Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Tecnologia e Packaging, Vino | 475 letture

Vino senza più segreti: la blockchain migliora l’esperienza del bicchiere

Blockchain Ruffino Migliora Franciacorta Bicchiere Torrevento Federdoc Dnv Gl Vino Segreti Esperienza

Dnv Gl Vino Federdoc Torrevento Blockchain Esperienza Bicchiere Ruffino Migliora Segreti Franciacorta

A cura di

Passo dopo passo, dalla vite fino al bicchiere. La storia di un sorso di vino finalmente non avrà più segreti. La tecnologia della blockchain, resa nota al grande pubblico dal sistema delle criptovalute, sbarca infatti sulle tavole, o meglio nelle cantine degli italiani. Una catena di informazioni inalterabili e super protette, che permetterà ai consumatori di conoscere ogni singolo movimento del prodotto scelto.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

ITALIANI PIONIERI – Quattro produttori italiani – il piemontese Michele Chiarlo, Ricci Curbastro della Franciacorta, la toscana Ruffino e la pugliese Torrevento – sono i primi a servirsi della tecnologia My Story, una rete di informazioni che garantirà la qualità di ogni singola bevuta. La garanzia è quella di DNV GL, leader mondiale quasi incontrastato della certificazione: lo scopo è quello di portare ai massimi livelli la consapevolezza del consumatore, permettendogli di conoscere il percorso di “vita” del vino acquistato, dalla vendemmia all’imbottigliamento.

PAROLA D’ORDINE: TRASPARENZA – Il tutto tramite a un codice QR applicato all’etichetta, che una volta scansionato rivelerà preziose informazioni sulla produzione e sulla distribuzione, certificate da DNV GL. Un plus importantissimo, che aiuterà gli acquirenti così come tutti i componenti della filiera, e a spiegarlo e Luca Crisciotti, CEO di DNV GL: “Si tratta di dati verificati da una terza parte indipendente, che garantisce piena visibilità, trasparenza e controllo sui vari stadi di lavorazione di tutta la catena. Permetterà al consumatore di essere informato e prendere una decisione consapevole, aumentando la qualità della sua esperienza”.

BLOCKCHAIN, QUESTA SCONOSCIUTA(?) – Una blockchain (catena di blocchi in italiano) è fondamentalmente un registro pubblico, condiviso e distribuito che può registrare le transazioni tra due parti in modo sicuro, verificabile e permanente. Questo ‘libro contabile’ sfrutta la rete ‘peer to peer’ decentralizzata che attraverso la criptografia certifica e registra tutti i passaggi che un blocco percorre dall’origine senza il bisogno di un server centrale (che potrebbe essere facilmente manomesso, controllato, interdetto o subire guasti). L’introduzione dei protocolli smart contract basati sulla blockchain ha fatto sì che questa tecnologia si possa sfruttare per la certificazione e verifica in innumerevoli altri settori oltre a quello finanziario.

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

“VANTAGGIOSA E INTERESSANTE” – Non è l’esordio assoluto per la blockchain nell’ambito dell’enogastronomia: la tecnologia era già stata sviluppata nell’ottica di migliorare l’esperienza a tavola, con un occhio di riguardo verso il cibo. L’obiettivo è quello di coinvolgere anche altre categorie merceologiche rilevanti per il consumatore. Il sistema è già stato recepito con ampio consenso dalla FEDERDOC (Confederazione Nazionale Consorzi Volontari per la tutela delle denominazioni dei vini italiani), che ha definito l’iniziativa “vantaggiosa e interessante”. Un altro passo verso il futuro, senza trascurare la qualità. Anzi, probabilmente incentivandola.

 

Segreti Bicchiere Ruffino Blockchain Esperienza Franciacorta Dnv Gl Vino Federdoc Torrevento Migliora

ARTICOLI COLLEGATI:

Barolo, Barbaresco e Franciacorta: la forza di tre brand di successo

01/08/2017 - Barolo, Barbaresco e Franciacorta, così diversi per tipologia di vino, ma al tempo stesso simili nell'impegno costante dei produttori per produrre un vino di qualità ecce...

Vendemmia Franciacorta. Un nuovo vitigno entra nel disciplinare

13/08/2017 - In Franciacorta si è aperta la stagione della vendemmia che quest’anno ha dovuto fare i conti con la siccità ed i cambi di temperature con le gelate che ridurranno la pro...

Il QdE Riserva 2006 si aggiudica il Brand Identity GrandPrix 2012

18/12/2012 - Prestigioso premio per il Franciacorta Pas Dosè QdE Riserva 2006. E’ il Brand Identity GrandPrix 2012, primo posto nella categoria Packaging Bevande. Ad essere stato pre...

Il recupero del vitigno Erbamat in Franciacorta

25/09/2017 - A partire dal 1700, la preservazione e l’incremento della variabilità genetica della vite cominciò a venire meno a favore della propagazione di vitigni ad alte rese per f...

Tre appuntamenti in Berlucchi per il Festival Franciacorta

05/09/2017 - Settembre, tempo di Festival Franciacorta, la due-giorni per scoprire le bontà del territorio bresciano a sud del Lago d’Iseo. Berlucchi ha ideato per il fine settimana d...

Le denominazioni DOCG e DOP in Italia: primo passo verso la tutela internazionale

07/04/2014 - Nell’ambito delle manifestazioni e incontri di Vinitaly 2014, il Consorzio Franciacorta ha ospitato il dibattito sulle denominazioni DOCG e DOP in Italia e sulla loro ril...

Fattore F: FESTIVAL d’estate FRANCIACORTA con i fiocchi

27/06/2016 - Scommessa vinta. La Franciacorta si candida a essere sempre più il vino dell'estate 2016. A giudicare dall'interesse suscitato dal Festival d'estate Franciacorta, appunta...

abbinamento ostriche e Franciacorta by Ricci Curbastro

28/06/2016 - Franciacorta grande alleato delle Ostriche. In un Festival Franciacorta d'estate dove tutte le cantine della zona hanno proposto qualcosa di particolare, a Ricci Curbastr...

CA’ DEL BOSCO in Franciacorta cresce anche nel 2015 con ricavi a 31 Mn euro

23/06/2016 - L’esercizio 2015 si è chiuso per Ca’ del Bosco con un altro passo in avanti: i ricavi sono cresciuti da 28 a 31 Mn/€ e il Mol da 9,6 a 10,5 milioni. L’utile netto è stato...

Risultati FRANCIACORTA 2014: aumento vendite del 10%

28/01/2015 - Il 2014 si è concluso con segno positivo, +10% rispetto al 2013. Franciacorta ha venduto 15.475.977 bottiglie, di cui 1.428.993 all’estero. Ad oggi il mercato estero rapp...

La Montina: Degustazione di Primavera con Franciacorta e Colomba

13/03/2018 - In attesa della Pasqua La Montina propone un abbinamento speciale da affiancare alle degustazioni di Franciacorta: la Colomba. Dolce tipico da consumare in compagnia dura...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

nove − 4 =