Pinterest LinkedIn

In Estate si sa, il cliché vuole che aperitivi e cene siano accompagnati da vini bianchi, bollicine e rosé, tenuti rigorosamente in fresco. Ma per gli irriducibili winelover del rosso c’è un grande escamotage: la glacette del ghiaccio sdoganata anche per i vini rossi, per essere serviti freschi nelle serate più afose o in abbinamento a piatti di pesce.

E proprio il Valpolicella Classico in ghiaccio è la proposta “in rosso” di Cesari per l’Estate. Ideale nel più tradizionale abbinamento con piatti a base di carne, salumi e formaggi, nonché prezioso compagno di momenti di consumo open air come grigliate e pic-nic, il Cesari Valpolicella Classico 2022 è un rosso elegante e versatile, di ottima bevibilità che può rivelarsi una vera sorpresa per tutti coloro che amano pensare out of the box. Servito in ghiaccio per mantenere la temperatura di servizio tra i 12-14 gradi, è l’alleato perfetto per le serate estive. Si esprime al meglio in pairing creativi e sorprendenti con ricette a base di pesce, come gamberi o salmone affumicato accompagnati da crema di avocado, baccalà e anguilla. Ottimo non solo con le ricette della cucina tradizionale italiana, ma anche con quelle della cucina etnica, come la messicana e la giapponese, con tacos e sushi. Si abbina magnificamente anche ai piatti più strutturati tipici delle cene d’estate, come le zuppe di pesce, il caciucco, la paella e il cous cous con frutti di mare e crostacei.

Cesari Valpolicella Classico DOC 2022, dal color rosso rubino con riflessi porpora, ha un carattere fresco e fruttato che si esprime grazie a note fragranti e ben bilanciate di frutti di bosco e ciliegia. Prodotto da Corvina veronese, Corvinone e Rondinella provenienti da differenti vigneti della Valpolicella Classica, il Valpolicella Classico DOC viene vinificato in rosso, con macerazione delle bucce per 10 giorni, a cui segue una maturazione in acciaio di quattro mesi e un breve periodo di riposo in bottiglia. Dove si trova? Nei ristoranti, bistrot, wine-cocktail bar.

Cesari, storica cantina della Valpolicella, nella sua nuova vision dà voce all’anima contemporanea dell’azienda, che tra tradizione e modernità si esprime nella produzione di vini identitari, nel pieno rispetto del territorio, mostrando un atteggiamento proattivo volto a incontrare e soddisfare i consumatori moderni.

 

Ricevi le ultime notizie! Iscriviti alla Newsletter


CESARI

Fondata nel 1936 da Gerardo Cesari e pioniera nell’esportazione dell’Amarone oltre oceano, oggi CESARI è espressione territoriale della Valpolicella con l’esaltazione delle sottozone Bosan-Marano, e capacità di abbracciare la tecnologia quando necessario per evolvere lo stile produttivo, mantenendo l’eleganza e la tradizionalità che l’hanno sempre contraddistinta. Dal 2014 nel Gruppo Caviro, oggi guidata dal Direttore Generale Giovanni Lai, il cuore pulsante di CESARI batte nella provincia di Verona, culla dei grandi vini della Valpolicella Classica, tra le due cantine di Cavaion e Fumane, e si estende fino alle rive del Lago di Garda.  Con un totale vitato di 100 ettari in Valpolicella e 10 in Lugana, CESARI controlla ogni fase del processo di produzione dei propri vini, una distribuzione omnicanale capillare e di qualità, ed export in 50 paesi al mondo.

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

5 + otto =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina