Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino - Alcolici - Liquori - Spirits (Vecchia) | 2180 letture

LA DOUJA D’OR PORTA AD ASTI OLTRE 500 VINI DI QUALITÀ DI TUTTA ITALIA

Vino Douja Porta Asti Vini Qualità Italia

Vini Douja Italia Qualità Asti Porta Vino

La 45a edizione del salone nazionale di vini selezionati “Douja d’Or” porterà ad Asti, capitale del Monferrato nonché provincia piemontese con la maggiore superficie vitata del Piemonte, oltre 500 vini di qualità di tutta Italia. Dal 9 al 18 settembre, a Palazzo dell’Enofila, antico enopolio riconvertito in centro fieristico, si potrà degustare il meglio dell’enologia italiana selezionato attraverso il 39° concorso nazionale patrocinato dal ministero delle Politiche Agricole e riservato ai vini Doc e Docg. I risultati della gara enologica, che si conferma uno degli appuntamenti di maggior prestigio a livello nazionale, sono stati presentati il 24 giugno a Palazzo Borello, sede della Camera di Commercio di Asti promotrice del concorso enologico e del salone nazionale “Douja d’Or”. Al fianco del suo presidente, Mario Sacco, c’erano i vertici dell’Onav, l’Organizzazione nazionale assaggiatori di vino che da sempre cura le selezioni tecniche: il presidente nazionale professor Giorgio Calabrese e il direttore Michele Alessandria. “Il Premio Douja d’Or va quest’anno a 501 vini Doc e Docg di tutta Italia. Tra questi svettano per eccellenza 39 Oscar”, ha annunciato Mario Sacco.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Le 36 commissioni formate da oltre 250 esperti assaggiatori dell’Onav hanno preso in esame 1021 vini proposti da 389 aziende e cantine di tutta Italia. Dal 23 al 28 maggio si è svolta la prima tornata di assaggi: tutti i campioni che hanno ottenuto un punteggio eguale o superiore alla soglia minima di eccellenza prevista dal regolamento del Concorso sono stati riassaggiati da altre Commissioni Onav il 6 e 7 giugno per una ulteriore verifica di qualità. Una supercommissione di esperti dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino si è infine riunita il 9 giugno per assegnare gli ambitissimi Oscar della Douja riservati ai vini che hanno riportato, nelle varie fasi di degustazione, valutazioni superiori ai 90/100. Il livello qualitativo dei vini presentati continua a salire negli anni: “Accanto ai 501 premiati ci sono altri 422 vini che hanno ottenuto un punteggio compreso tra 80 e 84/90. Nel complesso possiamo dunque rilevare che il concorso è ambito da una platea di aziende di qualità”, sottolinea Michele Alessandria. Guardando alla presenza regionale, il Piemonte conferma la leadership con 118 aziende premiate per un totale di 223 vini tra i quali 14 Oscar. La seconda regione per numero di riconoscimenti è il Veneto: 46 premi tra cui 1 Oscar. Medaglia di bronzo alla Lombardia che porta a casa 38 premi tra cui 2 Oscar. Decisamente virtuosa la Provincia Autonoma di Bolzano: su 33 vini presentati ha ottenuto ben 26 premi, tra i quali 5 Oscar. La Sicilia è al terzo posto, dopo Piemonte e Alto Adige, per numero di Oscar (4), seguita da Toscana (3) e Lombardia (2).

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Il 45° salone nazionale di vini selezionati “Douja d’Or” che dopo molti anni lascia i Palazzi del centro storico (alcuni in fase di ristrutturazione) per trasferirsi a Palazzo dell’Enofila. La manifestazione occuperà non solo i due piani dell’Enofila ma anche il porticato ed il cortile esterno per un totale di oltre 5000 metri quadrati. Saranno riallestiti il banco di degustazione dei vini premiati, l’enoteca-self service, la Douja della Barbera e la Douja dell’Asti. Ad accogliere i visitatori ci saranno i piatti d’autore dei grandi chef astigiani, le serate d’assaggio organizzate dall’Onav dove vini e prodotti tipici delle regioni italiane si incontrano in abbinamenti particolarmente interessanti ed inediti; le degustazioni delle Camere di Commercio del Piemonte e delle associazioni di categoria. Ed ancora la rassegna Asti fa goal con le specialità agroalimentari proposte dagli artigiani d’eccellenza. Spettacoli, attrazioni musicali ed eventi culturali completeranno il programma del Salone. Domenica 11 settembre, la 38a edizione del Festival delle Sagre, evento unico nel panorama italiano. In mattinata oltre 3000 figuranti – con i loro abiti d’epoca, i trattori e gli attrezzi degli antichi mestieri – daranno vita ad una rappresentazione corale della società contadina tra Otto e Novecento. A seguire, il più grande ristorante all’aperto d’Italia con il ricco menu allestito da 45 pro loco astigiane e due pro loco “fuori porta”: Aglientu (provincia di Olbia-Tempio) proporrà gnocchetti con i “pulpeddi” (sugo a base di carne di maiale) e casciatine (dolce tipico gallurese con ricotta). La pro loco di Montanaro (Torino) servirà tris di formaggi canavesani con miele e i suoi tipici canestrelli.

Info: www.doujador.it, www.festivaldellesagre.it Ufficio stampa: Roberta Favrin 0141-535262 – roberta.favrin@at.camcom.it

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Asti Qualità Douja Porta Vino Italia Vini


Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

nove + tre =