Pinterest LinkedIn

Siglato un importante accordo commerciale tra Cantina di Soave e Millennium, uno dei più affermati distributori di vini in Russia. L’intesa permetterà all’azienda di inserirsi ulteriormente in maniera capillare nel mercato russo e di consolidare le quote già conquistate. La sottoscrizione, immediatamente operativa, riguarda le produzioni dei vini doc Soave, Valpolicella e Bardolino, oltre agli igt Pinot Grigio, Chardonnay e Merlot. Il canale di vendita privilegiato sarà quello della distribuzione moderna che attualmente in Russia distribuisce il 95% del vino, contro un 5% coperto dai ristoranti e dai negozi specializzati (fonte Nomisma). Significativa la scelta del distributore Millennium – che in portafoglio presenta nomi come Taittinger Champaine, Louis Jadot, La Chablisienne, Prunotto, Torres, Freixenet – la cui rete vendita è ben radicata non solo nelle principali città come Mosca o San Pietroburgo, ma anche nell’intero territorio russo.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Cantina di Soave da sempre presenta una forte attenzione ai mercati esteri, dove è già attiva con le sue eccellenze in più di 40 paesi. Oltre infatti alle importanti azioni commerciali ad oggi avviate sul fronte americano, dove dal 2009 è operativa la commerciale Cantina di Soave USA, l’azienda riserva particolare attenzione al mercato russo. <>.

INFOFLASH SU MERCATO DEL VINO IN RUSSIA
Negli ultimi 5 anni, sempre secondo Nomisma, il consumo di vino nell’ex repubblica sovietica è cresciuto dell’80% con un importante trend di crescita per le referenze italiane che se nel 2001 rappresentavano il 4,7% sul totale del vino importato, nel 2008 hanno raggiunto il 20% e nel 2011 il 27,5%. Sono quindi ampi i margini di crescita per i vini italiani di qualità, dal momento che nel 2011 il 56% del vino consumato corrispondeva a produzioni interne, contro un 44% importato. Nonostante il consumatore medio russo non sia ancora molto esperto in tema di vini, si prevede che nell’intervallo 2011 – 2016 ci sarà un’ulteriore margine di crescita pari ad un 4,4% per i vini rossi ed un 3,8% per i vini bianchi.

INFOFLASH/CANTINA DI SOAVE
Cantina di Soave – 2200 soci, attivi su 6000 ettari di proprietà, 6 cantine produttive con 30 milioni di bottiglie prodotte, per un fatturato 2010/11 di ca. 90 milioni di euro – è leader nella produzioni delle doc Soave, Valpolicella e Lessini Durello. Il giro d’affari legato al mercato domestico incide per il 56% sul totale del fatturato, a fronte di un buon 44% derivante dai mercati esteri. La Germania si conferma il primo mercato di riferimento con 11,9 milioni di euro di fatturato per l’imbottigliato, seguita dalla Gran Bretagna con 10,2 milioni di euro di fatturato.. Cantina di Soave controlla oggi il 48% della produzione totale di Soave Doc, il 43% della produzione totale di Soave Classico, il 49% della produzione di Valpolicella Doc, il 70% della produzione di Lessini Durello. Il canale moderno copre il 78% del volume d’affari, a cui segue il 22% dato dall’Horeca +info www.cantinasoave.it

+info:

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

cinque × 5 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina