Maria Sofia Tarana
| Categoria Notizie Birra, Distillati, Liquori, Vino | 1163 letture

Usa, trend negativo: cala nuovamente il consumo di alcolici

Usa - Stati Uniti Alcolici Iwsr Cala Consumo Trend Mercato Analisi Negativo Consumi Nuovamente

Nuovamente Mercato Iwsr Trend Alcolici Usa - Stati Uniti Analisi Consumi Cala Consumo Negativo

A cura di – Beverfood.com Edizioni

© Riproduzione riservata

-0,7% negli Stati Uniti nel 2017. Questo il dato che attesta per il terzo anno consecutivo la diminuzione del consumo di bevande alcoliche negli States, stando a quanto riportato da IWSR US Beverage Alcohol Review (US BAR) la fonte più autorevole nel fornire database del settore. La causa? Il segmento della birra in contrazione.

 

 

Sebbene vino e spirits abbiano registrato rispettivamente una crescita dell’1% (3,5 MLN di casse da 9 litri) e del 2,2% (4,8 MLN di casse da 9 litri), ciò non ha compensato un calo significativo (-1,1%, pari a 29,4 MLN di casse da 9 litri) per il mercato della birra, che rappresenta la quota a volume di alcol maggiore. Il declino del settore è stato determinato da una continua pressione sulla birra domestica e leggera con ripercussioni sull’importazione e artigianato.

Nonostante il trend negativo per le bevande alcoliche, il settore continua tuttavia ad aumentare dal momento che i consumatori si orientano verso prodotti di qualità. L’industria statunitense degli alcolici vale 157,7 miliardi di $, in aumento dell’1,6% rispetto all’ anno precedente. A trainare la crescita sono stati gli alcolici, in primis tequila (+7,3%), cognac (+9,3%) e whisky americano (+5,5%). Sia i vini fermi (+0,9%), sia i vini frizzanti (+4,3%) hanno avuto impulso dal momento che i consumatori prediligono packaging particolari e considerano il vino come un’occasione di consumo quotidiana.

 

Ecco i principali trends di consumo in USA nel 2017:

 

  • Il 62% della popolazione adulta ha consumato bevande alcoliche, rispetto al 65% dell’anno precedente. Le persone bevono meno: sia per problemi di salute sia per maggior attenzione al benessere che coinvolge tutti i settori indistintamente.
  • Il numero di aziende vinicole nazionali (12.335), birrifici (8.863) e distillerie (2.531) è aumentato complessivamente del 14%, questo incide sui canali di vendita on e off premise poiché il consumatore visita e acquista in loco.
  • Le vendite totali al dettaglio hanno registrato un trend positivo, ovvero +4,4% rispetto al 2016, le vendite nel canale e-commerce un aumento complessivo del 16% pari all’8,9% delle vendite totali nel canale tradizionale. La convenienza data dall’acquisto online ha fatto si che queste siano diventate un importante e significativo fattore di vendite.
  • Il consumo cross-category e i trend innovativi hanno dato vita ad una varietà di prodotti ibridi, così da trarre profitto in ogni categoria: dal rosè al barile e perfino nel non alcolico.

 

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

 

About IWSR

 

L’IWSR è la più esaustiva fonte di dati e analisi sul mercato delle bevande alcoliche. Le analisi dell’IWSR, essenziali per il settore, quantificano il volume globale di vino, alcolici, birra, sidro e bevande miste in 157 paesi sia in valore che volume. Inoltre forniscono informazioni sulle tendenze a breve e lungo termine, tra cui il volume quinquennale e previsioni di valore.
L’IWSR indica il consumo e le tendenze a livello di marca, fascia di prezzo e livello di categoria. I dati vengono utilizzati dalle più importanti multinazionali di vino, liquori e birra, oltre che dai fornitori di servizi finanziari e di bevande alcoliche. IWSR consente di avvicinarsi a ciò che viene effettivamente consumato per capire come funzionano i mercati. Gli analisti viaggiano per il mondo per incontrare oltre 1.600 professionisti locali per cogliere gli orientamenti del mercato e il “perché” dietro ai numeri.

 

+INFO: www.theiwsr.com

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Consumi Analisi Usa - Stati Uniti Nuovamente Iwsr Mercato Trend Cala Alcolici Negativo Consumo


ARTICOLI COLLEGATI:

Con Caffè Kamo la colazione è all’insegna del Breakslow!

16/04/2019 - “Chi ben comincia è a metà dell’opera” dicevano i nostri nonni! E ora, questo antico e saggio proverbio, torna di attualità grazie al nuovo trend che spopola in tutto il ...

Mezzacorona e Val D’Oca annunciano a Vinitaly l’alleanza per portare il Prosecco negli Usa

10/04/2019 - L’unione fa la forza. Da Vinitaly arrivano importanti notizie per Mezzacorona sul fronte della distribuzione. E’ stato infatti annunciato l’accordo di distribuzione per l...

Gruppo Italiano Vini al Vinitaly 2019: focus sulla distribuzione negli USA

10/04/2019 - Il Gruppo Italiano Vini si conferma ancora una volta come il primo produttore di vini in Italia per fatturato. All’edizione 2019 di Vinitaly ai nostri microfoni il DG Rob...

Aggiungi un plus all’H2O. È fresco in Italia il business delle acque arricchite

09/04/2019 - Colorate, profumate e potenziate: sanno di benessere. Le acque arricchite sono bevande dal sapore gradevole addizionate di elementi utili ad apportare, in aggiunta al lor...

Accordo tra Walmart e Google per lo shopping vocale per contrastare Amazon

03/04/2019 - I clienti di Amazon possono acquistare generi alimentari da Whole Foods usando l'assistente vocale Alexa con i dispositivi Echo, ma i clienti Walmart non hanno ancora que...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

5 + 9 =