Pinterest LinkedIn
[url=https://www.beverfood.com] La fonte Val di Meti di Apecchio in provincia di Pesaro Urbino, dopo una lunga odissea di sofferenze derivanti dalla situazione di crisi dei suoi precedenti proprietari, ha trovato finalmente uno sbocco positivo con l’ingresso in un gruppo stabile ed esperto, in grado di rilanciarla. Il nuovo proprietario della fonte è La Galvanina di Rimini, che opera con successo nel settore delle acque minerali, sia sul mercato italiano che all’estero.


La fonte Val di Meti faceva parte negli anni ’80 e nei primi anni ’90 del gruppo Italfin che raggruppava numerosi fonti italiane di acque minerali sotto il controllo dell’imprenditore laziale Giuseppe Ciarrapico. A seguito dei numerosi problemi finanziari e giudiziari di Ciarrapico, la fonte Val di Meti fu messa in vendita sul mercato unitamente alle altre acque minerali di Ciarrapico. Nel 2002 la fonte marchigiana passò sotto il controllo del gruppo San Paolo di Roma che però andò anch’essa in gravi in difficoltà e, quindi, l’azienda marchigiana fu messa di nuovo in vendita. Di fatto nelle ultime stagioni lo stabilimento di imbottigliamento è rimasto inutilizzato.

A fine 2007 finalmente la buona notizia: l’imprenditore riminese Rino Mini, che controlla la società La Galvanina (acque minerali e bibite) ha formalizzato l’acquisizione della Val di Meti con lo scopo di integrala nel proprio gruppo e rilanciarne il marchio e le vendite sia sul mercato interno che su quello estero, dove l’imprenditore riminese è particolarmente attivo da diversi anni. “Abbiamo deciso di acquisire lo stabilimento Val di Meti per ampliare la nostra capacità produttiva oramai satura nel nostro complesso riminese” ha spiegato l’imprenditore Rino Mini, che ha voluto scommettere nella sorgente apecchiese e nella sua acqua della cui qualità è fermamente convinto.

“Abbiamo fatto un investimento importante, nella consapevolezza che l’azienda ha bisogno di un rilancio forte per guadagnare competitività nel mercato” ha spiegato Mini, mettendo in evidenza l’importanza di un processo di automazione in grado di rendere efficiente lo stabilimento per creare un prodotto di alta qualità, in linea con gli standard con i quali la Galvanina, negli anni ha fidelizzato il mercato. “Lo stabilimento verrà più che raddoppiato, nelle attuali condizioni non c’è spazio sufficiente per garantire una produzione sia di vetro che di plastica” continua Mini, ponendo l’accento sulla nuova dimensione mondiale che vorrà dare al marchio, esportandolo, così come la Galvanina fa già con i suoi prodotti. Per quanto riguarda il posizionamento sul mercato del prodotto Val di Meti, Mini è intenzionato a puntare soprattutto su quella fascia di mercato composta di bambini e neonati, ai quali un’acqua povera di nitrati e floruri – come quella che sgorga dalle montagne apecchiesi – può essere facilmente indirizzata.

INFOFLASH BEVERFOOD SU LA GALVANINA

La Galvanina è una Spa riminese, controllata dalla famiglia Mini, che gestisce una delle più antiche fonti di acqua minerale naturale in Italia. L’acqua Galvanina, distribuita in tutti i paesi del mondo, vanta uno stabilimento d’imbottigliamento modernissimo con scelta di contenitori tutti rigorosamente in vetro che mantengono intatte nel tempo le caratteristiche dell’acqua. L’acqua Galvanina viene commercializzata nelle linee “Prestige” e “Blu”. La società gestisce anche l’acqua minerale a marchio Fontesana e produce inoltre una preziosa linea di bibite destinata per lo più all’esportazione. La Galvanina Spa ha fatturato nel 2006 circa 18 milioni di euro con un organico di 30 dipendenti.
+ info: La Galvanica spa .- Via Della Torretta 2 – Rimini (Rn) – Tel: 0541751315 Fax: 0541752110
www.galvanina.com

CONSULTA LA NUOVA SEZIONE DOCUMENTAZIONE: —-> bevande analcoliche

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> bevande analcoliche

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia 23-24 Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

2 × uno =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina