Pinterest LinkedIn

L’acqua aiuta a dimagrire? Nuovi studi internazionali dimostrano che bere acqua prima dei pasti aiuta a dimagrire e a mantenere nel tempo il peso raggiunto. E non solo perché con la pancia piena d’acqua non abbiamo nessuna voglia di mangiare, o almeno non solo per questo. Il fatto è che bevendo attiviamo una serie di meccanismi metabolici che ci aiutano realmente a perder peso. Lo spiega Nicola Sorrentino, docente di Igiene Nutrizionale all’Università di Pavia ed esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino, nel suo ultimo libro “La Dieta dell’Acqua” edito da Salani Editore.

bereacqua

Se nella nostra dieta quotidiana introduciamo tra i 6 e gli 8 bicchieri di acqua e abbiniamo un’attività fisica costante otterremo dei risultati visibili e duraturi nel tempo. Il libro di Sorrentino spiega come fare, e perché un gesto semplice come «bere un bicchier d’acqua» riesce dove molte diete alla moda non riescono. “La letteratura scientifica rende evidente il ruolo dell’acqua nell’attivare una serie di meccanismi metabolici conosciuti come termogenesi, ossia produzione di calore con dispendio energetico, che ci aiutano realmente a perdere peso”, afferma Nicola Sorrentino,– Un aspetto molto importante da sottolineare è che l’effetto dell’acqua sul metabolismo è di breve durata, tra la mezz’ora e l’ora”.

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

Qualche anno fa uno studio condotto in Germania e pubblicato su “The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism” ha valutato l’effetto dell’acqua sul tasso metabolico, cioè quante calorie vengono bruciate dal nostro organismo ogni giorno. I ricercatori hanno scoperto che bere due bicchieri d’acqua (500 ml) a temperatura ambiente (22°C), aumentava del 30% il tasso metabolico sia degli uomini sia delle donne coinvolte nello studio. L’aumento cominciava 10 minuti dopo aver bevuto e raggiungeva il suo apice a distanza di 30-40 minuti. Ma non è tutto: è stato osservato che, fondamentalmente, questo effetto si deve al fatto che l’acqua nel nostro organismo viene portata da 22°C a 37°C. Si è quindi osservato che questoinnalzamento della temperatura era in grado di bruciare i grassi negli uomini e i carboidratinelle donne. Risultati poi confermati da un altro studio di controllo.

Un effetto simile è stato riscontrato da un gruppo di ricerca israeliano nei bambini maschi (dagli 8 agli 11 anni) in sovrappeso. In questo studio è stato osservato un aumento medio del 25% deltasso metabolico dopo aver bevuto dell’acqua (4°C, per una quantità di 10ml/kg): l’effetto cominciava entro 24 minuti dall’ingestione e durava in media 40 minuti. Oltre all’effetto termogenico, i ricercatori sottolineano il ruolo della ‘spinta metabolica’ dei muscoliconseguente all’idratazione: un tessuto muscolare correttamente idratato è più attivo dal punto di vista metabolico. “Ecco perché non è importante solo bere, ma bere spesso durante tutto l’arco della giornata, senza arrivare ad avere sete”, conclude Sorrentino.

 

+info: www.greenme.it/consumare/acqua/16434-dimagrire-acqua-metabolismowww.inabottle.it/it/benessere/dimagrire-facile-come-bere-un-bicchier-dacqua

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Acque Minerali Acquista

1 Commento

  1. supeross909 Reply

    Bevo tantissimo, a cominciare dalla mattina con un bicchierone di acqua ed aloe herbalife. Sulla scrivania dell’ufficio ho ogni giorno una bottiglia da un litro e mezzo che finisco e poi bevo acqua durante i pasti oltre a mangiare molta frutta e verdura. Con il caldo si suda di più e bisogna mantenerci idratati, a prescindere dalla dieta e dal peso che abbiamo.

Scrivi un commento

uno × 5 =