Pinterest LinkedIn

C’è chi lo fa con un sms o utilizzando un social network. Oggi messaggiarsi è diventato il nuovo modo di comunicare: facile e veloce, sintetico e diretto, diventa sempre più il linguaggio della nuova generazione. In questa visione di modernità l’azienda Caffè Moak lancia il cappuccino “social”, non solo da bere, ma in grado di comunicare un semplice messaggio o uno stato d’animo. Unendo la tecnica della Latte Art (versando il latte, con dei semplici movimenti di lattiera e tazza) e quella del Latte Paint (utilizzo di coloranti topping) vengono ricreati sulla superficie del cappuccino i disegni ascii, ovvero l’arte di realizzare immagini con il solo utilizzo dei simboli della tastiera di un computer o del telefonino; per intenderci le “faccine” con cui scriviamo se siamo tristi o felici. Se prima ci accontentavamo del buon cappuccino con un’ottima schiuma e una spolverata di cacao, oggi anche “l’occhio vuole la sua parte”. Per apprendere le tecniche della Latte Art e del Latte Paint Moak, che da anni ha avviato il dipartimento for[me] training, dedicato alla formazione, apre le porte al 1° Corso di Latte Art rivolto ai propri clienti

Annuario Caffè Italia Coffitalia

La Filiera del caffè espresso - La degustazione del Caffè di Franco e Mauro Bazzara - Planet CoffeeIl primo appuntamento è fissato il 6 Febbraio 2013 nel centro direzionale Moak. Una giornata full immersion in cui i partecipanti potranno apprendere la storia e le tecniche della Latte Art. Il corso, tenuto da Marco Poidomani, barman Aibes (Associazione Italiana Barman e Sostenitori) permetterà di sviluppare le capacità creative, introducendo le tecniche di creazione con il latte o altri elementi, di cappuccini artistici. Ovviamente, oltre alle “emotion” sarà possibile ricreare sulla superficie del cappuccino forme più svariate, dal cuore alla foglia, al tulipano, senza l’ausilio di stampini al cacao. Un modo nuovo di servire il cappuccino, che unisce alla qualità l’originalità di presentare il re della colazione tutta italiana e di comunicare con il cliente in modo giocoso e creativo. “L’idea – spiega Alessandro Spadola – direttore generale di Caffè Moak – di organizzare e ospitare il corso di Latte Art nasce dalla volontà di fornire ai nostri clienti uno strumento in più per migliorare la loro professionalità. Il corso, che rappresenta sempre più la carta vincente per il barista, non serve solo per imparare a realizzare coreografie e migliorare la presentazione del prodotto, ma anche per avere l’opportunità di poterlo fare nel proprio locale, in ogni momento della giornata, a qualsiasi cliente e in assoluta autonomia. Negli ultimi anni il mondo della caffetteria è cambiato: il barista sta diventando sempre più un professionista, in grado di soddisfare le richieste più esigenti dei clienti e sempre più diventa un grande comunicatore. Quello di essere sempre aggiornato e di proporre novità è per il locale un modo per distinguersi e per avere più successo”.

+info: Ufficio Stampa Caffè Moak S.p.A. sara.dipietro@caffemoak.com www.caffemoak.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

18 + quattro =