Pinterest LinkedIn

Con la trentesima edizione dell’Alambicco d’Oro, si è inteso conferire una vesta innovativa all’ormai affermato Concorso Nazionale delle Grappe. Queste essenzialmente le novità più interessanti. La Camera di Commercio di Asti, primo promotore del concorso, è rientrata a pieno titolo come Ente organizzatore a fianco dell’ANAG offrendo la ‘Douja d’Or’ come prestigioso palcoscenico per la presentazione e l’assaggio delle grappe premiate. E’ stato introdotto un metodo di selezione che prevede l’assegnazione di premi in base alle 5 categorie di grappa, in pratica sono state effettuate 5 selezioni all’interno di un unico concorso. Per ogni categoria è stato premiato il 30% dei prodotti partecipanti. Altra novità importante che permette al consumatore il riconoscimento delle grappe premiate è l’assegnazione, per la prima volta, del bollino numerato da apporre sulle bottiglie. Le selezioni sono state effettuate da assaggiatori esperti ANAG provenienti da tutte le sezioni italiane.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

I risultati del concorso sono lusinghieri. Delle 36 medaglie assegnate, 14 vanno alle grappe “invecchiate”, 12 alle grappe “giovani”; 4 alle grappe “giovani aromatiche” e altrettante alle grappe “aromatiche invecchiate” (che hanno soggiornato in legni). Le grappe “aromatizzate” hanno ottenuto due medaglie. +info: www.anag.it

Tabella Vincitori Alambicco d’Oro 2012

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

dieci + diciannove =