Pinterest LinkedIn

I succhi di frutta possono essere salutari come la frutta fresca, a patto che siano puri al 100 per cento. Lo dimostra una rassegna della letteratura scientifica basata su più di 60 ricerche pubblicate negli ultimi 5 anni e presentata all’Experimental Biology meeting a Washington. I ricercatori dell’Università della California a Davis hanno esaminato una vasta gamma di ricerche, da quelle in laboratorio ai trial sull’uomo, confermando che un’assunzione regolare di succhi di frutta ha potenziali benefici per diverse malattie croniche, tra cui alcune malattie cardiovascolari, alcune malattie relative al declino cognitivo ed alcuni tumori.

Guida Guidaonline Bevandefrutta Beverfood frutta frutti succhi nettari

“Mentre è universalmente accettato che l’assunzione di frutta e verdura è protettiva, non c’era finora un chiaro consenso sui benefici del consumo dei succhi di frutta che sono estratti da loro”, ha detto l’autore della rivista, Dianne Hyson. “L’analisi delle evidenze scientifiche indicano che nella versione 100 per cento i succhi di frutta conservano importanti componenti bioattivi che possono promuovere la buona salute ed aiutare nella prevenzione delle malattie.” Per le riduzioni di infezioni del tratto urinario viene segnalato in particolare il succo di mirtillo, per il miglioramento legati al declino cognitivo sembrano appropriati uva e mele, la riduzione del rischio di prostata può essere assicurata dal consumo di succhi di melograno, mentre arancio e pompelmo possono ridurre i rischi di tumori all’apparato respiratorio e a quello digestivo. Inoltre, l’assunzione di tutti i succhi comporta in generale una accresciuta attività antiossidante

+info: www.health.am/ab/more/drinking-100-percent-fruit-juice1/

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

16 + 5 =