Archivio Totale Articoli/News

Filtra per Categoria:
Pagina 1 di 522 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 522
| Scritto in Latte e latticini | (145 letture)yogurt-greco

Zenith International: temi d’innovazione per il mercato dello YOGURT GRECO

Zenith International, società di consulenza specializzata nel food&beverage, ha pubblicato un nuovo rapporto sull’innovazione nel mercato dello yogurt greco, evidenziando 6 temi chiave che guidano lo sviluppo dei nuovi prodotti in tutto il mondo: la funzionalità, lo yogurt da passeggio, gli ingredienti, le occasioni, l’imballaggio e l’orientamento trasversale al mercato. Oltre 60 profili approfonditi di prodotto contengono le immagini e la panoramica dettagliata del prodotto, con la descrizione dell’innovazione e l’applicazione attuale nel mercato. Le schede sono organizzate sotto 11 voci: a basso contenuto calorico, estensione di gamma, in edizione limitata, nuovo concorrente, bambini, indulgente, biologico, packaging, da bere, trasversali al mercato e congelati.

Leggi tutto…

| Scritto in Bevande Analcoliche | (306 letture)coca-cola-babbo-natale

La vera storia di Babbo Natale secondo COCA-COLA

Il Babbo Natale che tutti conosciamo e amiamo – quell’omone allegro con il vestito rosso e la barba bianca – non è sempre stato così. Prima del 1931, infatti, Babbo Natale era raffigurato in molti modi: ora come un uomo alto e magro, ora come un elfo dall’aria spettrale. Indossava la veste di un vescovo e la pelle d’animale tipica di un cacciatore norvegese. Quando il vignettista della Guerra Civile Thomas Nast disegnò Babbo Natale per Harper’s Weekly nel 1862, era una figura piccola simile a un elfo, accorso in aiuto dell’Unione. Nast ha continuato a disegnare Babbo Natale per 30 anni, cambiando il colore del suo mantello da quello marrone a quello rosso che tutti oggi conosciamo. La magica trasformazione del Babbo Natale di Coca-Cola avvenne nel 1931. Archie Lee, direttore creativo dell’agenzia pubblicitaria di Coca-Cola, ebbe l’idea di mostrare un Babbo Natale florido e gentile. Per creare l’illustrazione si rivolse all’artista Haddon Sundblom

Leggi tutto…

| Scritto in Acqua Minerale | (216 letture)bottled_water_supplier_environment

IBWA: l’industria dell’acqua in bottiglia sta dimostrando una solida leadership ambientale

Le aziende che imbottigliano acqua riescono ad utilizzare e gestire le risorse idriche in modo responsabile effettuando le seguenti operazioni: investire su progetti scientifici e tecnologici ampiamente riconosciuti con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’acqua; potenziare le pratiche di conservazione dell’acqua. Secondo le informazioni tratte dai dati EPA, le confezioni utilizzate per l’acqua in bottiglia rappresentano meno del 0,03% del flusso dei rifiuti degli Stati Uniti. La produzione di acqua in bottiglia rappresenta meno dello 0,02% del totale delle acque sotterranee prelevate ogni anno.

Leggi tutto…

| Scritto in Bevande Analcoliche | (244 letture)Rosario-Caputo-con-il-suo-management-2-300x200

I.B.G. Spa: nonostante la crisi, nel 2014 aumentano volume di produzione e fatturato

La IBG SpA, azienda campana leader nella produzione e nella commercializzazione di bevande analcoliche, si appresta a chiudere il 2014 registrando, nonostante la contrazione dei consumi, ottime performance sia nei volumi di produzione, sia nel fatturato. L’azienda, guidata da Rosario Caputo, con sede a Caserta e stabilimento a Buccino (Sa), produce e commercializza, in esclusiva, nel Sud Italia i brand Pepsi, Gatorade, Thè Lipton e Looza, e su tutto il territorio nazionale la storica bevanda Chinotto Neri.

Leggi tutto…

| Scritto in Distribuzione - Ristorazione | (350 letture)graphic-occhiello

Le GRANDI MULTINAZIONALI del food & beverage nel mondo

In un recente articolo su La Repubblica del 19.12.14 a cura di Paolo Griseri viene condotta una analisi critica sulla concentrazione dell’industria alimentare nel mondo. Secondo il quotidiano romano sono 10 i grandi signori dell’industria alimentare: 450 miliardi di dollari di fatturato annuo e 7.000 miliardi di capitalizzazione, l’equivalente della somma del PIL dei paesi più poveri della Terra. “I 500 marchi riconducibili ai dieci signori della tavola — spiega Roberto Barbieri, direttore generale di Oxfam Italia — sono spesso vissuti dai consumatori come aziende a sé stanti. In realtà fanno parte di multinazionali in grado di condizionare non solo le politiche alimentari dell’Occidente ma anche le politiche sociali dei paesi più poveri”.

