da bottigliette da casa delle bambole. Della loro grazia però se ne impossessano ben presto le imprese, che intuirono che questo formato poteva essere consegnato ai passeggeri senza troppe perdite (la quantità di prodotto è pari a 1.5 o 2 Oz): le compagnie aeree iniziano così a generare collezionisti, che si intascavano i mignon con la curiosità di sapere a quale bottiglia in formato maggiore corrispondessero.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Nei primi anni ’60 sono comparsi anche i primi mini-bar negli hotel, la dimora ideale dei baby liquori, necessari per un drink a tarda notte nella privacy della propria camera.
Gli anni ‘70 hanno visto un’inflazione del mercato sia per la tendenza del viaggio all’americana sia con l’emergere di ditte che hanno iniziato a produrre solamente formati mini, ma con poca risonanza dal momento che non esisteva in commercio l’esatta riproduzione in formato litro e lo scopo del collezionismo veniva meno.

 

A determinare le differenze tra le bottigliette e a permetterne la loro classificazione sono:

  • Forma del vetro
  • Colore
  • Tappo
  • Fascetta

 

In questi giorni i mignon non corrono il rischio di essere completamente eliminati, sebbene siano stati svalutati. Purtroppo l’85% di questi è ora prodotto in plastica, packaging non apprezzato dai collezionisti in quanto meno pregiato. Le belle bottiglie in miniatura provengono ora da piccole distillerie artigianali.

 

 

© Riproduzione riservata

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Mini Liquori Sottovalutata Mignon Storia Collezionismo Bottigliette Usa - Stati Uniti

ARTICOLI COLLEGATI:

Cabaret de l’Enfer, il bar dei dannati che conquistò Parigi nell’800

02/03/2018 - Viviamo in un epoca strana, in cui ogni apertura di un locale, bar o ristorante porta con se molto di più della proposta enogastronomica in carta. È l’epoca della ristora...

Le top 50 Craft Breweries per volumi di vendita negli USA secondo Brewers Association

20/03/2018 - Brewers Association (BA), l'associazione senza scopo di lucro che rappresenta piccoli e indipendenti birrifici artigianali negli USA ha pubblicato i suoi elenchi annuali ...

Tecnologia e design, il valore aggiunto di Sacmi sul mercato Usa

23/02/2018 - Alla fiera NPE di Orlando (7-11 maggio 2018) Sacmi presenta le sue soluzioni per la produzione di capsule e contenitori nel segno di flessibilità ed efficienza, lightweig...

PepsiCo si lancia nel mondo delle acque frizzanti con Bubly

01/03/2018 - PepsiCo ha annunciato il lancio di bubly, una nuova acqua frizzante che combina sapori rinfrescanti e deliziosi con un senso dell'umorismo allegro e giocoso per scuotere ...

Never Too Hungover dagli USA la bibita antisbornia che promette di avere la formulazione più efficace

12/06/2017 - Il piacere di una serata tra amici rischia di essere rovinato dal dopo sbornia mattutino, soprattutto se ci attende una giornata di lavoro. Proprio per evitare questo spi...

Tito’s Handmade Vodka aiuta le vittime dell’uragano Harvey

01/09/2017 - La grande emergenza causata dall'uragano Harvey sta mettendo in ginocchio la Louisiana, dopo aver provocato grandi danni e vittime nel Texas. Tito's Handmade Vodka...

EXPORT VINI ITALIANI NEGLI USA: + 2% a quantità e + 5,4% a valore nei primi 5 mesi del 2013

17/08/2013 - Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Italian Wine & Food Institute , guidato da Lucio Caputo, l’export del vino italiano negli USA registra, nei primi 5 mesi 2013, un...

Copertina-antiche-birrerie

BIRRERIE STORICHE D’ITALIA: un nuovo e prezioso volume di Michele Airoldi sulla storia del mondo birrario italiano

12/12/2014 - Sono passati dodici anni dall’uscita del volume “Birrerie Storiche d’Italia” ed ecco, fresco di stampa, un secondo volume assolutamente nuovo, sia come concezione che com...

Horeca settimana-della-birra-artigianale

Il futuro della birra artigianale: i 5 trend più importanti per i consumatori

15/06/2018 - La birra artigianale è ormai stabilmente tra le preferenze dei consumatori, reggendo egregiamente il confronto con i prodotti industriali. Nel futuro sembra intravedersi ...

Il Brachetto d’Acqui vola a Chicago

16/12/2013 - Sarà protagonista, insieme a grandi marchi francesi di Champagne, di una “notte delle bollicine” che si svolgerà a Chicago negli Usa, ed è al centro di performance commer...

IL CAPPUCCINO: origini, storie e leggende

19/08/2014 - Sembra infatti che il termine cappuccino prenda il nome dal frate dell’ordine dei cappuccini Marco da Aviano, inviato nel 1683 dal Papa a Vienna con l’obiettivo di convin...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

11 + venti =