0

CONSORZIO TUTELA DEL GAVI

Consorzio Vinicolo
Corte Zerbo 27
15066 GAVI AL
Italy
Tel +390143645068|+3901431975184
Web
CONSORZIO TUTELA DEL GAVI su FacebookCONSORZIO TUTELA DEL GAVI su TwitterCONSORZIO TUTELA DEL GAVI su InstagramCONSORZIO TUTELA DEL GAVI su Youtube
Partita IVA: 08279750965

IL GAVI DOCG

Il Gavi Docg è prodotto da uve cortese 100 %, coltivate all’interno di una area geografica, prevalentemente collinare, della fascia meridionale della provincia di Alessandria che comprende interamente o parzialmente il territorio dei Comuni di Bosio, Capriata d’Orba, Carrosio, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, Pasturana, San Cristoforo, Serravalle Scrivia e Tassarolo. Già DOC dal 1974, il Gavi ottiene nel 1998 la DOCG che, attraverso rese più basse, esalta la qualità di questo nobile vino piemontese nelle diverse tipologie Fermo, Frizzante, Spumante e Riserva.

Nel calice il Gavi presenta un colore paglierino più o meno tenue con riflessi verdolini, profumo distinto e delicato, con sentori di frutta fresca e fiori bianchi, note di agrume e mandorle amare, che si arricchisce con l’invecchiamento di profumi minerali e complessità. In bocca è asciutto, pieno, gradevolmente fresco e armonico, di grande eleganza e finezza. Nelle tipologie del Riserva oltre al colore più dorato si esalta l’ampiezza di naso e bocca, più piena e ricca, nobilitata da aromi terziari e da un’inconfondibile
freschezza.

IL CONSORZIO TUTELA DEL GAVI

Fondato nel 1993 è un Ente Erga Omnes che agisce in favore e a sostegno di tutta la filiera di produttori, vinificatori e imbottigliatori. MIn oltre 20 anni ha percorso importanti tappe di qualificazione e rivalutazione della Denominazione compresa negli 11 Comuni. Il Consorzio infatti accompagna la crescita di una delle più grandi eccellenze enologiche italiane. Dal progetto di selezione clonale del patrimonio viticolo, attuato in collaborazione con gli esperti del CNR, alla verifica, nel 2002, dei vigneti appartenenti alla Denominazione sotto il profilo catastale e ampelografico; dalla dettagliata analisi del territorio attraverso le Carte di assolazione che valutano al meglio le vocazioni dei singoli appezzamenti alle indicazioni per la sostenibilità e la conservazione del territorio.

Dal 2013 il Consorzio Tutela del Gavi affida all’Associazione Italiana Sommelier l’incarico di degustare alla cieca i campioni di Gavi Docg delle aziende associate al fine di selezionare il vino più rappresentativo dell’annata per la bottiglia istituzionale del Consorzio. Questa bottiglia globe-trotter durante l’anno viene spedita alle redazioni delle testate giornalistiche, è protagonista dei banchi di assaggio internazionali, è la regina delle manifestazioni organizzate dal Consorzio come rappresentante della personalità del Gavi Docg. L’etichetta di questa bottiglia istituzionale celebra contestualmente un evento, racconta un progetto di comunicazione e diventa uno degli strumenti di comunicazione con cui il Consorzio racconta i progressi della Denominazione del Grande Bianco Piemontese.

 



Per un'informazione completa si rimanda alla Bancadati Cantine e Distillerie

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Gavi all’interno TUTELA %, coltivate DEL prevalentemente GAVI,Gavi da Il DOCG Docg è uve area geografica, cortese prodotto IL 100 una di GAVI CONSORZIO