Leggi tutto…

| Scritto in Caffè - Tè - Bevande Calde e Coloniali | (689 letture)Coffitalia 2014-15 Annuario Ebook pdf gratuito - Caffè Italia

Nuovo COFFITALIA® 2014-2015 in edizione digitale: download gratuito da beverfood.com

Con un consumo totale annuo intorno ai 242 milioni di kg di prodotto tostato ed un giro d’affari alla produzione intorno ai 3,4 miliardi di euro, di cui ca. un terzo destinati all’esportazione, il settore del caffè è uno dei più caratteristici e vivaci del food & beverage italiano. Il nuovo annuario settoriale COFFITALIA® 2014-2015 è oggi pubblicato in versione digitale bilingue (italiano e inglese) con possibilità di download gratuito dal sito www.beverfood.com in modo da poter raggiungere il massimo di utenti presso tutte le categorie interessate al mondo italiano del caffè e delle altre bevande calde.

Leggi tutto…

| Scritto in Latte e latticini | (246 letture)mozzarella_ricotta_bufala_campana

ASSOLATTE: procedura più semplice per l’export dei formaggi italiani in Cina

Definite le procedure per le nuove imprese lattiero-casearie italiane che vogliono vendere in Cina. Un risultato importante, raggiunto grazie alla collaborazione tra Assolatte, Ministero della Salute e autorità cinesi. Un segnale del dinamismo del settore lattiero-caseario italiano che reagisce all’embargo della Russia continuando a cercare nuovi mercati di sbocco. Ci sono voluti quattro mesi di trattative e di confronti con le autorità sanitarie cinesi per raggiungere l’obiettivo: definire la procedura per inserire nuovi stabilimenti nella lista dei siti produttivi “autorizzati” a esportare i loro prodotti lattiero-caseari sul mercato cinese.

Leggi tutto…

| Scritto in Latte e latticini | (304 letture)parmigianoreggiano

I Love Italian Food: il PARMIGIANO REGGIANO è il re del Made in Italy

L’Oscar del gusto made-in-Italy 2014 va al Parmigiano Reggiano. A incoronare il Re dei Formaggi è stata la community internazionale dei 700mila foodies di I Love Italian Food, chiamati a scegliere le icone della cucina tricolore, tra una lista di prodotti tipici e di ricette emblematiche del nostro Paese. La consultazione – via Web – si è tenuta nel mese di novembre: il Parmigiano Reggiano ha raccolto il 20% delle preferenze complessive. Completano il podio, nell’ordine, la pasta e il Prosciutto di Parma. Seguono, comunque in ottima posizione, l’olio extravergine di oliva e la pizza.

Leggi tutto…

| Scritto in Birra | (342 letture)logo-salva-la-tua-birra

In che modo lo Stato sta cercando di ammazzare la PRODUZIONE BIRRARIA ITALIANA

Nonostante l’ottima performance anche in tempi di crisi, il settore birra rischia di arenarsi a causa dell’elevata pressione fiscale. Dal 2003 al 2013 l’accisa sulla birra è aumentata del 93%. Si supera il 96% se includiamo anche l’innalzamento dell’Iva dal 20 al 22%. L’ultimo pasticcio accise è dell’ottobre 2013, firmato Destinazione Italia, governo Letta. Nel provvedimento si prevedeva in 15 mesi l’aumento della tassa sulla birra in tre tranche. Per un totale del 30%.

Leggi tutto…

| Scritto in Birra | (291 letture)Maredsous_Winter

‘MAREDSOUS WINTER’ racchiude in fusto tutto il gusto dell’inverno

La birra d’abbazia della Brasserie Duvel Moortgat è distribuita in Italia da Dibevit Import Milano, 18 dicembre 2014 – L’inverno, con le sue temperature rigide, invoglia a gustare sapori nuovi o a riscoprirne di già conosciuti, come quello della classica d’abbazia belga Maredsous 10 che, solo nella stagione invernale, Dibevit Import – l’azienda leader in Italia nell’importazione e nella distribuzione delle migliori birre provenienti da tutto il mondo – distribuirà nella particolare versione in fusto. Il carattere deciso della bevanda è quello di sempre ma con una differenza rispetto alla bottiglia: non viene rifermentata.

Leggi tutto…

| Scritto in Distribuzione - Ristorazione | (306 letture)Pomodori-in-scatola-private-label-dei-supermercati

NIELSEN: L’acquisto di PRODOTTI A MARCHIO PRIVATO nella GDO italiana valgono il 18,4% del Grocery

Le marche commerciali sono parte integrante degli acquisti degli italiani rappresentando nel 2014 il 18,4% a valore del Grocery, anche se ancora lontano dal 41% di UK e Spagna e 34% della Germania. Tra le ragioni principali di acquisto dei prodotti a marchio commerciale, per il 66% degli italiani c’è il risparmio. Cosa intendono i consumatori italiani per risparmio? Dall’indagine Nielsen Global Survey on Private Label and Premiumization Trends condotta intervistando oltre 30.000 utenti internet in 60 Paesi, tra i quali l’Italia, emerge che ciò non significa necessariamente prodotti a basso costo, quanto la possibilità di poter spendere meno per gli stessi benefici offerti dai prodotti di marca: il rapporto qualità-prezzo della marca del distributore è ritenuto ottimo dal 67% dei consumatori.

Leggi tutto…

| Scritto in Varie | (369 letture)bonus80

NIELSEN: che ne è stato del BONUS di 80 EURO erogato dal governo Renzi?

Un’indagine Nielsen rivela le intenzioni di utilizzo del bonus di 80€ pensato dal Governo Renzi. I circa 10 milioni di italiani che ne hanno diritto, come si comportano con 80€ in più in tasca al mese? Solo il 54% li spende mese per mese, il 26% decide di risparmiarli, mentre il restante 21% dichiara di metterli da parte nell’immediato per far fronte a possibili imminenti spese importanti. La percentuale di chi dichiara che li spenderà mese per mese cresce al centro e sud Italia, rispettivamente il 58% e il 57%, evidenziando una situazione di maggiore difficoltà di questa parte del Paese.

Leggi tutto…

| Scritto in Latte e latticini | (264 letture)CamosciareSpot

Il formaggio CAMOSCIO D’ORO di nuovo in Tv per raccontare il piacere di camosciare

Camoscio d’Oro, una delle marche di formaggio più conosciute e apprezzate dai consumatori, torna on air dal 28 dicembre sulle principali reti Rai, Mediaset, La7, con due nuovi spot da 30 secondi e formati minori, firmati Republic, agenzia del network Publicis.
Una comedy brillante per raccontare il piacere di “Camosciare”, che solo il formaggio e le fette morbidissime di Camoscio d’Oro sanno regalare.

Leggi tutto…

| Scritto in Distribuzione - Ristorazione | (269 letture)esd-italia

ESD ITALIA: la centrale si rafforza ulteriormente con l’entrata di Aspiag Service

L’Assemblea dei Soci di ESD Italia ha deliberato un aumento di capitale sociale che è finalizzato all’allargamento della compagine sociale ad Aspiag Service Srl con decorrenza dal 1° gennaio 2015. ESD Italia, grazie alle ottime performance delle imprese ad essa associate, svilupperà già nel 2014 un volume di acquisti convenzionati pari a 15 miliardi di Euro e nel panorama distributivo italiano rappresenta la seconda forza dopo Coop Italia.

Leggi tutto…

| Scritto in Distribuzione - Ristorazione | (394 letture)conad

Risultati CONAD nel 2014: fatturato in crescita a € 11,7 mdi con 351 punti di vendita

Nel 2014 Conad registra una performance in controtendenza rispetto all’andamento del mercato, con il giro d’affari attestato a 11,73 miliardi di euro – 173 milioni in più del 2013 –, in crescita dell’1,5%. Risultato ottenuto con la riqualificazione della rete di vendita e un piano strategico di sviluppo realizzato anche per linee esterne (Billa, Despar e Eurospar). La rete è cresciuta con 351 punti di vendita, 89 dei quali rappresentati da nuove aperture mentre il resto sono ristrutturazioni o cambi di insegna. L’investimento complessivo è stato di 350 milioni di euro e ha creato 1.890 nuovi posti di lavoro, portando il totale a 48.604.

Leggi tutto…

| Scritto in Varie | (257 letture)assomensana giochi d tavolo

I tradizionali GIOCHI DI SOCIETÀ rendono il cervello più ricco

Tombola, Risiko, Monopoli, Cluedo e altri giochi da tavolo non solo allietano le giornate natalizie ma producono effetti positivi sul cervello dei partecipanti. Tutte queste attività ludiche, che comunemente sono inserite nei programmi delle Festività in famiglia, fanno bene alla mente e stimolano molte aree cerebrali, migliorando abilità cognitive, come la concentrazione. «Il gioco, in tutte le sue forme, è un potente mental training», conferma il professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, presidente di Assomensana (www.assomensana.it) che ha svolto studi in proposito, «Infatti, non a caso, l’incredibile maturazione del cervello dei bambini passa proprio attraverso il gioco!».

Leggi tutto…

Pagina 1 di 522 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 522