Zarmalana
| Categoria Notizie Vino | 1736 letture

Sparkling Classic Summer: cinque bollicine da bere sotto l’ombrellone

Fondazione Mach Sparkling Wine Ombrellone Sparkling Classic Cinque Cieck Calatroni Summer Bollicine Bere Cà Rovere Ais Associazione Italiana Sommelier La Fiòca Metodo Classico

Bere Ais Associazione Italiana Sommelier Calatroni La Fiòca Cieck Classic Cà Rovere Ombrellone Metodo Classico Fondazione Mach Cinque Summer Sparkling Bollicine Sparkling Wine

© Riproduzione riservata

E’ scattata la mania delle bollicine. Vini spumanti da bere tutto l’anno, ma è l’estate il periodo ideale per degustare un bel metodo classico italiano. Lunedì 4 giugno siamo stati alla quinta edizione della Sparkling Classic Summer, organizzata da Ais Milano nell’elegante cornice del The Westin Palace Milano. Tante le eccellenze in sala, una bella selezione di produttori di Metodo Classico provenienti da tutta la penisola.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Perchè l’Italia si sta confermando patria di bollicine, una produzione che non ha nulla da invidiare ai cugini francesi che rimangono comunque ancora gli indiscussi protagonisti del metodo champenoise. Molte presenze in sala, sommelier milanesi e lombardi alla vigilia delle elezioni in programma sabato 9 giugno che promettono di essere spumeggianti. Ma concentriamoci su questo banco d’assaggio, delle tante denominazioni e uvaggi dediti alla spumantizzazione ci siamo concentrati su sei vini che vi consigliamo da bere sotto l’ombrellone, o forse sarebbe il caso di dire sotto l’ombrello visto che la bella stagione non sembra ancora aver trovato stabilità in questo 2018.

NorEma Rosé Pas Dosé Millesimato- Calatroni

Iniziamo con una novità di rilievo in casa Calatroni, che porta sempre delle belle conferme in assaggio. Questa volta però in Oltrepò Pavese hanno fatto qualche cosa di super. Hanno lanciato un 90 mesi di affinamento sui lieviti, una prima assoluta che vuole diventare una chicca con una produzione di circa 1.000 bottiglie. Pinot nero in purezza, un Blanc de Noir che viene da una vigna sola nella zona di Montecalvo Versiggia a circa 530 metri di altezza sul livello del mare. Un vino che non teme il passaggio del tempo, freschezza intatta data dalla bella acidità del Pinot Nero, paragonato a due campioni come Roger Federer e Valentino Rossi che mantengono intatta la loro classe a dispetto della carta d’identità.

www.calatronivini.com

Brut Nature- Cà Rovere

Una bella realtà Ca’ Rovere, ci colpisce per l’attenzione alla qualità e al rigore del metodo classico. Siamo nel piccolo borgo di Alonte, sottosuolo ricco di calcare di origine marina. Qui non è certo facile essere paladini del metodo classico nella terra del Prosecco, specialmente oggi che hanno aperto la doc anche nella zona dei colli Berici. Abbiamo assaggiato il Brut Nature, base 70% Chardonnay e 30 % Garganega, affinamento lunghi 36 mesi per questa etichetta che è stata presentata a Vinitaly, l’assenza di zucchero aggiunto nella liquer d’expedition lascia percepire grande freschezza, ben bilanciata dalla naturale morbidezza della Garganega in una sintesi di perfetto equilibrio. Solo metodo classico con circa 40.000 bottiglie tutte destinate al mercato italiano.

www.carovere.it

Franciacorta Brut- La Fiòca

Una Franciacorta sempre sugli scudi, alla Sparkling Classic Summer decidiamo di assaggiare il Brut de La Fiòca. Non si tratta di un millesimo, ma di fatto è un assemblaggio di vini dell’annata 2014, affinamenti molto lunghi sui 36 mesi sui lieviti, non male per una cuvée di base, 7 g/litro di dosaggio, uvaggio 80% chardonnay e 20% pinot nero. Il nome della Fiòca deriva dal vigneto a forma di falce, un terreno dove è sorta l’azienda a Nigoline di Corte Franca negli anni 50, tramandata da figlio a nipote arrivando alla situazione attuale con una produzione di circa 45.000 bottiglie.

www.lafioca.com

Trento Doc Mach Riserva del Fondatore- Fondazione Mach

Trento Doc che ci conferma una denominazione compatta e in crescita costante. Al banco d’assaggio dell’Istituto Trento Doc decidiamo di assaggiare una bollicina della Fondazione Mach. Un vino nella linea cosiddetta speciale della Fondazione, con una produzione di circa 13.000 bottiglie. Il Mach Riserva del Fondatore ha la particolarità di fare la fermentazione una parte in acciaio e una parte in barriques di rovere per 8 mesi. Sentori vanigliati, arricchiti dalla sosta di 44 mesi sui lieviti, uvaggio 70% Chardonnay 30 %Pinot Nero.

www.fmach.it

Calliope Brut Erbaluce di Caluso Docg- Cieck

In Piemonte la patria dei grandi rossi, non mancano le esperienze di spumantizzazione di qualità. Come nel caso dell’Erbaluce di Caluso, che ha trovato in Cieck il portabandiera della denominazione. Erbaluce in purezza, abbiamo assaggiato una riserva di 36 mesi, con il vino base che per circa il 40% fa una fermentazione in piccole botti di rovere. Da queste parti sono partiti a spumantizzare nel 1951, con l’entrata anche nel disciplinare del metodo classico nella Docg Erbaluce di Caluso con metodo classico si è dato ulteriore valore a una produzione molto interessante.

