Pinterest LinkedIn

L’Osteria Francescana di Modena di Massimo Bottura è stata ora incoronata come miglior ristorante al mondo 2016 dalla classifica dei “The World’s 50 Best Restaurants”,  scalzando i tre fratelli spagnoli del Cellar de Can Roca che avevano conseguito il titolo lo scorso anno. È il primo locale italiano a salire in vetta nei “50 Best Restaurant”, la classifica considerata una sorta di Oscar della gastronomia. Bottura era giunto secondo l’anno scorso e terzo nel 2013 e 2014.

Osteria-Francescana-dello-chef-italiano-Massimo-Bottura-the-world-top-50-restaurans

“Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori. É stata durissima. Il nostro lavoro è soprattutto un’opera d’arte” ha detto un entusiasta Bottura. Si tratta di  un riconoscimento per l’intera cultura gastronomica italiana perché Bottura ha fatto della valorizzazione delle grandi materie prime  la colonna portante della sua cucina. Creatività, intuizione, maestria. Ma anche grande senso civico e conoscenza, perchè la conoscenza apre la coscienza e la coscienza porta alla responsabilità. Si deve a lui il grande progetto del Refettorio Ambrosiano durante Expo dove i più grandi chef del mondo hanno cucinato per gli ultimi utilizzando gli scarti alimentari della manifestazione milanese. E il progetto del Refettorio corre sulle sue gambe verso il resto d’Italia e del mondo con diverse iniziative che lo replicano nei prossimi mesi, prima tra tutta quella tra le favelas di Rio durante le Olimpiadi.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

La classifica completa di The World’s 50 Best Restaurants 2016  (in neretto i locali italiani):

1. Osteria Francescana, Modena (Italia) – WORLD’S BEST RESTAURANT AND BEST RESTAURANT IN EUROPE – Massimo Bottura

2. El Celler de Can Roca, Girona (Spagna) – Fratelli Roca

3. Eleven Madison Park, New York (USA) – BEST RESTAURANT IN NORTH AMERICA – FERRARI TRENTO ART OF HOSPITALITY AWARD – Daniel Humm

4. Central, Lima (Perù) – BEST RESTAURANT IN SOUTH AMERICA – Virgilio Martinez

5. Noma, Copenhagen (Danimarca) – René Redzepi

6. Mirazur, Mentone (Francia) – Mauro Colagreco

7. Mugaritz, San Sebastian (Spagna) – Andoni Luis Aduriz

8. Narisawa, Tokyo (Giappone) – BEST RESTAURANT IN ASIA – Yoshihiro Narisawa

9. Steirereck, Vienna (Austria) – Heinz Reitbauer

10. Asador Etxebarri, Atxondo (Spagna) – Victor Arguinzoniz

11. D.O.M. , San Paolo (Brasile)

12. Quintonil, Città del Messico (Messico)

13. Maido, Lima (Perù) – HIGHEST CLIMBER AWARD

14. The Ledbury, London (UK)

15. Alinea, Chicago (USA)

16. Azurmendi, Larrabetzu (Spagna)

17. Piazza Duomo, Alba (Italia) – Enrico Crippa

18. White Rabbit, Mosca (Russia)

19. Arpège, Parigi (Francia)

20. Amber, Hong Kong (Hong Kong)

21. Arzak, San Sebastian (Spagna)

22. The Test Kitchen, Città del Capo (Sud Africa) – BEST RESTAURANT IN AFRICA

23. Gaggan, Bangkok (Thailandia)

24. Le Bernardin, New York (USA)

25. Pujol, Città del Messico (Messico)

26. The Clove Club, Londra (UK) – HIGHEST NEW ENTRY

27. Saison, San Francisco (USA)

28. Geranium, Copenhagen (Danimarca)

29. Tickets, Barcelona (Spagna)

30. Astrid Y Gastón, Lima (Perù)

31. Nihonryori RyuGin, Tokyo (Japan)

32. Restaurant André, Singapore (Singapore)

33. Attica, Melbourne (Australia) – BEST RESTAURANT IN AUSTRALASIA

34. Restaurant Tim Raue, Berlino (Germania) – NEW ENTRY

35. Vendôme, Bergisch Gladbach (Germania)

36. Boragò, Santiago (Cile)

37. Nahm, Bangkok (Tailandia)

38. De Librije, Zwolle (Olanda)

39. Le Calandre, Rubano (Italia) – Massimo “Max” Alajmo

40. Relae, Copenhagen (Danimarca) – SUSTAINABLE RESTAURANT AWARD

41. Fäviken, Järpen (Svezia)

42. Ultraviolet, Shanghai (Cina)

43. Biko, Città del Messico (Messico)

44. Estela, New York (USA) – NEW ENTRY

45. Dinner by Heston Blumenthal, London (UK)

46. Combal.Zero, Rivoli (Italia) – Davide Scabin

47. Schloss Schauenstein, Fürstenau (Svizzera)

48. Blue Hill at Stone Barns, Tarrytown (USA)

49. Quique Dacosta, Denia (Spagna)

50. Septime, Parigi (Francia)

La classifica dei 50 migliori ristoranti in giro per il mondo vede il dominio di Città del Messico e New York (3 locali a testa), mentre come nazioni spiccano Spagna (7 ristoranti), Stati Uniti (6 ristoranti) seguiti da Italia, che entra in graduatoria con quattro locali (oltre a quello di Bottura, anche il Piazza Duomo di Alba di Enrico Crippa, Le Calandre a Rubano di Massimo “Max” Alajmo ed infine il Combal.Zero di Rivoli di Davide Scabin).

Eleven Madison Park (Daniel Humm) di New York, terzo classificato, è il primo ristorante a vincere Ferrari Trento Art of Hospitality Award il premio che le Cantine Ferrari hanno lanciato in collaborazione con The World’s 50 Best Restaurants dedicato alla qualità del servizio e della ospitalità nella ristorazione.

Matteo e Camilla Lunelli insieme a Massimo Bottura brindano con Ferrari alla vittoria
Matteo e Camilla Lunelli insieme a Massimo Bottura brindano con Ferrari alla vittoria

+info: www.theworlds50best.com/www.osteriafrancescana.it/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tredici + 12 =