Pinterest LinkedIn

L’isola di Arran si raggiunge con un viaggio di due ore da Glasgow cui fa seguito una traversata in traghetto di cinquanta minuti difficilmente dimenticabile e accompagnata da un panorama che fa mancare il fiato.
Con le sue montagne, vallate, cascate, boschi, laghi e castelli reali, Arran incorpora tutti gli scenari della Scozia dalle Highlands alle Lowlands. Per questo viene chiamata affettuosamente dai locali “la Scozia in miniatura”.

Il fiorire di micro-distillerie è un fenomeno che ha riguardato la Scozia negli ultimi due decenni. Isle of Arran è stata la prima ad aprire nel corso di questo nuovo interessante fenomeno.
Lo ha fatto proprio sull’isola da cui prende il nome, nell’estremo sud delle Islands scozzesi, nel 1995 dopo 150 anni circa dalle ultime distillerie attive. Infatti, Arran in passato era già luogo di distillazione, spesso clandestina e non legale, soprattutto nella parte più a sud. Nel XIX secolo si contavano 50 alambicchi illegali al lavoro sull’Isola. Vista la vicinanza a Glasgow, infatti, Arran era il luogo perfetto per poter produrre il whisky e poi commercializzarlo in città o sfruttare la logistica che la stessa poteva offrire. Questa è la ragione per cui oggi la distilleria, pur essendo una delle più piccole in Scozia, accoglie oltre 60.000 visitatori annuali.

Aperta nel 1993, Isle of Arran ha iniziato la produzione nell’agosto del 1995 e rilasciato il primo imbottigliamento di whisky di tre anni nel 1998 cui hanno fatto seguito le numerose edizioni successive. La distilleria sperimenta con sempre maggiore successo maturazioni in diverse tipologie di botti, tra cui quelle di molti vini europei.

La gamma di Isle of Arran è ampia ed è ora distribuita in Italia da Rinaldi 1957.

Harold Currie, fondatore della compagnia ed ex direttore generale di Chivas Brothers, è considerato un pioniere nel campo del whisky. Decise di aprire una distilleria 26 anni fa quando, ai tempi, la domanda era scarsissima e la maggior parte delle distillerie decideva di spegnere gli alambicchi per sempre.
Lochranza può vantare anche la vicinanza a una delle fonti d’acqua più pure dell’intera Scozia, Loch na Davie. Si tratta di un lago naturale le cui preziose acque vengono purificate da sette cascate naturali e dall’azione del granito rosso. L’acqua arriva direttamente in distilleria pronta per essere utilizzata senza alcun bisogno di filtrazioni o correzioni.
Il territorio è perfetto per l’invecchiamento del whisky, infatti la calda corrente del Golfo influisce sulla maturazione delle botti, mentre la penisola di Kintyre ha funzione di riparo sulla costa ovest. È un’isola montagnosa e di origine vulcanica, contrariamente a molte altre isole che sono piatte. Il clima è quindi completamente diverso da altre isole. Crescono palme sulla costa meridionale mentre ci sono montagne innevate a nord.

Lochranza Distillery di Isle of Arran utilizza oggi solo e unicamente malto scozzese non torbato. La fermentazione avviene in sei washbacks realizzati con il tradizionale legno di pino dell’Oregon, dalle 52 alle 110 ore, molto prolungata. Piccoli alambicchi con un collo stretto ed una distillazione lentissima aiutano a produrre un whisky leggero, fruttato e molto aromatico. Distillazione è molto importante: è la seconda più lenta di Scozia dopo Glengoyne. La distilleria riesce a riempire circa 100 botti a settimana, ha una capacità teorica produttiva di circa 750,000 litri annui. Nel 2019 si è aggiunta alla prima distilleria anche quella di Lagg, un ricordo del passato riemerso nel Sud dell’Isola: ma vi racconteremo più avanti nell’anno le novità di questa distilleria.

Arran Single Malt Barrel Reserve è un single malt non torbato, invecchiato per circa 7 anni in sole botti ex-Bourbon e imbottigliato a 43% al suo colore naturale. Al naso è fresco con note di agrumi, erba verde e sentori di vaniglia e mela. Al gusto è morbido con una leggera nota marina accompagnata dal miele.

Arran Single Malt Quarter Cask rappresenta alla perfezione il carattere dolce dei whisky della Distilleria. Si tratta di un single malt non torbato, invecchiato per circa 7 anni in botti ex-Bourbon, quindi affinato per due anni in botti da 125 litri di rovere americana first fill. Imbottigliato a gradazione piena, non colorato e non filtrato. Si presenta di colore dorato. Al naso il miele si fonde alle note agrumate e speziate e il suo gusto è dolce con note di vaniglia, agrumi e cannella.