www.cieck.it

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Nino Negri 5 Stelle Sfursat - Sforzato di Valtellina

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Cà Rovere Sparkling Wine Cieck Cinque Calatroni Ombrellone La Fiòca Sparkling Metodo Classico Classic Ais Associazione Italiana Sommelier Bere Summer Fondazione Mach Bollicine


ARTICOLI COLLEGATI:

Nasce DDR 2009, sette anni sui lieviti per il nuovo Lambrusco Metodo Classico di Cantina della Volta

Nasce DDR 2009, sette anni sui lieviti per il nuovo Lambrusco Metodo Classico di Cantina della Volta

04/11/2017 - Sette anni sui lieviti, ma anche sette anni da quando nacque l’idea di creare una realtà che sapesse interpretare in modo originale e mai banale un’uva e un vino come il ...

Bollicine, all’estero cresce la categoria dei vini spumanti analcolici

Bollicine, all’estero cresce la categoria dei vini spumanti analcolici

21/09/2017 - Brindisi per tutti, grandi e piccini! Le volte il gesto e la ritualità dei bicchieri che tintinnano è più importante del contenuto della bottiglia. In Italia la catego...

Spumante Abissi Bisson: quando l’affinamento in mare è dolce

Spumante Abissi Bisson: quando l’affinamento in mare è dolce

28/05/2019 - "E l’affinar m’è dolce in questo mare…Si potrebbe scomodare e revisionare uno dei passaggi più celebri dell’Infinito di Leopardi, che festeggia 200 anni e quanto mai attu...

Bollicine toscane in tavola con il Manzoni Metodo Classico di Conte Guicciardini

Bollicine toscane in tavola con il Manzoni Metodo Classico di Conte Guicciardini

31/01/2018 - Solo 3.000 bottiglie per il nuovo nato di Castello di Poppiano: il nuovo raffinato spumante per aperitivo e tutto pasto che rende indimenticabili gli incontri più importa...

Freixenet acquisita da Henkell: Nasce il più grande gruppo mondiale di vini spumanti

Freixenet acquisita da Henkell: Nasce il più grande gruppo mondiale di vini spumanti

26/03/2018 - L’internazionalizzazione del mondo del vino sembra non avere più limiti, soprattutto per quanto riguarda gli spumanti. Se infatti solo settiamana scorsa pubblicavamo la n...

Di Bolla in Bolla: la prima edizione a Novara il 4 e 5 maggio

Di Bolla in Bolla: la prima edizione a Novara il 4 e 5 maggio

26/04/2019 - Una bollicina tira l’altra. Ecco perché la prima edizione dell’evento Di Bolla in Bolla si appresta senza dubbio spumeggiante. Format nuovo, che punta a far conoscere meg...

Alfabeto delle bollicine: parte il countdown per i brindisi delle feste

Alfabeto delle bollicine: parte il countdown per i brindisi delle feste

17/12/2017 - Albero di Natale: fatto. Auguri: fatto. Regali: fatto. Organizzazione cene Natale e Capodanno: manca solo una cosa, scegliere i brindisi delle feste. Il nostro Alfabeto d...

Piwi: i vitigni resistenti a cui non si resiste che emozionano Milano

Piwi: i vitigni resistenti a cui non si resiste che emozionano Milano

28/01/2019 - Si chiamano PIWI, sono vitigni resistenti, ma al loro fascino non si resiste e hanno fatto emozionare Milano. Sarà l’anno della definitiva consacrazione dei vitigni Piwi ...

Mercato vino nel mondo: previsioni di buona crescita sia a volume che a valore nel 2015/20

Mercato vino nel mondo: previsioni di buona crescita sia a volume che a valore nel 2015/20

26/01/2017 - Nell'ambito degli strumenti e dei servizi di Confcooperative a supporto di processi di internazionalizzazione delle cooperative associate, l'Ufficio per le Politiche di I...

I  numeri del vino italiano 2017. Ernesto Abbona (UIV): soddisfacenti ma non vincenti

I numeri del vino italiano 2017. Ernesto Abbona (UIV): soddisfacenti ma non vincenti

15/01/2018 - “Soddisfacenti, ma non vincenti. Definirei così i numeri del vino italiano di questo 2017, fotografati da ‘Vino in Cifre 2018’, l'annuario del Corriere Vinicolo, edito da...

Viniplus 2017, la guida  al vino di Lombardia

Viniplus 2017, la guida al vino di Lombardia

09/12/2016 - Cuore pulsante economico dell’Italia, ma anche territorio a trazione agricola dal patrimonio vitivinicolo importante. Questo il profilo della Lombardia tracciato nel cors...

Si chiama CLO ed è la nuova bolla di Tenuta Tamburnin

Si chiama CLO ed è la nuova bolla di Tenuta Tamburnin

07/05/2019 - Quella della Tenuta Tamburnin potrebbe essere, sulla carta, una delle tante e solite storie che si sentono oggigiorno sul vino con descrizioni ed etichette in cui non man...

CONGRESSO NAZIONALE AIS: sedici grandi degustazioni di vini italiani e internazionali  a firenze il 16 e 17 novembre

CONGRESSO NAZIONALE AIS: sedici grandi degustazioni di vini italiani e internazionali a firenze il 16 e 17 novembre

10/11/2013 - A poco più di una settimana dal Congresso Nazionale AIS che si terrà il 16 e 17 novembre a Firenze alla Stazione Leopolda, continuano le prenotazioni per le degustazioni ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

12 + 10 =