Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Parola d’ordine diversificazione. In Nescafé questo lo sanno bene, il brand riconosciuto universalmente come leader della tazza di caffè americano da gustare a casa, negli ultimi tempi sta sviluppando importanti progetti sul canale del fuori casa. Parliamo ancora di una quota residuale intorno al 10% dei volumi assoluti, ma si tratta di una strategia precisa e mirata, ne abbiamo discusso con Zaira Luisi, Brand Manager Out of Home Nescafé. “La scelta di puntare sul canale del fuori casa è molto semplice e nasce dall’analisi del consumo del caffè che stava già cambiando e che è stata accelerata dall’avvento della pandemia. Il consumo di caffè non è solo più legato alla tazzina di espresso o al caffè americano, ma ci sono nuovi momenti di consumo e nuovi metodi di preparazione che vogliamo intercettare insieme a nuovi consumatori”.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

Una piccola grande rivoluzione del caffè registrata nei numeri, visto che secondo le analisi dei dati diminuisce il consumo a colazione e si sposta verso il pomeriggio e la sera, una domanda che cresce è anche quella di caffè filtro e cold brew. A guidare questi cambiamenti nei consumi in particolare ci sono i millennials, che sono i principali consumatori di caffè freddo e ricettato, secondo una ricerca condotta da Nescafé sulla crescita del consumo di caffè nel fuori casa condotta da  Kantar Worldpanel Usage. “I giovani stanno guidando questa rivoluzione nel consumo di caffè- continua Zaira Luisi- sono sempre meno legati a determinate tradizioni che invece erano irrinunciabili per i loro genitori. Sono gli stessi giovani che ci chiedono una premiumizzazione e differenziazione dell’offerta e da questo punto siamo partiti per costruire un progetto sul fuori casa che sta iniziando a dare i primi risultati concreti”.

Un passaggio che parte proprio dalla Mixolgy, con quattro ricette semplici da realizzare + 1 signature cocktail signature cocktail firmato da uno dei barman più importanti come Flavio Angiolillo, protagonista all’inizio dell’estate di una serata evento al Base di Milano. Drink facilmente realizzabili con Nescafé solubile oppure in grani, una proposta studiata apposta per bar e bar gelaterie e pasticcerie che conoscono il prodotto, che sta entrando sempre più anche nei bar degli hotel. “Superato il primo approccio i gestori e i barman dei locali capiscono la validità della proposta, sia come diversificazione con la coffee mixology ma anche per una proposta dall’alto profitto, dato che a parità dello stesso consumo di caffè di un espresso, i ricavi sono maggiori. Abbiamo fornito una serie di strumenti promozionali, come il ricettario e il totem da banco, mentre come formazione sono stati resi disponibili anche dei Nescafé Video tutorial per la peraparazione ad esempio di uno dei drink come il Coffee Manhattan, ideale per l’aperitivo pre-dinner”.

I primi riscontri si iniziano a vedere, una coffee mixology by Nescafé che è partita della località di vacanza e ora in vista della stagione invernale ci si concentrerà sulle principali città, grazie anche al traino di eventi in ripresa, come la Design Week di Milano in pieno svolgimento. Nescafé ha lanciato un bar olografico, uno spazio di 123 mq concepito per assistere a performance live, degustare esclusivi cocktail e godersi proiezioni video. L’allestimento è presso il Superstudio Più di Via Tortona, 27, sarà attivo sino al 10 settembre. Due banconi, uno classico e uno speciale, dove grazie all’ausilio di un monitor e di un polimero grafico, è stato creato un ambiente suggestivo con un barman, anch’egli olografico.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Vuoi un caffè sostenibile? Scegli Fairtrade!

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

quattordici − otto =