Espressione di un invecchiamento in sherry ricco, pieno, Arran Single Malt Bodega Sherry Cask è un single malt non torbato che invecchia in botti ex-Sherry per otto anni ed è imbottigliato a gradazione piena. Non è filtrato a freddo e non subisce processi di colorazione. Al naso riporta note di cioccolata, arancia e uvetta con sentori di fichi secchi. Al palato è vivace con note di frutta rossa e cacao.

La linea si compone anche dei Single Malts in cui vengono esplicitati gli anni di invecchiamento, ecco quindi Arran Single Malt 10 YO, un single malt invecchiato per almeno 10 anni in un mix di botti ex-bourbon ed ex-sherry, poi affinato per circa 10 mesi in botti ex-sherry di primo utilizzo, è imbottigliato alla gradazione classica di 46% senza aggiunta di coloranti e non è filtrato a freddo. È un whisky che riporta al naso sentori di frutta e miele. Al sapore è leggermente piccante con note di cannella.

Arran Single Malt 18 YO, grande espressione della Distilleria, invecchia per 18 lunghi anni in botti che in precedenza hanno contenuto Sherry Oloroso. Imbottigliato a 46%, non subisce processi di colorazione e non viene filtrato a freddo. Al naso la frutta accoglie travolgente con note di marmellata e di legno. Al palato è di buon corpo, le iniziali note fruttate vengono accompagnate da quelle del cioccolato.

Rispecchia a pieno il carattere dell’Isola Arran Single Malt 21 YO, single malt invecchiato per almeno 21 anni in un mix di botti in rovere bianco americano ex-bourbon e rovere europeo ex-sherry prima di essere imbottigliato, senza aggiunta di coloranti, ad un classico 46%. Questo è il primo storico rilascio del 21 anni ed è disponibile in sole 9.000 bottiglie al mondo. Al naso c’è tutto lo stile della Distilleria: frutta matura, pesche, albicocche e limone con note di cioccolato al latte, burro, malto d’orzo e uva rossa. Al gusto è elegante, dolce e speziato, con note di scorza d’arancia, cioccolato, nocciole tostate, crema pasticcera.

Distillato nel 1995, anno di fondazione di Isle of Arran, Arran Single Malt 25 YO invecchia per il 65% in botti ex-Bourbon e per il 35% in botti ex-Sherry, poi viene fatto affinare per ulteriori 12 mesi in botti ex-Sherry. Non è filtrato a freddo, non subisce processi di colorazione ed è stato rilasciato in sole 3.000 bottiglie. Al naso la frutta rossa si accompagna alle spezie con un tocco legnoso e sentori di cannella. Al palato è un tripudio di sapori: mandorle tostate, mela cotta, pepe, cacao e frutta gialla.

La distilleria nel tempo ha iniziato a produrre anche Scotch Whisky torbato sotto un brand differente: Machrie Moor. Prende il suo nome dalla torbiera situata sul lato occidentale dell’Isola di Arran e viene prodotto in due versioni differenti.
Machrie Moor viene maturato in botti che in precedenza hanno contenuto Bourbon. Imbottigliato a 46%, non è filtrato e non subisce colorazione. Al naso leggero fumo mescolate con note di frutta secca e agrumi. Al palato è fresco con note di agrumi, torba e ananas.
Machrie Moor Cask Strenght è imbottigliato a gradazione piena al 56,2%. Si tratta di un Single Malt maturato esclusivamente in botti ex-Bourbon prima di essere imbottigliato, senza essere filtrato a freddo e senza aggiunta di coloranti. Al naso le note torbate si uniscono a quelle della frutta fresca, del pane appena sfornato e ai sentori di vaniglia. Al palato è robusto e dolce con sentori fruttati e di tabacco.

Le ultime due espressioni della distilleria sono invece dedicate a Robert Burns, indimenticato poeta ed eroe nazionale scozzese vissuto nel 1700.
Arran Robert Burns Single Malt è un whisky che si presenta al naso fresco con sentori di mele, fiori e spezie. Al palato è fruttato con note di vaniglia e agrumi e un finale persistente.

Arran Roberts Burns Blend è un blend di whisky Arran e Robert Burns che cattura l’essenza dell’Isola di Arran, un mix tra montagna e mare. Al naso sentori di spezie e nocciola, al gusto sentori di frutti rossi e legnosi.

 

+ info: www.rinaldi1957.it

Scheda e news: Rinaldi 1957 S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina