0
Pinterest LinkedIn

È un ingrediente chiave per qualsiasi buona festa: il cocktail. Ma qual è il modo migliore per semplificare il servizio di bevande a una folla assetata? Per quelli di noi che vogliono passare più tempo a mescolarsi e meno tempo a mescolare, preparare i cocktail in anticipo è una buona opzione. Ecco alcuni consigli professionali per aiutarti a farlo bene.

Conosci le tue proporzioni. Non devi essere un esperto di matematica per mescolare ricette abbastanza grandi da servire una folla. Ma invece di sballare la calcolatrice, suddividere la bevanda in proporzioni. “È il modo più semplice ed efficace per garantire che i tuoi cocktail risultino all’assaggio nel modo in cui erano stati pensati”, afferma il consulente di cocktail con sede a Chicago Todd Appel. Pensaci: quanto velocemente puoi moltiplicare 3/4 once per 12 e poi convertirlo in tazze? Non così facile, vero? Invece, pensa agli ingredienti in termini di proporzioni nella bevanda finita, ad esempio un cocktail composto da 1 1/2 oz., 3/4 oz, 3/4 oz. si divide in un rapporto di 2-1-1. Una volta capito che puoi facilmente applicare le stesse proporzioni a once, tazze, galloni, ecc., Rendendo anche la miscelazione un gioco da ragazzi. “Anche se hai solo un bicchiere di succo a portata di mano”, aggiunge Appel, “se conosci le proporzioni puoi mescolare la bevanda senza dover per forza conoscere le quantità esatte.” Talmadge Lowe, il ristoratore con sede a Los Angeles dietro Pharmacie, pone anche il principio delle proporzioni per esercitarsi e consente agli ospiti di personalizzare il proprio cocktail una volta costruita la base della bevanda. Il suo suggerimento? Prepara una brocca di Whisky Sours con 1 parte di whisky, succo di limone fresco e sciroppo semplice, quindi distribuisci diversi gusti di amari affinché gli ospiti si precipitino nei loro drink.

Prendi in considerazione il punch. “Le proporzioni sono misurate per te”, dice, “ed eliminano il passaggio aggiunto di qualcuno che deve scuotere e filtrare ogni bevanda.” Basta costruire il punch in una grande ciotola, aggiungere un grande blocco di ghiaccio e lasciare che gli ospiti servano se stessi. Sia questo Barbadian Gin Punch che questo Groom’s Fish House Punch sono progettati pensando alle folle. “Con un punch”, dice Harris, “puoi semplicemente prepararlo e dimenticarlo.”

Il dibattito sulla diluizione. A seconda dell’interpellato, otterrai una risposta diversa sull’opportunità o meno di aggiungere acqua a un cocktail preconfezionato per tenere conto della diluizione del ghiaccio che deriva dallo scuotere o mescolare una singola bevanda. Alcuni baristi sostengono che la diluizione semplifica il dosaggio di cocktail come Manhattan e Negroni ed elimina la necessità di mescolare individualmente ciascuno con il ghiaccio: basta unire gli ingredienti, aggiungere acqua, raffreddare e servire. Se segui questa strada, puoi determinare la quantità di acqua da aggiungere pesando una singola porzione del cocktail e dopo aver mescolato con il ghiaccio: la differenza di peso è la quantità di acqua che lo trasforma nella bevanda finita. Nell’angolo opposto, altri baristi sosterranno che non solo l’aggiunta di acqua può portare rapidamente a un errore matematico (causando un errore disordinato e costoso), ma il cocktail non sarà freddo come sarebbe se mescolato con ghiaccio.

Evita le uova. A meno che tu non stia mescolando un grosso lotto di zabaione, riserva le uova per le bevande a porzione singola. Richiedono un carico di agitazione da incorporare in un lotto di bevande e potrebbero separarsi dal resto degli ingredienti.

Usa sciroppi e tè aromatizzati. Desideri un modo rapido e semplice per infondere strati di sapore nelle tue bevande preconfezionate? La risposta per Harris è semplice: sciroppi. “Probabilmente stai già preparando uno sciroppo semplice”, afferma Harris, “quindi perché non aggiungere un po ‘di menta fresca o qualche altra erba per aggiungere sapore?” I tè sono un altro ottimo modo per aumentare la sfumatura. “Aggiungiamo il tè in tutte le nostre ricette di grandi dosaggi”, afferma Harris, “offrono sia diluizione che sapore”. Per non parlare dei risultati finali che stupiranno i vostri ospiti. “Pensaci”, dice Harris, “inizi con una Gimlet come base e puoi trasformarla rapidamente in una combinazione di gin, agrumi, sciroppo di menta e forse un tè di camomilla”.

La frizzantezza per ulitima. Vuoi servire un fizzer festivo? Solo perché stai mescolando le cose in anticipo, non significa che devi eliminare il frizzante. “Qualsiasi cosa con le bollicine, come lo spumante, la soda e il tonico, diventerà piatta”, dice Talmadge, “quindi aggiungili prima di servire.” Ma se raffreddati in anticipo e versati all’ultimo secondo, possono aggiungere un finitura spumeggiante per i drink da dosaggio.

 

Fonte: www.imbibemagazine.com

 

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

2 × 4 =