0
Pinterest LinkedIn

Stretta tra le Alpi e il mare, la Liguria è una straordinaria terra da vino: bellissima, suggestiva, con le sue vigne a picco sul Tirreno, ma davvero poco generosa. Ogni fazzoletto di terra deve essere strappato alla montagna, terrazzato, le zone pianeggianti sono davvero poche. E’ un peccato perché in questi ultimi anni i bianchi (ma anche i rossi, in seconda battuta) di questa terra stanno guadagnando una grande popolarità. Piace il loro stile, sapido e fruttato, ricco di note d’erbe aromatiche e di iodio, di mare, quel carattere così decisamente mediterraneo che si ritrova nei buoni Pigato, nei Vermentino e anche nei rossi come Rossese di Dolceacqua o Ormeasco… E poi gli straordinari (e introvabili) vini dolci, come il leggendario Cinque Terre Sciachetrà.

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Quest’anno abbiamo assaggiato oltre 300 vini, tra questi 27 sono stati selezionati per le degustazioni finali (16 bianchi, 7 rossi e 4 passiti). Così ripartiti: 14 del Levante, 11 dell’estremo Ponente e 2 del Savonese. Nessuno, purtroppo, dal Genovesato. Un deciso progresso rispetto alla scorsa edizione in cui erano solo 22. Alla fine i Tre Bicchieri sono risultati 6: cinque sono andati a vini bianchi e uno ad un rosso. Ancora nessun premio ai passiti o ai vini dolci della regione, che pur vantano, specialmente nelle Cinque Terre, grande tradizione: sono produzioni di altissimo livello ma quasi sempre numericamente minime. E così, mentre Maccario Dringenberg, Poggio dei Gorleri, Cantine Lunae Bosoni e Lambruschi hanno riconfermato il loro eccellente livello qualitativo, ci allietano le due “new entry”: una savonese, BioVio, con uno splendido Vermentino e una imperiese, Fontanacota, con un impagabile Pigato. Risultati importanti, con la crescita di un Tre Bicchieri, a testimoniare lo stato di grazia dell’enologia di questa regione, la costante crescita qualitativa e il clima di generale entusiasmo e attenzione alla viticoltura che qui si respirano.

In chiusura vogliamo sottolineare ancora una volta un concetto: la differenza tra i vini premiati e i finalisti a volte è davvero minima, e si gioca sul filo di lana dei centesimi tra un vino e l’altro. In Liguria le produzioni non sono mai abbondanti, e semmai non riusciste a trovare un Tre Bicchieri sappiate che i vini segnalati con due bicchieri rossi sono altrettanto interessanti. Citiamo infine due aziende che si sono proposte per la prima volta con piccole ma interessanti produzioni: si tratta di Maria Teresa Penco con un Passito Bianco da uve scimixà della Val Fontanabuona e dell’Imperiese Berry & Berry con il suo Bianco ‘11.

TRE BICCHIERI
Colli di Luni Vermentino Costa Marina 2011 Lambruschi
Colli di Luni Vermentino Etichetta Nera 2011 Lunae Bosoni
Riviera Ligure di Ponente Pigato 2011 Fontanacota
Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2010 Poggio dei Gorleri
Riviera Ligure di Ponente Vermentino Aimone 2011 BioVio
Rossese di Dolceacqua Sup. Vign. Posaù 2010 Maccario Dringenberg

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

20 + uno =