Pinterest LinkedIn

I riconoscimenti per la comunicazione e promozione più innovativa del vino italiano sono stati assegnati a Tasca d’Almerita, Marchesi di Barolo, Siddùra e al Drago e la Fornace.

 

 

 

Sono quattro le aziende vincitrici della quarta edizione del concorso “Il Meridiano del Vino” alle quali la commissione di Wine Meridian, nota testata italiana del vino, ha assegnato oggi presso lo stand di Siddùra a Vinitaly il riconoscimento nato con l’obiettivo di premiare la comunicazione e la promozione del vino italiano più innovativa. Si tratta della nota azienda siciliana Tasca d’Almerita, tra le imprese italiane più impegnate sul fronte della sostenibilità sia dal punto di vista produttivo che comunicativo. In particolare il riconoscimento per il 2019 è assegnato per la comunicazione del progetto della Tenuta Tascante, l’azienda di Tasca d’Almerita sull’Etna. Una comunicazione straordinaria che descrive in maniera immediata e innovativa, con un taglio decisamente divulgativo, i vigneti della Tenuta, collocati in quattro della Contrade più vocate dell’Etna, i relativi suoli e le caratteristiche di vini prodotti. Un esempio straordinario di come sia possibile rendere altamente divulgativo e comprensibile lo storytelling tecnico.

Il riconoscimento è andato anche alla storica azienda piemontese Marchesi di Barolo, una delle realtà italiane da sempre più vivaci nella comunicazione aziendale e del proprio territorio. Lo scorso anno il proprio video “The Soul of Barolo” ha vinto il video contest 2018 di Wine Spectator. Inoltre Marchesi di Barolo oggi rappresenta un’azienda simbolo anche nella capacità di offrire un servizio di accoglienza tra i più efficaci a livello nazionale. Il riconoscimento per il 2019 è stato assegnato per l’originale progetto di comunicazione sulla presentazione della storia dell’azienda in uno straordinario libro “Pop up”. Un esempio di eleganza narrativa capace di trasferire con immediatezza i valori storico-culturali di un’azienda icona del vino piemontese.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Dal Piemonte alla Sardegna, premiata quest’anno anche l’azienda Siddùra che in meno di dieci anni non solo si è accreditata come una delle più interessanti realtà vitienologiche della Sardegna ma anche tra le più innovative e dinamiche imprese del vino italiane sul fronte della comunicazione. In particolare, nel 2019, Siddùra ha lanciato tramite le sue newsletter la campagna di comunicazione “L’Oroscopo di Siddùra: il 2019 in bottiglia, il vino giusto per ciascun segno zodiacale”. Una campagna all’insegna della “leggerezza” ma mai banale e scontata, con l’intento di raccontare i propri vini ad un pubblico più vasto attraverso un linguaggio divertente e moderno.

Infine, il quarto riconoscimento del Meridiano del Vino 2019 è stato assegnato all’azienda toscana il Drago e la Fornace. Una realtà decisamente originale anche sotto il profilo comunicativo, in particolare grazie ad una cura dell’ideazione e realizzazione dei packaging dei propri vini. Insieme allo studio di label design Valentina Cresti & Associati e il noto studio Archirivolto Design, cura attentamente l’estetica dei propri vini, grazie all’ideazione di etichette illustrate realizzate ad hoc per ogni singola bottiglia. Il loro vermentino Giallo Paglia ha conquistato nel 2017 il prestigioso premio “Etichetta dell’anno” al Vinitaly. Il Meridiano del Vino 2019, in particolare, è stato assegnato al Drago e la Fornace per la loro azione di promozione in collaborazione con alcuni importanti protagonisti dell’enogastronomia italiana come la collaborazione con lo chef Valerio Braschi (vincitore di Masterchef 6) e Dario Cecchini (macellaio e proprietario dell’Antica Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti).

 

+Info: www.winemeridian.com

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due × 5 =